Un tumore si porta via David Bowie. Addio all’uomo che cadde sulla Terra

David Bowie è morto nella notte “in pace” dopo una “coraggiosa lotta di 18 mesi” contro il cancro. L’annuncio è stato pubblicato sulla pagina Facebook del musicista, e la notizia è stata confermata dal figlio dell’artista, che ha chiesto il rispetto della privacy della famiglia. Solo pochi giorni fa era uscito il 28mo e ultimo disco, “Blackstar”, pubblicato l’8 gennaio in concomitanza con il 69mo compleanno del compositore britannico.

C_4_foto_1435967_image

David Bowie si è spento dopo una lunga battaglia contro la malattia, che negli ultimi anni lo aveva tenuto lontano dalle scene. L’ultima performance dal vivo risale a un concerto di beneficenza a New York nel 2006. Da allora, il silenzio era stato interrotto solo dall’uscita degli ultimi due album, “The Next Day”, pubblicato nel 2013 a 10 anni di distanza dal precedente “Reality” e appunto “Blackstar”, sette tracce accolte con favore ed entusiasmo dalla critica.
Il premier britannico David Cameron in un tweet ha scritto: “Sono cresciuto ascoltano e guardando il genio pop di David Bowie. Era un maestro nel reinventarsi e continuava ad azzeccarci. Una perdita enorme”.

Per dimagrire? Mangiate mentolo: parola dell’università di Padova

imagesIn uno studio appena pubblicato sulla rivista inglese Molecular and Cellular Endocrinology un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Medicina dell’Università di Padova ha individuato i meccanismi molecolari la cui attivazione regola la trasformazione del tessuto adiposo bianco in tessuto adiposo con caratteristiche simili a quelle del tessuto adiposo bruno in grado di bruciare i grassi immagazzinati al suo interno producendo calore.
«Una delle molecole in grado di indurre questa trasformazione è il mentolo – spiega il dottor Marco Rossato, della Clinica Medica 3, coordinatore del gruppo di ricercatori – noto a tutti per la capacità di evocare una sensazione di freddo una volta a contatto con cute e mucose. Questa sostanza di derivazione vegetale e nota da migliaia di anni, stimola le cellule del tessuto adiposo bianco a consumare i grassi producendo calore».
Il mentolo, ricorda Rossato, è utilizzato diffusamente nell’industria alimentare, cosmetica e farmaceutica e sembra privo di effetti collaterali nell’uomo e rappresenta pertanto una possibile nuova strategia per la cura dell’obesità.
Lo studio padovano ha dimostrato come il tessuto adiposo bianco abbia dei sensori in grado di «sentire» direttamente il freddo senza la mediazione del sistema nervoso. Questi sensori, attivabili dal mentolo e da altre molecole simili, sono in grado di aumentare il metabolismo del tessuto adiposo bianco portando al consumo dei grassi depositati al suo interno e alla produzione di calore.

Bellezza fai da te: come realizzare una manicure a regola d’arte

1317733953582Dalle prime cure alla maschera idratante, le 3 mosse ”tecniche” con cui prenderci cura, da sole, delle nostre mani con risultati davvero impeccabili.

Con la collaborazione di Stefano Bongarzone, visagista delle dive e delle donne, che frequentano il sul Salone in via Agri a Roma, e noto stilista d’immagine che si dedica con passione al suo lavoro. Lo potete seguire in TV, su RaiUno, a Uno Mattina.

Sappiamo bene quanto le mani siano il nostro primo biglietto da visita, e proprio per questo, prestare cura alla loro salute e bellezza, è importante quanto l’avere rispetto per tutto il resto del corpo. Non bisogna limitarsi al solo imbellettarsi con uno smalto all’ultima moda: la cura delle mani non va confusa con quella delle unghie. Quindi, come se ci affidassimo ai trattamenti di un’esperta estetista, è possibile realizzare un’impeccabile manicure anche da sole, stando comodamente a casa propria: dal taglio e limatura delle unghie al peeling, per finire con una maschera idratante. Vediamo come fare.

Bella Thorne come Miley Cyrus, la stellina Disney diventa sexy e trasgressiva

20140120_61360_bella_thorne4La storia si ripete: la scuderia Disney è pronta a lanciare una nuova bad-girl: Bella Thorne. La protagonista della serie tv per ragazzi “A tutto ritmo” ha infatti mostrato le curve per la nuova collezione di abiti del brand “Candie’s”. Con indosso micro-bikini e short cortissimi, Bella ammicca all’obbiettivo giocando a fare la femme fatale. La svolta da ragazzina acqua e sapone a provocatrice le ha però attirato parecchie critiche.
Il marchio Candie’s non vende vestiti, vende sesso e insegna alle ragazzine come essere seducenti – ha dichirato Katie Yoder, dell’associazione no-profit Culture and Media Institute – Il messaggio mandato dalla Thorne è che essere femminili non ha niente a che fare con l’essere genuine e che la sicurezza si acquista solo scuotendo i fianchi e muovendo il sedere”.  D’altra parte Bella non è certo la prima che lascia il nido della Disney per trasformarsi in una bad-girl scatenata. Britney Spears, Vanessa Hudgens, Lindsay Lohan e Miley Cyrus sono solo alcune delle bellezze dello show-biz che hanno abbandonato il look da brave ragazze per emergere a suon di nudi e provocazioni.

Sesso, qual è il momento migliore per farlo per le donne? Ecco giorno e orario

imagesIl momento migliore per fare sesso? Il sabato intorno alle 19,30. Secondo i risultati pubblicati dal sito Lovehoney.com, il 44% dei partecipanti sostengono che il savato sera sia il momento migliore per fare sesso.
Il 22% preferisce la domenica e il restante 22% il venerdì sempre in serata.
Il fatto che il sabato sia considerato da molti il miglior momento per l’atto sessuale è spiegabile in modo scientifico: solitamente il nostro fisico è più rilassato e propenso al sesso alle 16:33, ma generalmente non si hanno rapporti fino alle 19:33. Un quarto degli intervistati afferma di essere eccitato al mattino ma solo il 10% di questo gruppo pratica effettivamente del sesso, il restante 90% evita a causa dei tempi troppo stretti.
Gli impegni e la vita frenetica portano le coppie a fare sesso quando si è più tranquilli, quindi il sabato in serata in previsione di una mattina tranquilla come quella della domenica.

Rosy Maggiulli hot, l’ex ‘gieffina’ famosa per le sue ‘forme’ a nudo per il calendario 2014

20140118_61231_18_rr018Pose hot e forme da urlo per il calendario 2014 di Rosy Maggiulli. L’ex ‘gieffina’ nota per la taglia “extralarge” del suo reggiseno esce allo scoperto con degli scatti bollenti che accompagneranno i 12 mesi dei suoi fan.  Pugliese, 25 anni, bionda e provocante, Rosy Maggiulli si mette a nudo per tornare a far parlare di sè dopo la sua apparizione nella casa più ‘spiata’ d’Italia. E con queste foto potrebbe far breccia in diversi cuori.

Addio a Giorgio Consolini Cantore di ‘Tutte le mamme’

Bologna, Giorgio Consolini ,canzoneL’artista si è spento all’ospedale Maggiore di Bologna, dove era ricoverato da circa un paio di settimane. Il prossimo 28 agosto avrebbe compiuto 92 anni. Tra i suoi successi: ‘Usignolo’, ‘Vecchio scarpone’, ‘Il mare’ e ‘Luna rossa’. Cantò anche con Nilla Pizzi, Sergio Bruni e Carla Boni. Nel ’97 fu nominato Grand’Ufficiale della Repubblica da Oscar Luigi Scalfaro
Con Giorgio Consolini la canzone italiana perde una delle sue icone. Diventato famoso con ‘Tutte le mamme’, canzone con cui vinse il festival di Sanremo nel ’54 in coppia con Gino Latilla, tra i suoi tanti successi ‘evergreen’ vanno ricordate anche altre canzoni come: ‘Usignolo’, che cantò con Claudio Villa, ‘Vecchio scarpone’, terza classificata al festival nel ’53, ‘Il mare’, cantata in coppia con Sergio Bruni. Ed ancora, ‘Luna rossa’, che interpretò per la prima volta nel 1950 al festival di Piedigrotta e che fu poi riproposta da tanti altri artisti.

Consolini, nato a Bologna nel 1920, è morto all’ospedale Maggiore di Bologna, nel reparto di Medicina, dove era ricoverato da circa un paio di settimane. Avrebbe compiuto 92 anni il 28 agosto. Lascia la moglie, Lina Zanoli, con la quale due anni fa aveva festeggiato le ‘nozze di diamante’, e i figli Marco, ex campione di tennis, e Stefano, cantante lirico. Poco tempo fa la sua ultima apparizione televisiva, nel programma di Rai1 ‘I migliori anni’ condotto da Carlo Conti.

Il cantante ha girato, in tournee, tutti i continenti, spesso assieme ad altri artisti come Nilla Pizzi, Gino Latilla e Carla Boni, portando le note della canzone italiana soprattutto alle comunità dei nostri connazionali all’estero.

Per i suoi 80 anni, quando celebrò anche le nozze d’oro con la signora Lina, Consolini ricevette un telegramma di congratulazioni dell’allora presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, con ”gli auguri più fervidi e cari per tanti anni ancora di operosa attività artistica”. Nel ’97, un altro Capo dello Stato, Oscar Luigi Scalfaro, lo aveva nominato Grand’Ufficiale della Repubblica. Pure la sua Bologna lo aveva festeggiato, attribuendogli il 12 maggio 2001 la ‘Turrita d’argento’, un riconoscimento assegnato tra gli altri a Rita Levi Montalcini e Marcello Mastroianni e che l’allora sindaco, Giorgio Guazzaloca, consegnò a lui e alla soprano Gigliola Frazzoni. Tra i tanti premi ricevuti nel corso di una lunghissima carriera, anche un Disco d’oro e l’Oscar della musica a Parigi, insieme a Edith Piaf e Charles Trenet.