Kate Hudson, nude look e capelli rasati: “Ho copiato il taglio a mio figlio”

Capelli cortissimi e un abito super sexy argentato, mono spalla e con schiena completamente a nudo. Kate Hudson brilla di luce propria sul red carpet dell’Urbanworld Film Festival a New York.

C_2_fotogallery_3082849_5_image

L’attrice, 38 anni sorride al braccio del fidanzato, il chitarrista Danny Fujikawa, con il quale è felicemente accoppiata da quasi un anno. La Hudson ha rasato la sua bionda chioma per un ruolo cinematografico nel film “Sister”, un progetto scritto e diretto da Sia.
L’attrice ha detto addio alla sua folta chioma bionda per esigenze lavorative, dunque, e la sua fonte di ispirazione per il nuovo taglio è stata il figlio 13enne. “Ho copiato Ryder, lui li aveva così prima. E’ stato rasato per molto tempo” ha confessato l’attrice a ET “Mi ha detto ‘Mamma, mi fai sfigurare’ ed è rimasto sorpreso quando l’ho fatto. E’ stata la prima volta che ha potuto vedere quanto assomiglia alla sua mamma”.

JLo è tutta color carne (mutande incluse)

In vent’anni di carriera Jennifer Lopez ha saputo alternare outfit sensuali a creazioni principesche, che solo lei sa sfoggiare con portamento da vera diva. Sicuramente JLo non disdegna mostrare le curve ma quando opta per il mood elegante, batte tutte.
Ora che ha un nuovo amore, il giocatore di baseball Alex Rodriguez, la popstar del Bronx ha deciso di puntare su look romantici con una nota di provocazione.

18446694_1184352471694377_437019792270011866_n

Sul blue carpet dell’NBC Upfronts a New York, Jennifer Lopez ha incantato tutti con una creazione in satin color cipria di Elie Saab. L’abito con maniche lunghe e scollo incrociato ha uno spacco vertiginoso, che non è riuscito a coprire le parti intime dell’attrice. All’ingresso del teatro infatti, complici l’apertura nel tessuto e una falcata da star, i paparazzi hanno immortalato le mutande di Jennifer Lopez. Lei non si è scomposta per niente, un sorriso appena accennato e via all’evento.

Lato B e trasparenze audaci, si mostra così sul red carpet del Met Gala 2017e lascia tutti di stucco

2416202_1141_jenner (1)Lato B e trasparenze audaci, si mostra così sul red carpet del Met Gala 2017, lascia tutti di stucco Kendall Jenner è stata una delle star del Met Gala 2017 più ‘scandalose’: ha sfilato con il suo abito provocante sul red carpet catturando tutti gli occhi su di lei. Come Kendall anche la sorella, Kylie, si è presentata con un vestito audace così come le sorelle della moda Gigi e Bella Hadid.

“Troppo bella e sexy per recitare”: il ​governo bandisce attrice 24enne da cinema e tv

Un corpo troppo sexy, vestiti troppo succinti: è questa la motivazione con cui il governo cambogiano ha deciso di bandire dal mondo dello spettacolo Denny Kwan, un’attrice 24enne, vietandole per un anno di girare film e di apparire in tv e chiedendo alle case di produzione di non farla lavorare. Una decisione che ha provocato indignazione in tutto il Paese, scatenando le proteste di varie associazioni femminili e per la parità di genere che accusano l’esecutivo di aver violato la Convenzione Onu sull’eliminazione di tutte le forme discriminatorie contro le donne.

2405822_Schermata_2017-04-27_alle_13_57_08

Denny, che ha recitato in diversi film e vanta oltre 300mila follower su Facebook, racconta di aver appreso online del provvedimento preso nei suoi confronti e di non capirne la motivazione: secondo lei si tratta di una punizione “mirata”. «In Cambogia ci sono attrici molto più sexy di me – ha detto al Phnom Penh Post – I ruoli erotici che ho interpretato io sono niente rispetto a quelli di altre mie colleghe. In ogni caso, so benissimo che è mio diritto vestirmi come voglio, ma la nostra cultura, la gente cambogiana, non riesce ad accettarlo. E io non voglio parlarne oltre, perché ogni mia parola potrebbe provocare altri effetti negativi: so solo che devo accettare questa decisione. Vorrà dire che ora cercherò di non essere sexy come invece sono quando posto le mie foto su Facebook». L’accusa nei suoi confronti è di aver violato il codice di condotta del 2010, varato per promuovere la “conservazione, il mantenimento delle arti, la cultura, la tradizione e l’identità della nazione”. Denny, che è la prima artista cambogiana a essere punita in base a quel codice, nel maggio dell’anno scorso era già stata richiamata all’ordine dal ministero della Cultura e delle Belle arti che l’aveva convocata per “rieducarla” e spingerla ad atteggiamenti meno sexy. «Mi hanno educato come si fa con una figlia – racconta la ragazza – ma io avevo detto che mi sarei riservata il diritto di continuare a vestirmi come volevo». Il provvedimento ha scatenato nel Paese le ire delle associazioni per la libertà delle donne. Il gruppo Gender and Development Cambodia ha attaccato il ministero sia per motivi etici che giuridici. «Non avevano il diritto di punirla – dice Ros Sopheap, direttore esecutivo – perché non esiste alcuna legge che vieti di indossare qualunque abito si voglia: il governo sta violando la Convenzione Onu sull’eliminazione di qualunque discriminazione verso il sesso femminile». E Thida Khus, capo di Silaka, gruppo per i diritti delle donne, definisce “spaventosa” la mossa del ministero: «Queste punizioni avvengono solo nei confronti delle donne, è una discriminazione di genere». Il ministero della Cultura, dal canto suo, si dichiara convinto di aver agito correttamente. Chamroeun Vantha, capo del consiglio disciplinare, ha detto che Denny è stata punita per non aver rispettato la promessa scritta fatta al ministero con cui si impegnava a non vestirsi in modo sexy: «I membri del consiglio hanno deciso di punirla vietandole per un anno di lavorare nel settore dello spettacolo, come ad esempio cinema, tv e karaoke». E Pon Putborei, portavoce del ministero degli Affari delle donne, ha dichiarato che, in quanto personaggio pubblico, la signorina Kwan non ha il diritto di indossare ciò che vuole: «Deve stare attenta ai valori della nostra cultura».

Gli scolli delle star over 40 sono profondissimi

Over 40 e più sexy che mai. Se è vero che la sfontatezza aumenta con l’età, sono tante le star che hanno sensualità da vendere. Passano gli anni, gli eventi si riempiono di nuove, tonicissime ragazze pronte a tutto per il successo ma ci sono una serie di bellissime che non passano mai di moda. Anzi.

C_2_box_30632_upiFoto1F

C’è un particolare che, nelle ultime settimane, lega queste stupende donne sul red carpet: lo scollo esagerato, che svela décolleté ancora da urlo.
Prima fa tutti, Sharon Stone. Alla soglia dei sessant’anni, l’attrice è più bella che mai. Audace lo è sempre stata e non sembra intenzionata a smettere.
Lato A in bella vista anche per Jennifer Lopez, bomba latina avvolta nel velluto e nei ricami Elie Saab.
Non ha vergogna a mostrarsi Charlize Theron, sul red carpet con lo scollo profondissimo dell’abito interamente ricoperto di paillettes di Saint Laurent.
Opta invece per una tessuto nero e verde l’eterea Jessica Chastain, delicata e provocante al tempo stesso nella creazione Alexander McQueen. Punta su azzurro e argento Eva Longoria, nel vestito con pantaloni a plissè di Genny con scollo quasi ombelicale.
Infine, è un vanto nazionale Isabella Ferrari, splendida e maliziosa cinquantatreenne nel vestito con scollo a V decisamente rivelatore di N°21. Chi è la tua preferita?

Martina Stella, fuori di seno a Ballando con le Stelle

Fuori di seno per Martina Stella: ecco il momento hot a Ballando con le Stelle. Incidente hot per Martina Stella sulla pista di Ballando con le stelle: l’attrice è uscita di seno durante il ballo con la sorella.

2399299_1027_martina_stella_fuori_di_seno

Il maestro Paolo Belli l’aveva avvertita in diretta dell’incidente ma lei preoccupata per l’esibizione non ha capito che era l’altro seno ad essere uscito dall’abito e sia durante che dopo la performance davanti alla giuria ha messo in mostra il suo bellissimo decolleté.

Leotta contro Balivo, a Domenica Live animi accesi tra Karina Cascello e Dayane Mello

Le critiche all’abito scelto da Diletta Leotta per il palco del festival di Sanremo. E le polemiche per l’imitazione che di Sandra Milo, sempre al festival, ha fatto Virginia Raffaele. Nel mezzo, l’abito con lo spacco di Dayane Mello che diede “scandalo” sul red carpet del festival di Venezia, e le foto fatte scattate da Asia Argento a Giorgia Meloni, criticandola per il fisico post-gravidanza.

15894630_1341314685931875_8213333077871594431_n (2)

Toni accesi a Domenica Live sul tema “donne contro le donne”, dopo le polemiche degli ultimi giorni, dalle critiche mosse sui social da Caterina Balivo alla Leotta per l’abito scelto per parlare del caso di foto sexy rubate che l’ha vista protagonista nei mesi passati fino alle battute della Raffaelle, su amanti, relazioni e trasgressioni della Milo, che hanno provocato le proteste della figlia.
A scaldarsi, sin dai primissimi istanti, sono Karina Cascella e la Mello, entrambe in studio. La Cascella, infatti, sostiene che la modella ad oggi sia ricordata per quell’abito e non per la sua intelligenza. Affermazione condivisa anche da altri in studio, che la Mello respinge con forza.
A “raffreddare” gli animi pensa Lory Del Santo che invita la Mello al sorriso: “Ha un corpo che è peccato coprire – dice, parlando della modella”. Poi, rivolgendosi direttamente a lei: “Però sei fai scelte del genere, dovresti avere maggiore ironia”. L’appello cade nel vuoto.
Richiamo all’ordine anche da Platinette. Nel caso della Leotta, dice, “Non c’entra la questione della minigonna che provoca gli uomini, tirata in ballo da Maria De Filippi. Il tema è un altro: è che la minigonna magari a un funerale potrebbe non essere adatta”. E se l’abito della Leotta poteva andare bene per il festival, in studio ci si chiede se non fosse il tema ad essere sbagliato per l’occasione.
Sotto i riflettori, anche il caso Milo-Raffaele.
“Io credo che Virginia Raffaele sia una grandissima attrice che potrebbe usare l’ironia come arma e invece non lo fa, la usa nel modo più facile, con commenti da ragazzini, come: Mani grandi, c…. piccoli – dice Sandra Milo – Il fatto che attacchi così fortemente le donne non mi piace. Io le donne le amo”.
“È vero che la parodia deve anche essere feroce, ma io l’ho trovata solo volgare – commenta la figlia della Milo, Azzurra – Non l’ho trovata divertente, non mi ha strappato neanche mezzo sorriso”.
“È vero che io non ho mai nascosto i miei amori – aggiunge la Milo – ma non ne ho mai fatto questione di sesso”.
La Milo torna a raccontare in studio la telefonata ricevuta da Virginia Raffaele, però la Raffaele, raggiunta al telefono, smentisce di averla contattata.
“Lei mi ha detto che mi vede come una perenne bambina tutta rosa – dice la Milo – L’ho trovato così svilente. Come fa una donna a vedere un’altra donna come una bambina tutta rosa? Io credo che Virginia Raffaele sia bravissima ma credo che avrebbe bisogno di essere consigliata o di avere degli autori”.
Il mistero di quella chiamata rimane. E più in generale rimane come mistero il senso del buongusto, dimenticato tra chiacchiere, rimandi e silenzi poco eleganti o, al contrario, a volte, purtroppo mancati.
Per Filippo Facci il problema è vecchio: se quell’imitazione fosse stata fatta di un uomo e fosse stato detto che “si era sdraiato tutta Cinecittà” sarebbe stato applaudito, una donna invece viene criticata.
O forse chissà – ma l’argomento non viene toccato – imitazioni del genere, oggi, svilirebbero chiunque.

Melania Trump incanta: l’abito rosso che esalta le forme del suo seno

1487514278243.JPG--Ogni tanto ritorna. Ogni tanto si fa rivedere al fianco del suo Donald Trump. Si parla della first lady, Melania, riapparsa insieme a The Donald in Florida per un comizio dal titolo che ha contraddistinto l’intera campagna elettorale: Make America Great Again. Ed eccola, Melania, meravigliosa in abito rosso. Un abito strizzato che ne esalta le forme prorompenti, soprattutto quando immortalata di profilo…

L’appello romantico di Giulia Valentina

“Chi si siede di fianco a me?” a domandarselo a pochi giorni da San Valentino è Giulia Valentina, celeberrima ex di Fedez, evidentemente single nonostante i rumors di un nuovo flirt.

C_2_box_24803_upiFoto1F

Il nuovo interesse della ragazza sarebbe Sami Khedira, centrocampista della Juventus e fresco di separazione dalla moglie. E’ lui che Giulia vorrebbe al proprio fianco?
Un delizioso abito di pizzo Motivi indossato sotto al chiodo nero, lo sguardo languido e sognante e la panchina a forma di cuore a far da sfondo ai suoi pensieri, lo scatto di Giulia Valentina fa il pieno di “Mi piace” e raccoglie parecchi commenti. Ma a farle compagnia nel giorno degli innamorati chi sarà andato?

La finestra sui Grammy: esagerazioni da star

E’ Adele la trionfatrice dell’edizione 2017 dei Grammy Awards, con ben 5 riconoscimenti. Incetta di premi per la cantante che non ha però fatto parlare per il suo look, un abito verde molto casto. Sono altre le star che si sono accaparrate il pieno di flash per i loro outfit audaci e tutti con una caratteristica comune: la finestra sul seno.
Oblò, scolli a V profondissimi, top molto cropped e trasparenze estreme: i modi per enfatizzare il décolleté sono molteplici e tutti d’effetto.

C_2_box_24648_upiFoto1F

Se Jennifer Lopez punta su grazia ed eleganza in un abito lilla di seta e tulle, Demi Lovato azzarda nel suo abito in rete beige che fascia le forme generose e svela l’assenza di intimo.
Impossibile non nominare Lady Gaga che, dopo un periodo insolitamente sottotono, è tornata ad essere la solita provocatrice sul tappeto rosso. Shorts in lattice, stivaloni dalla zeppa spaventosa e un top che lascia ben poco all’immaginazione. Il tutto unito a una chioma rosa e a un maxi tatuaggio (finto?) di una falena sulla schiena.
La vincitrice morale della serata è Beyoncé, che ha portato per la prima volta il suo pancione sul red carpet. L’abito di paillettes rosse è una seconda pelle per la popstar che mostra con orgoglio i due premi vinti ma soprattutto le sue forme lievitate.