Smagliature dopo 6 figli, non indossa più il bikini. Poi sente il marito parlare con un amico

Per Sherny Kieser, 36enne madre di sei figli, la cura del corpo è sempre stata un elemento centrale: sia lei sia il marito, Julius, sono insegnanti di fitness. La donna australiana è sempre stata abituata a vedersi con un fisico scultoreo, da mostrare come motivazione a quanti le chiedevano aiuto per tornare in forma ma anche da esibire e vivere senza troppi pensieri.

41557906 (1)

Dopo le sei gravidanze, l’ultima nel 2016, quel corpo prima amico ha cominciato a non piacerle più a causa delle smagliature, e ha smesso di esibirlo come aveva sempre fatto: “Ho smesso di indossare il bikini e ho iniziato a indossare bermuda e magliette”, ha spiegato la mamma in un post su Instagram.
Proprio nello stesso post, però, Sharny ha spiegato a tutti i suoi followers come quel corpo che era arrivata ad odiare è tornato ad essere fondamentale, come e più di prima. Il merito è tutto del marito e di quanto è stato sorpreso a dire un giorno parlando con i suoi amici.
“Quelle smagliature sono il risultato del grande amore di una madre verso i suoi figli: sono i segni lasciati dai suoi figli mentre venivano al mondo”: questo quello che ha sentito dire a Julius. “Odiavo me stessa per lo stesso motivo per cui lui mi amava. Il mio corpo non era distrutto o disgustoso, si era solo trasformato da corpo di una ragazzina egoista a quello di una madre generosa, e le smagliature erano il segno della transizione. Ho guardato le mie smagliature e mi sono sentita orgogliosa, amata”.
Una volta cambiata la sua prospettiva su quei segni indelebili Sharny, che era arrivata a pensare fosse ormai inutile allenarsi e mangiare cibi sani, è tornata a fare esercizio, a nutrirsi con attenzione: “Solo cambiando il modo in cui guardavo al mio corpo, con orgoglio anziché odio”.

Cellulite pride di Ashley Graham: “Siate orgogliose della vostra buccia dʼarancia”

C’è chi fa di tutto per nascondere la cellulite e poi c’è Ashley Graham che non solo la ostenta, ma ne va pure orgogliosa. In vacanza nelle Filippine la modella fa uno zoom sulla gamba mettendo in mostra i suoi buchi, le protuberanze e la buccia d’arancia. “Faccio allenamento e cerco di mangiare bene. Mi piace la mia pelle…”, cinguetta su Instagram.

C_2_fotogallery_3008528_11_image

E’ solare, si gode la vita e ama il suo corpo con convinzione. Ashley, ancora in vacanza, questa volta a Manila, posta sul social una sequenza di immagini con un bikini animalier in spiaggia e davanti allo specchio. Gioca arruffandosi i capelli con le mani, scatta da più angolazioni e poi pubblica. Per lei il passaggio da Photoshop non esiste. Perché si piace così, con le smagliature, la ritenzione idrica e tutto quello che ormai nell’immaginario collettivo rientra nella categoria “inestetismi”. Ma non per lei.

10 abiti che hanno fatto la storia del cinema

Con la morte di Carrie Fisher, le immagini della Principessa Leila in bikini metallico sono tornate alla ribalta prepotentemente, a ribadire l’importanza dei costumi di scena.

C_2_box_22044_upiFoto1F

Ci sono abiti che hanno fatto la storia del cinema, diventando memorabili insieme alle scene in cui sono stati indossati. Abiti che sono divenuti il simbolo di un’epoca, di un film o di un attore.
Volete fare un tuffo nel passato? Ecco, in ordine cronologico, i 10 vestiti che hanno fatto la storia del cinema:

1 Vestito verde di Vivien Leigh in Via col Vento (1939)
In velluto verde, sontuoso e regale, realizzato con le tende della tenuta, simbolo di una Rossella O’Hara caparbia, che non si arrende.

2 Abito nero di Rita Hayworth in Gilda (1946)
Accessoriato di guanti lunghi e sigaretta con bocchino, è il vestito del celebre striptease di Gilda: simbolo di sensualità per un’epoca intera. Anni dopo, servì d’ispirazione per il celebre abito rosso di Jessica Rabbit in Chi ha incastrato Roger Rabbit.

3 Abito bianco di Marilyn Monroe in Quando la moglie è in vacanza (1955)
Un vestito che fa parte dell’immaginario collettivo: la gonna plissettata che si solleva sulle grate della metropolitana è l’icona stessa di Marilyn Monroe e della commedia americana anni 50. Fu disegnato dal costumista William Travilla.

4 Tubino nero di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany (1961)
L’abito perfetto, sinonimo di eleganza. Il vestito Givenchy di questo film considerato uno degli abiti più influenti nella storia dell’abbigliamento, accessoriato con la collana di perle, ha consacrato ai posteri l’immagine dell’attrice.

5 Bikini di Ursula Andress in Agente 007 – Licenza di uccidere (1962)
Un semplicissimo due pezzi, composto da un reggiseno intimo bianco abbinato a uno slip con cintura e fibbia dorata. Si narra che dopo la sua apparizione sugli schermi le vendite dei bikini salirono vertiginosamente. Anni dopo un’altra Bond girl, Halle Berry, indossò la versione arancione del celeberrimo costume.

6 Abito bianco di Claudia Cardinale in Il Gattopardo (1963)
Milioni di ragazze sognarono di possederlo, questo vestito con spalle a vista e ampissima gonna, indossato per la scena del ballo di Angelica Sedara. Con questa creazione in organza bianca il costumista Piero Tosi ebbe una nomination agli Oscar per il miglior costume.

7 Minidress verde di Jane Fonda in Barbarella (1968)
Il bustino metallizzato, decorato con pietre rettangolari, così come gli altri costumi del film, realizzati da Paco Rabanne divennero il simbolo della moda spaziale e futurista di quel periodo. Plexiglass e plastica entrarono prepotentemente nel mondo dell’abbigliamento come sinonimo di modernità.

8 Bikini di Carrie Fisher in Star Wars: Il ritorno dello Jedi (1983)
Ideato dalla costumista Aggie Guerard Rodgers prendendo spunto da fumetti fantasy-erotici, il costume da schiava, in rame e tessuto, aveva suscitato delle perplessità nell’attrice, preoccupata di apparire troppo sottomessa. E invece trasformò la Principessa Leila in un sex symbol.

9 Abito bianco e blu di Julia Roberts in Pretty Woman (1990)
La più bella e amata prostituta della storia del cinema ha indossato questo “vestitaccio” con oblò metallico e stivaloni in lattice per conquistare Richard Gere. Anche gli altri costumi del film sono entrati nella storia, in particolare l’abito da sera rosso indossato da Vivian a teatro e il vestito marrone a pois, scelto per la partita di polo.

10 Abito bianco di Sharon Stone in Basic Instinct (1992)
Una delle scene più trasgressive della storia del cinema è legata a questo vestito corto e senza maniche della costumista Ellen Mirojnick. L’attrice ancora sconosciuta, durante l’interrogatorio della polizia, accavallava le gambe rivelando l’assenza di biancheria intima: pare che il regista le avesse assicurato che non si sarebbe visto niente.

Bella Hadid e Emily Ratajkowski alle Bahamas: “Missione segreta”

Non è chiaro cosa stiano facendo alle Bahamas, visto che le dirette interessate parlano di un progetto ‘top secret’, eppure alle supermodelle Bella Hadid ed Emily Ratajkowski è bastato qualche scatto in bikini per scatenare una pioggia di like su Instagram. Assieme all’angelo biondo di Victoria’s Secret Elsa Hosk e a una delegazione di modelle composta da Hailey Baldwin, Lais Ribeiro, Gizele Oliveira e Rose Bertram, la coppia si è scatenata postando una carrellata di foto ad alto tasso di seduzione.

C_2_articolo_3046074_upiImagepp

In posa in riva alle acque cristalline, perennemente in bikini o mentre sono in sella a una moto d’acqua, le due top model hanno raccolto migliaia di like e commenti in poche ore. Secondo i beninformati, il gruppo di modelle si troverebbe alle Bahamas per scattare il ‘Victoria’s Secret Swim Special’, lo speciale televisivo dedicato ai costumi da bagno e realizzato ogni anno dal brand di lingerie a stelle e strisce.
Per altri si tratterebbe invece di uno shooting per ‘alè by Alessandra’, la linea di swimwear della brasiliana Alessandra Ambrosio. Per la sorellina di Gigi Hadid si tratterebbe del primo servizio fotografico per Victoria’s Secret, dopo il debutto sulla passerella parigina avvenuto il 30 novembre scorso, mentre Elsa Hosk è ormai una veterana del brand di lingerie, visto che per il colosso americano sfila dal 2011.

Chiara Biasi, un video sexy che fa impazzire… non solo Zaza

Cambio di marcia per Chiara Biasi. Da quando la fashion blogger fa coppia con il calciatore Simone Zaza, ha decisamente cambiato andatura.

C_2_fotogallery_3006783_11_image (1)

Eccola sfrecciare in bikini sensuale e seducente con il lato B in primo piano. Il video social incanta tutti…non solo Zaza.

A pranzo con Irina… ma la Shayk indossa un succinto bikini

Nel tempo libero mangia, dorme, va al cinema e sta con gli amici. Irina Shayk, modella russa, dai tratti bellissimi e dalle forme conturbanti posta uno scatto in cui è seduta a tavola in bikini. La sua scollatura è piccante e il pranzo è sexy.

C_2_fotogallery_3005962_20_image

Di recente ha posato nuda per GQ italia e ha detto di non cercare mai di sedurre: “Sono solo me stessa. A qualcuno piaccio a qualche altro no”. In questa foto non può non piacere…
Ha girato il mondo grazie al suo mestiere di modella, arrivato per caso. Lei dice che si sentiva bruttina e avrebbe voluto essere un maschio, per fortuna un’agenzia di modelle l’ha scoperta e ora i suoi scatti da brivido fanno impazzire una valanga di follower.

Federica Pellegrini non molla il bikini D’angelo

Federica Pellegrini non molla. Non lascia il nuoto e non rinuncia alla passerella. Per il terzo anno consecutivo Raffaela D’Angelo le affida il compito di chiudere il defilé di costumi da bagno seducenti, durante la Milano Fashion Week, e la campionessa di nuoto non delude le aspettative.

federica-pellegrini-399x505

In fondo, fare la modella per un giorno la diverte moltissimo e lo si vede da come si prepara nel backstage della sfilata in via Manzoni, controllata a vista dal fidanzato Filippo Magnini che la sbircia attraverso le tende in attesa di vederla sfilare davanti ai suoi occhi. Non si stacca da lei nemmeno per un attimo e prende posizione, in prima fila, solo all’ultimo minuto quando ormai le modelle stanno per calcare la passerella. Filippo si distrae, sorride, si concede ai selfie, ma quando esce lei si scioglie.
Federica Pellegrini chiude la sfilata di beachwear con un elegante completo bianco, pantaloni e sandali dorati: sotto il giacchino ricamato e prezioso si svela un bikini bianco supersexy, con addominali a vista. Anche la pettinatura ricorda il look da vasca di Federica, quando con i capelli bagnati si aggiusta a onor di flash. Qualche scatto d’obbligo per i fotografi, le foto con la stilista di cui è grande amica e poi via ad abbracciare Magnini, impaziente di stringerla a sé.

Donatella Versace, eccola a 61 anni in bikini

Vacanze di lusso per Donatella Versace che si concede gli ultimi bagni di sole a Portofino scortata da un aitante quanto misterioso uomo tatuato. A 61 anni l’imprenditrice indossa un due pezzi di gran rispetto che mette in luce la sua tintarella e una silhouette asciutta.

C_2_articolo_3032442_upiImagepp (1)

Si sa, è il piccolo dettaglio che fa la differenza e di certo nessuno deve spiegarlo a Donatella Versace che anche in mare aperto sfoggia grandi orecchini in oro giallo, braccialetti e orologio al polso e capelli biondo platino raccolti in una coda tiratissima.
Stilista e imprenditrice di successo, Donatella ha chiuso il 2015 della Gianni Versace spa a quota 645 milioni di euro, a +17,5% sull’anno precedente mentre le vendite sono aumentate del 28,9% passando da 980 dipendenti a 2mila. Queste sono le cifre riportate dal settimanale Novella 2000 che ha pizzicato Donatella in una pausa relax di qualche giorno in uno dei luoghi più incantevoli della Liguria.
Sorridente e di compagnia, la Versace si rilassa sul materassino mentre chiacchiera con il suo premuroso accompagnatore. Poi si concede una nuotata tra le rocce prima di asciugarsi al sole dando uno sguardo al telefonino.

Melissa Satta si fa sostenere il lato A da Nike

“La mia estate continua”, scrive una bellissima (e fortunata) Melissa Satta in bikini.
In trasferta alle canarie per stare vicino al marito Kevin Prince Boateng, giocatore del Las Palmas, l’ex Velina trascorre le giornate in spiaggia.

14333834_1093388794049651_3322012563160454806_n

Prima bagni e divertimento sul bagnasciuga insieme al figlio Maddox, sirenetto tra le onde con i suoi braccioli arancio poi un po’ di ginnastica al tramonto.
Se durante il giorno Melissa Satta si affida, come sempre, ai costumi Calzedonia per lo sport non può che optare per Nike.
Impegnata in una sessione di yoga sul porto, la Satta scrive su Instagram: “Mentre lo yoga sostiene il mio spirito il mio nuovo bra Nike Pro Indy Cool sostiene il mio corpo”. Più che un corpo che non ha decisamente bisogno di essere sostenuto, qui è il reggiseno che sembra dare il giusto supporto a un seno florido e prosperoso.
Da noi sarà anche autunno ma tra abbigliamento sportivo e bikini, l’estate spagnola di Melissa Satta non sembra essere destinata a finire a breve.

Il seno incontenibile di Emily Ratajkowski

Dopo un’estate che sembrava non finire mai tra acque cristalline e spiagge paradisiache, Emily Ratajkowski ha deciso di chiudere i bikini nell’armadio.
Ma coi vestiti addosso l’attrice non è certo meno bollente, anche perché gli abiti che sceglie Emily sono fatti con davvero pochi pezzi di tessuto.

14292395_988760581235436_6240433465671752439_n (1)

Al party Bazaar Icons durante la New York Fashion Week ce n’era di carne in evidenza. Se Chiara Ferragni ha lasciato tutti a bocca aperta mostrando interamente il sedere tra le trasparenze, Emily Ratajkowski ha fatto parlare il lato A.

La creazione di Julien MacDonald copriva a malapena il décolleté con due sottili bande di paillettes rivelando un seno sodo e perfetto.
La gonna nera sarà anche lunga fino alle caviglie ma questo look non è certo monacale. Se ci aggiungiamo l’espressione imbronciata di Emily Ratajkowski con make up marcato e i lunghi capelli scuri e sensuali, l’effetto bomba sexy è garantito.