Tracy, da racchia a sexy star: “Usate lo sperma contro le rughe del viso”

20140418_67803_tracykisscTracy Kiss è una modella inglese di origine ungherese molto conosciuta in patria per le sue performance mozzafiato davanti all’obiettivo. La 26enne, però, non è sempre stata così incantevole e lancia un singolare segreto di bellezza alle donne.   Tracy, che vive nel Buckinghamshire, ha infatti raccontato di aver iniziato a soffrire, dall’età di 12 anni, di una particolare forma di acne rosacea. Quel problema, durante i primi anni dell’adolescenza, l’aveva esposta alla derisione generale a scuola, dove veniva presa di mira dai bulli che, poveri pazzi, non avevano intravisto il potenziale della ragazza.

Poco tempo dopo, infatti, Tracy iniziò a lavorare molto sul proprio fisico e più tardi iniziò l’attività di modella. La sua carriera procede a gonfie vele, anche se non si può dire altrettanto della sua vita sentimentale: la ragazza, infatti, ha alle spalle due separazioni e da ciascuno dei suoi ex compagni ha avuto un bambino. I suoi figli hanno rispettivamente sei e due anni e Tracy, che ha il tatuaggio delle loro date di nascita in numeri romani, dichiara: «Loro vengono prima di tutto. Adoro i bambini, nella nostra comunità siamo molto attivi per aiutare quelli bisognosi e permettere a tutti di avere un’infanzia felice».  In patria, Tracy ha ottenuto una popolarità ancora maggiore dopo la nascita di Gabriele, il suo figlio più piccolo. La modella, infatti, aveva fatto sparire in sei mesi ogni segno della gravidanza: «Ho imparato che se vuoi avere risultati, di qualunque natura, nella vita devi impegnarti sempre al massimo. Il duro lavoro in palestra è stato premiato».
La ragazza, che si definisce eco-friendly, è tornata alla ribalta in questi ultimi giorni, dopo aver consigliato sul proprio sito un particolare segreto di bellezza, già raccomandato da altre donne: usare creme per il viso a base di sperma.  «A consigliarmelo è stata la mia estetista, curo continuamente il mio viso. All’inizio ero un po’ titubante, poi ho fatto delle ricerche sul web e ho letto delle proprietà benefiche dello sperma, che contiene vitamine e proteine. Molte persone lo raccomandavano, e allora mi sono detta: ‘Perché non provare?’», racconta Tracy. La modella ha poi spiegato che non è stato facile trovare un donatore: «I miei ex compagni erano gli ultimi a cui avrei voluto chiedere dello sperma, così l’ho chiesto a un mio amico, Ben, che fa il personal trainer. Lui all’inizio aveva esitato un po’, poi ha accettato di darmene un po’ dopo aver fatto dei test e dopo avermi promesso di non bere nelle ore precedenti, perché l’alcool può alterarne la qualità».  Il segreto, spiega Tracy, sta nella preparazione di questa particolare crema: lo sperma va messo in frigorifero per qualche ora, poi va addensato con un po’ di albume e un paio di gocce di olio di lavanda o di oliva, poi dopo 15 minuti la crema può essere spalmata sul viso. «Non ci potevo credere, la mia pelle era diventata improvvisamente più morbida e liscia. Funziona davvero, meglio di qualsiasi altra crema di bellezza!», afferma la ragazza. E a confermare le sue ipotesi, ci sono dei fatti scientifici, come sostengono alcuni medici inglesi: «Gli enzimi contenuti nello sperma rendono la pelle più liscia, inoltre la consistenza restringe lievemente la pelle eliminando così le borse sotto gli occhi».

Gabriel Garko: “Quel nudo in Valentino aveva un senso, non era gratuito”

un-frame-della-prima-puntata-di-viso-dangeloGabriel Garko con le sue dichiarazioni a Oggi placa la polemica scoppiata a Mediaset sulla messa in onda di “Rodolfo Valentino – La leggenda”in merito alla scena di nudo integrale del bel attore. I vertici di canale 5 hanno infatti stabilito che la scena in questione era un pò troppo hot per una fiction di prima serata e ha deciso di censurarla. Garko si è detto molto dispiaciuto: Peccato che abbiano tagliato la scena in cui ero nudo. Quel nudo aveva un senso, non era gratuito avveniva in un momento simbolico importante della storia, quello in cui Rodolfo Guglielmi si spoglia di tutto per diventare un nuovo uomo, il grande Rudy Valentino. Mi piacerebbe che Canale 5 ci ripensasse, ma temo non ci sia niente da fare.L’attore crede molto in questo personaggio, si è impegnato molto per interpretarlo nel modo più veritiero possibile, per questo non condivide la decisione della rete televisiva:  E’ stata una bella sfida. Per prepararmi ho visto i suoi film, letto molte biografie, studiato danza fino a farmi venire i crampi.Per Gabriel è sicuramente una prova di recitazione in cui crede molto, ma purtroppo le sue fans dovranno fare a meno di vederlo in tutto il suo splendore.

Kasia Smutniak a Oggi:”Non è vero mio figlio non si chiamerà Pietro”

18514-kasia-smutniak-ospite-del-festival-di-592x0-2Semplice e sempre molto elegante nonostante lo stato interessante Kasia Smutniak non perde la sua aria nostalgica e a volta triste neanche in questo periodo felice della sua vita. Oltre ad attendere il suo secondo figlio Kasia è in giro per promuovere il film di cui è protagonista insieme a Francesco Arca “Allaccciate le cinture”di Ferzan Ozpetek. Alla presentazione del film l’attrice si è presentata con una camicia bicolore, pantaloni in tinta unita e decollete’ dorate un outfit chic e molto elegante che ben si accordava con il suo evidente pancino.

Kasia ha smentito al settimanale Oggi le chiacchiere sul sesso del nascituro, non sa ancora se è un maschio e se lo fosse non si chiamerà Pietro: Mi amareggia molto questa invasione del mio privato e trovo di pessimo gusto queste insinuazioni gratuite. Far nascere un chiacchiericcio circa il nome da dare a nostro figlio è perlomeno offensivo. Chi diffonde queste falsità dovrebbe capire che comportamenti del genere giocano con il dolore – e a volte con la gioia – delle persone. E dovrebbe porsi il problema di rispettare il nostro desiderio di vivere serenamente questo momento. Chiediamo solo di essere lasciati in pace.

 

Marco Bocci si tatua per amore di Laura Chiatti

marco-bocci-e-laura-chiattiC’è chi ha insinuato che Marco Bocci e Laura Chiatti siano prossimi alle nozze e che la giovane attrice sia anche in dolce attesa, ma per il momento quello che sappiamo è che la coppia è molto affiatata e innamorata e non mancano le prove. Il commissario Calcaterra ha voluto dimostrare il suo amore alla bella attrice tatuando sul suo braccio la stessa data che qualche mese fa si è tatuata Laura che ricorda la data del loro primo bacio, un gesto più che simbolico che dimostra il sentimento vero che lega i due artisti.

Dopo il flirt con Emma Marrone, Marco Bocci sembra aver trovato la donna della sua vita e nonostante sia tra gli attori italiani più corteggiati e belli del panorama televisivo sembra essere molto innamorato e deciso a convolare a nozze con la bella attrice.

La dieta disintossicante a domicilio

shutterstock_62163775Si inizia con il brindisi tra colleghi, si prosegue con l’happy hour tra amici, poi il party di compleanno… In poco tempo si accumulano così tanti grassi, tossine e calorie da compromettere il benessere generale e di organi come cuore, fegato, reni, arterie. È il momento di correre ai ripari con un regime alimentare depurativo, per perdere i chili accumulati (se serve) e per disintossicare l’organismo.

Perché disintossicare?

Le tossine possono essere introdotte nel nostro corpo con alimenti, medicinali, ecc. e sono prodotte dai processi metabolici del nostro organismo. Finché la quantità di tossine introdotte o prodotte è pari a quella eliminata attraverso pelle, polmoni, reni, fegato e intestino, tutto funziona. In caso contrario, le tossine si depositano nei tessuti, intossicando l’organismo e aprendo la strada a diverse patologie. Per questo motivo bisognerebbe ridurre al minimo stress, medicine, conservanti e seguire con costanza un regime alimentare sano ed equilibrato. Ma, si sa, non sempre è possibile. In particolari periodi, quindi, è necessario ricorrere a una “pulizia speciale” per eliminare gli accumuli di tossine e rinforzare l’organismo.

Il momento migliore per… ripulirsi

Il momento migliore per ripulire il corpo è dopo gli eccessi alimentari, in primavera per avviare il corpo alla rinascita, in autunno per prepararlo ad affrontare il clima rigido, e prima di una dieta dimagrante. Ecco un programma detox, semplicissimo, ma efficace, da iniziare quando gli impegni di vita e lavoro sono meno pressanti, ad esempio nel weekend.

Sabato: consumare solo frutta (bene le mele, escluse le banane) e bere 1,5 litri di acqua. La mattina è concesso the verde non dolcificato.
Domenica: assumere solo tisane, meglio depurative (a base di tarassaco, carciofo, cardo mariano, bardana, ortica, rosmarino cicoria, genziana), the verde o succo d’acero, non dolcificati.
Lunedì: consumare solo verdura cruda e cotta, e bere 1,5 litri di acqua. La mattina è concesso del the verde.
Martedì: consumare solo minestrone senza pasta o patate
Mercoledì: ritornare gradualmente alla normale alimentazione introducendo i cereali (pasta, pane, riso).
Giorni seguenti: introdurre anche pesce, uova, formaggi, carne.
Durante la dieta si possono accusare malessere generale, gonfiore, cefalea. Nulla di cui preoccuparsi, è la normale reazione dell’organismo alla detossificazione. Come mantenimento dei risultati ottenuti o come disintossicazione periodica si può mangiare per un giorno alla settimana un unico tipo di frutto o verdura (escluso banane e patate), bevendo 1,5 litri di acqua.

Come rinnovare, e ringiovanire, la pelle

Dopo mesi in cui siamo stati coperti da strati e strati di tessuti, la pelle del nostro corpo (e anche i capelli) ha bisogno di respirare. Appare stanca, priva di vita e di luminosità. A cominciare dal viso, che va trattato con delicatezza per non rischiare di causare arrossamenti o screpolature. Ecco come procedere, zona per zona.

76A01B15C8DA97902159EB3FDFDDAA_h353_w598_m2_q90_cUVyJvLzvIn aggiunta alla consueta routine quotidiana di detersione, occorre prendere l’abitudine di esfoliare più in profondità, per favorire il ricambio cellulare ed eliminare le cellule morte, che sono una delle principali cause dell’aspetto opaco e spento dell’epidermide. Poi, una maschera idratante ed energizzante completerà il trattamento. Questa è una formula valida per tutti i tipi di pelle e può essere alternata a una formula specifica (purificante, antirughe nutriente etc.) per il proprio tipo di pelle. In alternativa al tonico classico, si può applicare una lozione a base di alfaidrossiacidi in modo da prolungare l’azione di rinnovamento. L’importante, in ogni caso, è scegliere formule adatte anche alle epidermidi delicate, così da non traumatizzare la pelle. Per le pelli impure è poi un must, ma la consiglio a tutte in questo periodo: una bella pulizia del viso eseguita in istituto, con bagno di vapore e scrub combinato, meccanico e chimico, per raggiungere le impurità più nascoste. Il trattamento professionale più efficace è a base di acido glicolico o lattico, in combinazione con altre sostanze a seconda del tipo di pelle, per esempio estratti vegetali dermo-purificanti e lenitivi. Una volta pulita in profondità, la pelle ha bisogno di un pieno di energia. Via libera alle formule a base di estratti di rosa mosqueta, malva, tiglio, calendula e iris, oltra al burro di karité (shea butter). Per le epidermidi più stanche, ottimi i trattamenti contenenti estratti di equiseto, avena e germe di grano. Fondamentali poi gli antiossidanti, tra i quali spiccano il tè verde e le vitamine A, C ed E, seguiti dai polifenoliestratti dall’uva e dalla frutta rossa (mirtilli, ribes e lamponi).

Corri? Occhio alle fratture da stress

indexLe fratture da stress sono determinate dall’azione di forze eccessive, continue, e reiterate in un preciso punto dell’osso, tali da indebolire la struttura scheletrica. Colpiscono nella quasi totalità dei casi le strutture ossee dell’arto inferiore e si manifestano soprattutto negli atleti che praticano attività di corsa.  I CONSIGLI DI STEFANO LOVATI (medico chirurgo specialista in ortopedia e traumatologia, responsabile ortopedico S.S. Lazio e sport clinique Paideia)  Tra i fattori predisponenti: sovraccarichi funzionali indotti da alterazioni morfologiche ossee (tibia arcuata, piede cavo), squilibri posturali, eccessivi allenamenti. Le donne con bassi livelli di estrogeni presentano un rischio 6 volte maggiore rispetto agli uomini, ma guariscono molto prima.  Il dolore inizia spesso modestamente e può arrivare nel giro di 2 o 3 settimane a un’intensità tale da impedire il gesto atletico. Generalmente è localizzato, e assente durante il riposo. La diagnosi non sempre facile negli stadi iniziali. Successivamente esami strumentali come Rm, Tac e scintigrafia ossea, aiutano a definire l’eventuale frattura. Il trattamento dipende dalla sede e dalla gravità. Spesso al riposo si abbina una fisioterapia con tecar e campi magnetici pulsati, onde d’urto e farmaci osteostimolantii. A volte si utilizzano plantari. Raramente si ricorre al trattamento chirurgico.

Bruciare calorie facendo sesso? Nasce un sito che le quantifica in base alla performance

414710_265998482_-passionee_H002712_LBruciare calorie facendo sesso? È sicuramente un modo divertente per mantenersi in forma e per aiutare a calcolare i grassi bruciati arriva uno strumento online.
Da UKMedix.co.uk , una farmacia online specializzata nella perdita di peso e la salute sessuale arriva una sezione specializzata nel consumo di calorie durante l’atto sessuale.
Durante un rapporto con una durata di mezz’ora si possono bruciare fino a 150 calorie, pari a 15 minuti di jogging.  Lo studio per la creazione di questo calcolatore è stato fatto da diversi scienziati che hanno sottolineato la validità dello strumento.

“Depilarsi il pube può far male alla salute”: ecco perché è meglio non farlo

man having stone massage in spa salonAllarme infezioni per chi si sottopone alla depilazione pubica. Eliminare i peli sulle parti intime è ormai una moda diffusa tra le donne, ma rappresenterebbe un pericolo per la salute. E’ quanto emerge da uno studio spagnolo dell’Accademia di Dermatologia di Barcellona.   Senza peli il rischio di infezioni, irritazioni e di malattie a trasmissione sessuale è più alto. Del resto la “vegetazione pubica” è funzionale proprio alla salvaguardia delle infezioni sessuali.  I RISCHI Tra i rischi della depilazione intima ci sono forti irritazioni per non parlare della condilomatosi e la comparsa di verruche, Papilloma virus, herpes e altre malattie.