Il reggiseno sportivo conquista le star

Dopo le feste e la rilassatezza estiva le star corrono ai ripari. Smessi i bikini per le celeb è ora di tornare in palestra.
Le bellissime ovviamente non si mascherano con maglie informi e pantaloni larghi ma mostrano le curve nei loro reggiseni sportivi.

reggiseno-sportivo

Gli sports bra sono un trend in forte crescita tanto che i brand propongono sempre modelli nuovi, colorati e da mostrare con fiducia.
Le attività in cui si cimentano le stelle sono le più svariate, da una Martina Colombari che corre per i canyon americani a una Melissa Satta che fa yoga alle Canarie.
Ovviamente, le famose, non rinunciano alla scusa del reggiseno da allenamento senza niente sopra nemmeno per la strada o tra le mura domestiche. Così Khloe Kardashian si fa un selfie nella cabina armadio mentre Justine Mattera sceglie il letto e Carolina Marcialis si mette in posa davanti allo specchio.
Fanny Neguesha è una pantera a spasso per Parigi e al suo completo abbina anche il rossetto nero.
Chi è la più sexy? Giudicalo sfogliando la nostra gallery.

Nicole Kidman, spacco hot sul red carpet: il vestito svolazza sulla passerella

A 49 anni suonati rimane una delle più belle donne del mondo dello spettacolo: Nicole Kidman può contare ancora su un fisico mozzafiato e su un fascino davvero raro.

1

L’ex moglie di Tom Cruise, ha dato dimostrazione di tutto ciò durante il BFI London Film Festival quando la bellissima attrice è apparsa sul red carpet alla première di Lion: l’abito Armani Privé ha iniziato a svolazzare sotto i ‘duri’ colpi della brezza inglese, per la gioia di fotografi e fans, che non si sono lasciati sfuggire quei momenti. Il vento ha aperto lo spacco vertiginoso sull’abito facendo intravedere le gambe perfette della Kidman: nonostante il piccolissimo imprevisto, l’attrice ha mantenuto la sua eleganza raffinata.

Agnese Renzi in pizzo nero e trasparenze alla prima di “Inferno”

2015555_agnese-renzi3 (1)Un abito di pizzo nero e con trasperenze.Così Agnese Renzi, in compagnia del marito premier Matteo, si è presentata alla prima di “Inferno”, terzo capitolo della saga cinematografica diretto da Ron Howard e ispirato al bestseller di Dan Brown , che si è svolta sabato sera a Firenze. Saluti con il regista Ron Howard, con alcuni attori come Pierfrancesco Favino, Tom Hanks e con lo scrittore Dan Brown e l’allenatore del Leicester Claudio Ranieri.

Perché Baby George indossa pantaloni corti sia in estate che in inverno? L’esperto spiega il motivo

Baby George è sicuramente l’erede al trono più social di tutti i tempi. Le immagini ufficiali che lo ritraggono con il suo irresistibile broncio hanno fatto il giro del pianeta. Ma all’occhio dei più attenti non è sfuggito il fatto che in ogni stagione dell’anno il principino inglese indossa solo pantaloncini.

13631442_1139157442809264_2042536966810582516_n

In barba alla temperature rigide, il piccolo di casa Windsor scorrazza sempre a gambe nude. Anche durante l’ultima visita ufficiale in Canada, George ha indossato il suo immancabile indumento. Motivo? Non si tratterebbe di sadismo da parte dei genitori, ma di una ben più elegante questione di etichetta. Insomma, il pantalone corto “fa nobile”.
Lo spiega l’esperto William Hanson a Harper’s Bazaar: “I pantaloni lunghi sono per i ragazzi più grandi e gli adulti, mentre i pantaloni corti sono una silenziosa affermazione delle etichette sociali in Inghilterra. Sebbene i tempi stiano lentamente cambiando, un paio di pantaloni lunghi su un bambino è considerato borghese, quasi provinciale. E nessun nobile con un minimo di amor proprio vorrebbe essere assimilato a chi vive in periferia- men che meno la Duchessa di Cambridge”. Insomma il piccolo George potrebbe indossare i pantaloncini fino all’età di 8 anni, come già papà William e zio Harry. L’etichetta reale non fa sconti.

Belen e Iannone, pedalata in montagna: “Dai amore impenna!”, poi relax in vasca

Un’immersione nella natura del Sudtirol, tra mucche, pedalate e relax in baita per Belen Rodriguez e Andrea Iannone.

belen_e_iannone_gita_in_bici_in_montagna_dai_amore_impenna_656_ori_crop_MASTER__0x0

La neo-coppia si è concessa qualche giorno di solitudine, documentato ovviamente sui social. Si comincia con una sontuosa colazione.
Poi una rilassante immersione in vasca da bagno.
E infine pronti per pedalate nella natura.

Pitt-Jolie, Fbi chiude indagini sullʼaggressione dellʼattore al figlio

Altra tappa della separazione tra Brad Pitt e Angelina Jolie. Secondo quanto riporta il sito americano Tmz, l’Fbi ha chiuso le indagini sul presunto episodio di aggressione dell’attore ai danni del figlio a bordo di un aereo privato, perchè il fatto non sussiste. Quindi Pitt non sarà perseguito. Fonti delle forze dell’ordine spiegano che in realtà l’FBI non ha mai aperto un’inchiesta, ma ha solo raccolto informazioni sul caso.

ifigli-uguali-001-pitt-640x480

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni sul jet privato, il ragazzo non ha avuto nessuna ferita e il contatto con Brad sarebbe stato del tutto involontario. Intanto, al momento Angelina Jolie ha la custodia dei 6 figli, e all’attore è stato concesso di vederli.

Melissa Satta, una diavoletta a Tiki Taka

Melissa Satta esprime la sua fede calcistica nel modo più sexy possibile. Come? Vestendosi rossonera a Tiki Taka.
La più bella del programma sportivo di Italia 1 seduce in studio e a casa con il suo sex-appeal.

14572907_534683723392815_192399995322222956_n

Seduta sul divano dello show insieme a tanti ospiti illustri Melissa Satta discute delle partite di serie A con la stessa naturalezza con cui posa per gli shooting fotografici.
Se ci aggiungiamo un fisico da urlo e una bellezza stratosferica non è difficile immaginare perché la Satta venga considerata da molti la donna perfetta.
La signora Boateng è più milanista che mai nella prima puntata di ottobre con un prezioso minidress corto di Amen e dei cuissard in camoscio nero Le Silla.
Se i rossoneri apprezzano di certo, siamo sicuri che anche ai tifosi delle altre squadre questa Melissa Satta non dispiace affatto.

Nuovo trend vip: gonna corta? Stivale lungo!

La gonna si accorcia e lo stivale si allunga. La seduzione da amazzone conquista le vip che durante la Milano Fashion Week hanno sfoggiato “cuissard” di lusso e ad alto tasso erotico. Per la presentazione della nuova collezione Le Silla, nello showroom di via Montanapoleone, le starlette hanno calzato stivaloni sopra il ginocchio dal tacco alto, alcuni con l’intrigante gioco delle stringhe: ora più slacciate, ora più fitte per creare sensualità.

14440952_1093975393990991_4665425859256481318_n

E così le “fashion-blogger” Elena Barolo, Clizia Incorvaia, Melissa Satta e Barbara Snellenburg sono accorse alla corte di Monica Ciabattini, designer del brand, per ammirare le nuove collezioni Spring-Summer 2017, ispirate alle assolate spiagge di Cuba, tra tessuti etnici e laminati coloratissimi e pitoni pregiati con pietre preziose. Tutte e tre hanno optato per il modello sopra al ginocchio, seppure in modelli e colori differenti.

14470493_1368067346567127_6498304577969109075_n

Elena Barolo ha scelto la mise più intrigante: un minidress nero in seta e gli stivaloni stringati in vitello scamosciato nero che le avvolgevano le gambe creando un vedo e non vedo con l’intarsio tra il pellame e la pelle nuda. Clizia Incorvaia ha scelto il modello dalla stringatura chiusa sul fronte, che catapulta letteralmente nell’atmosfera punk degli anni Ottanta, abbinato a un abito della collezione Leit Motiv. Melissa Satta, che i modelli delle colleghe li ha già indossati durante le puntate serali di Tiki Taka, per il pomeriggio di Fashion Week ha preferito un colore camel e un tacco comodo e quadrato per poter correre da un party all’altro. Barbara Snellenburg sceglie una nuance bluette per cambiare il carattere dell’abitino scuro Redemption: da mood romantico al rock.

Amal Clooney, 40.000€ di vestiti in 15 giorni

Donna di carattere, professionista affermata e dal grandissimo potete mediatico.
Amal Clooney è diventata negli ultimi anni uno dei personaggi più inseguiti dai paparazzi, da quando ha sposato George Clooney poi è considerata una vera potenza. Tanto cercata e chiacchierata, Amal non poteva non finire nell’occhio del ciclone.

amal-alamuddin_980x571

L’avvocato per i diritti umani è impegnata al momento sul caso dell’ex schiava dell’Isis Nadia Murad e sta portando il suo caso all’attenzione di tutti, tanto da aver intrapreso in quindici giorni un vero e proprio tour de force tra incontri all’Onu e happening in giro per il mondo. Durante i vari appuntamenti Amal Clooney, grande appassionata di moda, ha sfoggiato un guardaroba da regina, con prezzi da capogiro. Capi così costosi da far storcere il naso ai benpensanti, che l’accusano di esibire un look troppo sopra le righe nella sua lotta al fianco dei più deboli. Posto che coi suoi soldi, duramente e giustamente guadagnati, Amal Clooney può farci quello che vuole, se volete sapere quanto ha speso per gli outfit delle ultime due settimane, leggete tutti i dettagli (in euro) e sfogliate la gallery.

12 settembre
Dove: incontro con Nadia Murad a Stoccarda
Il look: tailleur Sonia Rykiel (1.240 e 905), borsa Dolce&Gabbana (1.365), scarpe Aquazurra (540), occhiali Salvatore Ferragamo (220)
Totale: 4.270€

16 settembre
Dove: discorso all’Onu a New York
Il look: abito Gucci (1.500), borsa Dolce&Gabbana (1.445), décolleté Giambattista Valli (885), occhiali Gucci (360)
Totale: 4.190€

Settembre 17
Dove: intervista alla NBC
Il look: maglione e pantaloni Altuzarra (455 e 1.050), scarpe Giambattista Valli (920)
Totale: 3.930€

19 settembre:
Dove: incontro col primo ministro canadese Justin Trudeau alle Nazioni Unite
Look: tailleur Max Mara (800)
Totale: 800€

20 settembre
Dove: discussione all’Onu insieme a George Clooney
Il look: abito Alexander McQueen (2.065), décolleté Prada (485), borsa Michael Kors (1.235), occhiali Heidi London (190)
Totale: 3.975€

20 settembre
Dove: incontro all’Onu sul genocidio degli Yazidi
Il look: abito Pierre Cardin vintage (comprato a un’asta per 1.380), borsa e scarpe Dolce&Gabbana (1.365 e 1.065)
Totale: 5.190€

21 settembre
Dove: conferenza stampa con Nadia Murad
Il look: abito Gucci (1.690), décolleté Giambattista Valli (885), borsa Dolce&Gabbana (1370), occhiali Gucci (290)
Totale: 4.235€

22 settembre
Dove: in giro per filantropia a New York
Il look: abito e borsa Proenza Schouler (685 e 1.540), décolleté Paul Andrew (510), occhiali Elizabeth & James (220)
Totale: 2.955€

25 settembre
Dove: briefing alle Nazioni Unite
Il look: abito e borsa Michael Kors (3.100 795), décolleté Dolce&Gabbana (1.065), occhiali Dolce&Gabbana (190)
Totale: 5.150€

TOTALE: 39.655€

Trump attacca ex Miss universo chiamandola Miss Piggy”: “Ha girato video hard”

È guerra aperta, a colpi di tweet, tra il candidato repubblicano Donald Trump e l’ex miss Universo, Alicia Machado, chiamata in causa dalla rivale democratica del tycoon, Hillary Clinton, durante il dibattito tv e da allora al centro di feroci scontri.

6aa8163d0a2c5fc66f8818470738e570

Dopo averla dispregiativamente ribattezzata prima ‘Miss Piggy’, perché ritenuta troppo grassa, e poi ‘Miss colf’ perché di origine ispanica, Trump sferra un attacco senza precedenti con una raffica di tweet postati quando il sole non era ancora sorto – tra le 5.14 e le 5.30 del mattino, ora di Washington – in cui evoca un video hard girato dalla miss che adesso sta con Hillary Clinton.
La determinazione con cui Trump si ostina a prestare il fianco a questa storia nonostante chi da più parti gli consiglia di lasciar cadere l’argomento non passa inosservata ai media americani. che ne fanno oggetto di dibattito, così come salta agli occhi l’orario in cui Trump ha postato quei tweet. Machado accusa il tycoon di alimentare la polemica nei suoi confronti allo scopo di distrarre dai «veri problemi» della sua campagna. Anche l’ex Miss Universo risponde via social network e su Instagram scrive, in spagnolo: «Con la sua campagna di odio il candidato repubblicano insiste nello screditare le donne, che è decisamente una delle sua caratteristiche più terrificanti. Così facendo tenta di distrarre dai suoi veri problemi dalla sua incapacità di fingere di essere il leader di questo grande Paese».