Melissa Satta per Bata: nuda, ma non scalza

La campagna della capsule Melissa Satta x Bata ha sicuramente raggiunto l’obiettivo di attirare le attenzione sulle scarpe della nuova collezione: sono migliaia i commenti social alle sue foto in cui appare totalmente senza veli, ma con stivali, stivaletti, anfibi e décolleté da lei disegnate.

C_2_box_45493_upiFoto1Fanfibi, Bata, collezione, décolleté, disegnate., foto, gossip, ironica, Melissa Satta, messaggio, news, scalza, scarpe, stivali, successo, vestito, vip
Sebbene sembri svestita, Melissa Satta è riuscita nel difficile compito di risultare ironica e sensuale e soprattutto non volgare. Che sia una nudità vera o solo un ritocco in post produzione, la maliziosa passeggiata nuda (ma non scalza) su sfondo bianco, fa centro. A coprire le zone più hot, all’altezza del seno e dell’inguine, soltanto due bande nere. Il claim è “My shoes first”, ovvero “prima di tutto le scarpe”.
L’intento della campagna pubblicitaria di Bata è chiaramente provocatorio ma di indubbio successo. Il messaggio arriva chiaro e netto, senza fronzoli e strappa anche un sorriso: prima penso alle mie scarpe poi semmai indosso qualche vestito. Fondamentale per la riuscita anche il fisico perfetto di Melissa Satta: testimonial richiestissima, la moglie di Boateng ha segnato l’ennesimo goal nella propria carriera.

Julia Roberts sfila per Calzedonia. Alla serata dedicata ai collant anche Chiara Ferragni

Calzedonia ha presentato con Julia Roberts la collezione collant durante l’esclusiva sfilata #CalzedoniaLegShow a Verona nell’headquarter dell’azienda.
Quest’anno il marchio ha deciso di rappresentare il suo core business, il collant, protagonista indiscusso dello show, e celebrare questo accessorio che sta vivendo un momento di grande ritorno nella fashion industry, come visto sulle più importanti passerelle della moda internazionale.

a20116cf-3880-4608-b299-890479daa739

La collezione, che è stata indossata da 20 modelle di fama internazionale, vede protagonisti collant dalle più svariate fantasie, dall’intramontabile trama a rete, ai pois, alle divertenti longuette, ai glitter e alle stampe sempre più originali. Grazie a uno styling minimal e sensuale, le gambe delle donne e la collezione collant autunno/inverno sono stati protagonisti di uno show con il sapore di una sfilata moderna e glam, arricchita da coreografie ed elementi grafici che incarnano il mondo tutto al femminile di Calzedonia.
L’evento ha visto la partecipazione straordinaria della testimonial d’eccezione del marchio Calzedonia, Julia Roberts, che ha presenziato in prima fila alla sfilata serale del 5 Settembre.
I numerosi followers di Calzedonia hanno seguito attivamente l’evento su tutte le piattaforme social, grazie all’hashtag dedicato #CalzedoniaLegShow.
Non poteva quindi mancare la top influencer Chiara Ferragni, presente alla sfilata del 5 Settembre alle ore 12.00.

Bella, Gigi, Chiara… star con lo stivale fetish

Lo stivale al polpaccio va bene solo d’inverno? Falso. Soprattutto se sei una star. In questa infuocata estate 2017 le bellissime alzano ulteriormente le temperature con il cuissard rosso acceso di Fendi. Il modello, della collezione autunno-inverno 2017, è composto da un pannello frontale in vernice rossa e da uno posteriore in maglina.
Se l’accessorio cult è stato presentato in passerella da Bella Hadid, è la sorella Gigi Hadid insieme a Kendall Jenner a posare nella nuova campagna del brand con addosso lo stivalone.

C_2_box_38540_upiFoto1F (1)

La prima a portare questo cuissard sul red carpet è stata invece Hailey Baldwin, che ha spezzato la nota romantica dell’abitino nude con la calzatura fetish.
Durante la Paris Haute Couture di luglio, nonostante i 30 gradi in città, lo stivale è stato sfoggiato da Delfina Delettrez Fendi che l’ha quasi celato sotto il lungo abito in pizzo e dalla socialite e deejay Caroline Vreeland, nipote della storica direttrice di Vogue Diana Vreeland.
Poteva mancare all’appello Chiara Ferragni? La blogger si aggiudica il premio di più sexy: ai cuissard bollenti infatti aggiunge un abito rivelatore che lascia poco all’immaginazione.

Robbie Williams: “Love my life” sulla felpa

Robbie Williams debutta nel mondo della moda disegnando una collezione sportiva per il marchio Marc O’Polo. L’ex Take That dal carattere ribelle è anche il protagonista, insieme alla moglie della campagna firmata da Peter Lindbergh che li vede intimamente accoccolati sul divano, lui addirittura in mutande.

C_2_box_37119_upiFoto1F

La collaborazione ha avuto luogo in un clima di familiarità, che è confluito nel mood rilassato e intimo della collezione.
Il primo suggerimento creativo di Robbie Williams è stato di usare il logo in dimensioni superiori, tanto da renderlo protagonista dei capi. Ispirato alla giovane figlia Theodora Rose la tonalità tenue di rosa, mentre Ayda Field, la moglie di Robbie, ha proposto l’uso dei titoli delle celebri canzoni dell’artista “Love my life” e “Come undone“.
Tutti i capi della collezione sono realizzati in un tessuto a maglia morbida e doppia, con la firma di Robbie Williams ricamata sulla manica. C’è da scommettere che le fan faranno carte false per averne uno.

Chiara Ferragni ruba la borsa al suo “allievo”

“Quando lui ha un’ossessione e ti sta chiaramente infettando”. Di cosa parla Chiara Ferragni? Della passione di Fedez per la collezione Louis Vuitton x Supreme, la prima capsule realizzata dalla maison francese con un altro brand di moda. Il logo Supreme e il mood street del marchio si fondono nei capi iconici Louis Vuitton, dagli abiti alle borse, conquistando star e fashionisti.

C_2_box_36897_upiFoto1F

Fedez ha invaso il suo Instagram con gli scatti dei suoi (tantissimi) pezzi della collezione, che ha fatto provare pure alla nonna. Alle sfilate parigine, al fianco di una Chiara Ferragni bollente con abito trasparente e stivalone di vernice Fendi, il rapper ha scatenato l’ironia della rete per il suo outfit a cavallo tra il primo giorno di scuola e un pomeriggio all’oratorio, con tshirt, calzoncino, sneakers e ovviamente la Keepall Louis Vuitton x Supreme.
Certo è che Chiara Ferragni sembra apprezzare lo stile del futuro marito, tanto che ora è lei a farsi fotografare con la maxi bag rosso fuoco. L’allievo ha superato la maestra.

Vacchi: il ballo può attendere, il costume no

Arriva il caldo e Gianluca Vacchi torna in piscina. Almeno in quella scoperta, perché la sua villa di Bologna ne possiede anche una interna, adiacente alla palestra privata. Tra stilosi divani e vegetazione curata, Gianluca e Giorgia sfoggiano coloratissimi costumi.
Baciati dal sole e affiatati più che mai, Gianluca Vacchi e Giorgia Gabriele si rilassano a bordo vasca.

C_2_box_33477_upiFoto1F

La location è quella di sempre, ma i balletti non ci sono ancora. Sui social network sono in tanti a chiedersi quando arriverà la prossima danza di coppia che susciterà sorrisi, curiosità, emulazione e anche tantissime visualizzazioni.
Per ora Gianluca Vacchi e Giorgia Gabriele si limitano a una posa statica, una foto studiata, quasi patinata, accompagnata da qualche hastag e tag esplicativo: #gvlifestyle @effek. Tradotto: se ti piace lo stile di vita di Gianluca Vacchi, non puoi non avere i costumi Effek. In particolare la collezione disegnata da loro, un inno alla fantasia, al colore, alla libertà.

Selfie vestite Scervino (ma una è senza slip)

Succede di incontrarsi per caso a un evento, riconoscersi, salutarsi con gioia, sedersi vicine. Chiacchierare fitto fitto del più e del meno, farsi un selfie, divertirsi ignare di ciò che c’è attorno. L’evento era la sfilata di Ermanno Scervino, durante la Milano Fashion Week, loro sono Federica Fontana, Natasha Stefanenko, Barbara Snellenburg e Filippa Lagerback.

C_2_box_25908_upiFoto1F

Attorno è il caos pre-sfilata: ultimi momenti organizzativi, la ricerca del posto. Il parterre è ricco di personaggi noti, ma le 4 bionde spiccano per questa verve. Tutti le guardano, le fotografano, loro ignare continuano la loro reunion casuale. Belle ed eleganti, l’italiana Federica, la russa Natasha, l’olandese Barbara e la svedese Filippa sono una gioia per gli occhi.
“Siamo eccitate di vedere la nuova collezione”. Cosa indossate, chiediamo? “Ovviamente Ermanno Scervino!”. “Anche l’int. imo!”, precisa Natasha Stefanenko. “Io non lo porto” scherza una di loro, non diremo chi. Le altre ridono.
Giusto il tempo di chiedere il brand delle scarpe (Le Silla, Alaia, Gedebe, Krizia) e le lasciamo così, complici ed effervescenti, nel circo della Moda.

Emily, “bellissima” in slip durante Sanremo

Se avete guardato Sanremo, probabilmente avete potuto apprezzare anche il nuovo spot Yamamay. Sulle note della celeberrima “Sei Bellissima” di Loredana Berté, la modella statunitense Emily Di Donato mostra la propria bellezza e i completi intimi del brand.

Yamamay-cover-710x362

Ambientato su una barca, lo spot è un inno alla primavera, con la sua luce e i suoi colori. Ma il mare e la location passano veramente in secondo piano rispetto allo splendore e alla femminilità di Emily.
Occhi chiarissimi sulle tonalità del verde, fisico perfetto e pelle chiara e delicata, Emily Di Donato si muove sinuosamente sui divanetti in pelle, mentre la telecamera a distanza ravvicinata mostra i dettagli della lingerie: pizzo laccetti e fiori, per una collezione giovane e sensuale, come lei.

JLo mostra le scarpe (ma anche il reggiseno)

Dalle vetrine glamour di Neiman Marcus a Beverly Hills, Jennifer Lopez e il designer di scarpe Giuseppe Zanotti presentano la collezione di calzature “Giuseppe for Jennifer Lopez“. Nome che da per scontato che Giuseppe è lui, Zanotti, amato e conosciuto dalle star di tutto il mondo, ma che chiarisce a tutti che la musa è lei, JLo, la diva latina più acclamata.

16299433_1371825499505758_3041634093322215420_n

“Le scarpe devono sollevarmi, letteralmente e figurativamente. Con Giuseppe, abbiamo creato una collezione femminile e ultra-moderna di tacchi vertiginosi e sexy” ha dichiarato Jennifer Lopez. “Ho sempre amato come Jennifer indossa le scarpe e ammirato il suo innato senso dello stile”, afferma Giuseppe Zanotti. “Questa collezione rappresenta una donna forte e sensuale, sofisticata, proprio come JLo”.

16298667_1371826092839032_2851294327274927142_n

Una Valentino Camustar tra le dita, a dimostrare che l’unica vera stella è lei e un candido abito-cappotto Cushnie Ochs (indossato senza niente sotto), che metteva in risalto il sandalo Leslie: durante la presentazione Jennifer Lopez ha posato per i fotografi con sicurezza e sguardo felino. Poi, curvandosi lievemente in avanti, ha lasciato che la scollatura mostrasse le curve del suo seno. Peccato che l’intimo color carne le abbia fatto lo scherzo di venire allo scoperto!

Star senza specchio: le peggio vestite del 2016

Ci sono donne bellissime che scelgono abiti sbagliati e ci sono donne che, nonostante siano tutt’altro che perfette, optano comunque per look che non le valorizza affatto. Infine c’è chi, se un abito non è trash non se lo mette proprio. Passano gli anni, cambiano le collezione ma il mood non cambia: a fine anno si fa sempre la classifica delle peggio vestite.

c_2_box_20973_upifoto1v

Il 2016 ha regalato molto in questo senso, con tante star che hanno fatto a gara per accaparrarsi il vestito meno adatto. Come non partire da Madonna al Met Gala con una tuta in pizzo di Givenchy, scotch sui capezzoli, tiara in testa e fasce nere? Pizzo mal riuscito anche per Lara Stone, che però il seno lo mostra tutto.
Puntano sul lato A anche Nicki Minaj, bicolore e sfacciata in un abitino viola e arancione di Balmain e una Kim Kardashian futurista con stivaloni Balenciaga e abito trasparente color bronzo. Omaggia invece il film Romeo + Juliet Keke Palmer. L’attrice americana è indefinibile con un completo in pvc di Namilia con tante foto di Leonardo DiCaprio nelle scene della pellicola.
Smessi abiti teatrali e platform da 30 centimetri, Lady Gaga ha deciso di mostrarsi più al naturale. Ma tra i minishorts e il top tagliato svela davvero troppo.
E ora torniamo sul red carpet. Donna stupenda ed elegante, Nicole Kidman ha fatto diverse scelte discutibili quest’anno sul tappeto rosso, come l’abito con fiocco (o è un cigno?) di Versace. Se Rita Ora tiene uniti piccoli pezzi di tessuto con le corde in nuance, Elettra Lamborghini copre (pochissimo) con le forme geometriche. Infine cosa dire Giulia Salemi e Dayane Mello al Festival di Venezia? Meglio tacere.