Asia Nucciatelli: “Usano la chirurgia per somigliarmi. Sono fidanzata con Wayne”

ROMA – Ho incontrato persone che hanno iniziato a rifarsi chirurgicamente per assomigliarmi, persone che conoscevo”, Asia Nucciatelli si confessa ai microfoni di “Non succederà più”, condotto da Giada De Micheli su “Radio Radio”, e risponde alle critiche social che l’hanno accusato di aver esagerato con i ritocchini: “Quando si va così oltre non mi fa piacere – ha fatto sapere – Penso che tu abbia un problema e devi andare a farti curare”.

download (54)

Contro di lei la rete però non è stata gentile: “Ho dovuto disattivare i commenti. Molti commentavano strabene, c’erano poi gli haters che superavano il limite, coinvolgendo me e la mia famiglia”.
Vera la relazione con Wayne, rapper della Dark Polo Gang: “Con Gianmarco Valenza non c’è stato nulla. Ci sentivamo, ma non mi è scattato nulla. Sono fidanzata con Umberto ma non mi piace tanto parlarne perché me ne hanno dette di tutti i colori. La vita privata è un pochino più delicata, quindi tengo a tenerla per me. In questo periodo sto bene, sono felicissima”.

Raz e Paola contro Signorini: commenti e insulti su Instagram

FUNWEEK – Vola altissimo il gossip sul vincitore de L’Isola dei Famosi e la conduttrice che, tuttavia, qualche tempo fa aveva smentito qualsiasi possibilità di un ritorno di fiamma.

C_2_fotogallery_3080672_0_image

Ad Ibiza, complice il tramonto e le viste spettacolari, Raz Degan e Paola Barale pare si siano concessi lunghe chiacchierate e momenti di intimità rovinati però dai paparazzi sguinzagliati dal direttore di Chi. Per questo entrambi hanno pubblicato sui rispettivi profili Instagram un durissimo messaggio indirizzato a Alfonso Signorini, con tanto di ‘vaffa’ ribadito nell’hashtag condiviso ‘#fuckyouAlfonso’. Ecco di cosa lo hanno accusato (PhotoCredits@Social/CHI)

Levante: “Metto a nudo il mio dolore, si cade ma la vita sorprende sempre”

Che si possa fare musica rifiutando i talent Levante ne è la prova. La cantautrice (Claudia Lagona, ndr) è al suo terzo album, i suoi live sono sempre sold out e collabora con artisti come Max Gazzè, Fedez e J-Ax (Assenzio, ndr). Allontana il paragone con Carmen Consoli e va dritta verso la sua strada, che a 30 anni le permette di raccontare, come fa “Nel caos di stanze stupefacenti” che esce il 7 aprile, di quando si cade e ci si rialza dal dolore guardandosi allo specchio. Ma anche di abuso di social, violenza sulle donne e omosessualità…

C_2_articolo_3064634_upiImagepp (4)

E’ un album dedicato a chi è caduto e ha avuto il coraggio di rialzarsi, a me stessa in realtà, perché c’è tanto di me, perché nel dolore la vita ti sorprende sempre”, sottolinea. Immagina il disco come dodici stanze, in cui appunto ci si specchia: “In queste stanze c’è molto rumore, avevo bisogno di raccontare il caos che nasce dal profondo silenzio in cui mi sono ritrovata nell’ultimo anno”.
Quel dolore che le permette di mettersi a nudo, come nella cover del disco, in cui Levante appare bellissima, in slip e canotta mostrando le gambe, ma lo fa con il candore di una bambina: “Qualcuno ha criticato negativamente la foto e mi è dispiaciuto: se avessi voluto mettermi in mostra in maniera sexy avrei fatto altro. Io, nella mia stanza, sono così. E così mi sono voluta mostrare: una bambina di fronte a uno specchio”.
Lo stesso specchio che spesso ritroviamo nei social, che la cantautrice frequenta, senza però abusare come racconta nel primo singolo “Non me ne frega niente”: “Sono stata aggredita verbalmente dopo il mio giudizio negativo sul modo di manifestare solidarietà a Parigi in occasione degli attentati. Quello che è accaduto su Facebook dopo i fatti del Bataclan mi ha spinta a scrivere ‘Non me ne frega niente’. Rimasi scioccata, quel modo di esserci non mi era piaciuto e ricevetti commenti pesanti. Io non critico la rete, ma il modo poco educato di utilizzarla. Credo non ci siano grandi differenza fra realtà e internet, ma per strada non useresti mai quei modi che invece vengono utilizzati sui social. Mi dissocio dalla maleducazione”.
Nell’album Levante affronta anche temi come la violenza sulle donne e omosessualità. In “Gesù Cristo sono io” canta “una donna che si crede una regina ma in testa ha una corona di spine”: “Sono abituata a scrivere di me, questa volta, senza grandi pretese, ho voluto raccontare la storia delle donne maltrattate. Ho preso spunto da fatti biblici per raccontare la situazione di quelle donne che non hanno più il coraggio di esporsi. Perché, quando ami il tuo carnefice, non è facile chiedere aiuto”. Mentre “Santa Rosalia” è “una filastrocca dedicata a un’amica, scritta come se si volesse spiegare l’omosessualità ai bambini, con semplicità, parlo di una persona a me molto cara”.
La gavetta l’ha fatta nei pub e nei locali, ha detto no a X Factor ma oggi è soddisfatta: “Nel 2010 fui contattata per X Factor, invece decisi di partire per Leeds e di dormire per mesi sul pavimento del bagno. Forse non ho fatto la scelta giusta (ride, ndr). Non giudico chi fa i talent, credo siano due strade diverse ma comunque faticose. Ci vuole coraggio anche a fare tv, c’e’ il rischio di essere dimenticati. E’ necessario avere progettualità, altrimenti diventa un pericoloso salto nel vuoto”. Ma un giorno, forse, la vederemo a Sanremo: “E’ un palco che continuo ad ambire. Mi è caro, sono cresciuta guardandolo. In realtà sogno Pippo Baudo: sarebbe bello se potesse dire ‘l’ho inventata io’…”.

L’appello romantico di Giulia Valentina

“Chi si siede di fianco a me?” a domandarselo a pochi giorni da San Valentino è Giulia Valentina, celeberrima ex di Fedez, evidentemente single nonostante i rumors di un nuovo flirt.

C_2_box_24803_upiFoto1F

Il nuovo interesse della ragazza sarebbe Sami Khedira, centrocampista della Juventus e fresco di separazione dalla moglie. E’ lui che Giulia vorrebbe al proprio fianco?
Un delizioso abito di pizzo Motivi indossato sotto al chiodo nero, lo sguardo languido e sognante e la panchina a forma di cuore a far da sfondo ai suoi pensieri, lo scatto di Giulia Valentina fa il pieno di “Mi piace” e raccoglie parecchi commenti. Ma a farle compagnia nel giorno degli innamorati chi sarà andato?

Ilary Blasi imita la Marcuzzi in Alice + Olivia

“Se chiudi gli occhi mentre Ilary Blasi parla senti Alessia Marcuzzi”, “Vi prego spegnete il microfono ad Alessia Marcuzzi in regia che doppia Ilary Blasi perché mi destabilizza”. E ancora “Dalla voce sembra quasi che Alessia Marcuzzi stia doppiando Ilary Blasi”, “Una Ilary Blasi così Alessia Marcuzzi non si era mai vista”.

C_2_box_13490_upiFoto1V

Dopo la prima puntata del Grande Fratello Vip i social sono un fiume di commenti simili a questi. Sarà il capello biondissimo e ondulato, sarà il look – una tuta con corpetto oro e pantalone nero di Alice + Olivia che ricorda tanto le scelte della Marcuzzi -, sarà l’accento romano o quello studio che in fondo è praticamente sempre uguale ma alla fine a guardare Ilary sembra un po’ di rivedere Alessia.Succedeva già alle Iene e sta accadendo di nuovo col reality di Canale 5. Ilary Blasi ha la straordinaria capacità di generare le opinioni più discordanti. Anche per quanto riguarda la conduzione il pubblico è spezzato. C’è chi si dice convinto con affermazioni tipo “Ok… date a Ilary Blasi la conduzione di tutti i reality del mondo… grazie!” e altri che controbattono: “#IlaryBlasi se devi condurre così scocciata, molla. Metti ansia”. Certo è che tenere a freno un nutrito gruppo di celeb, da Valeria Marini a Elenoire Casalegno fino a Pamela Prati, dentro la Casa non è una passeggiata. Insomma, l’importante è sempre e comunque parlarne. Tutti unanimi sulla bellezza stratosferica di Ilary Blasi, in formissima dopo la terza gravidanza. Su quello non c’è proprio nulla da dire.

Belen “le esce” su Facebook e i fan impazziscono: “Sei bellissima”

“Ti vedo. Stop”. Con un messaggio sibillino e una foto che non lascia spazio all’immaginazione, Belen Rodriguez torna a stregare i suoi fan. Nell’immagine postata su Facebook, la showgirl argentina appare in tutto il suo splendore.

1676060_b1

Un selfie che non mette in mostra solo i tratti del viso ma anche un décolleté da urlo.  Lo scatto in poco tempo ha superato i 109mila like, con 1245 condivisioni. E i commenti entusiasti e un po’ sopra le righe dei follower non si sono fatti attendere. Un fan malizioso, riguardo alla didascalia della foto: “Ti riferisci al tuo capezzolo? Perché confermo, lo vedo anch’io”.

Elena Santarelli, pancione nudo al sole

“Vitamina D pura”, così Elena Santarelli, incinta del suo secondo figlio da Bernardo Corradi, si mette in giardino in bikini col pancione in bella vista per prendere il sole (vitamina D, appunto). E i follower si scatenano. Quel due pezzi nero che a malapena contiene le forme esplosive della ex naufraga provocano i commenti dei fan.

C_4_foto_1443012_image

Non fa freddo?Una gravidanza vissuta in tempo reale, quella di Elena che fotografa la crescita del suo pancione passo dopo passo. Mammina a tempo pieno e moglie premurosa dell’ex calciatore Bernardo Corradi, la Santarelli tiene informati i suoi follower su ogni suo movimento. Si tiene in forma con la palestra e il pilates, non si fa mancare sedute nelle spa e piscine rilassanti. Il fisico è perfetto, ma la showgirl lamenta di avere smagliature e cellulite: “Sono una cartina geografica. In gravidanza poi non ti dico… sono dotata anch’io di smagliature e cellulite 😉 sono umana tesoro, e gli ormoni non me fanno ciao, me abbracciano proprio le cosce”. La sua gravidanza è agli sgoccioli e tra poco Elena partorirà una sorellina per Giacomo.

Melissa Satta, quando il pelo divide

Fa un po’ di confusione con gli hashtag Melissa Satta su Instagram e scatena un putiferio.
La showgirl ha pubblicato una foto che la vede tutta imbacuccata in un enorme cappuccio di pelliccia. “Il freddo è arrivato anche a Milano”, scrive e aggiunge anche #fakefur, ad indicare il pelo sintetico.

Melissa-Satta-parka-AS65-2

E’ il finimondo, i follower si scatenano con commenti e insulti.
“Troppo pelo di cadavere sulla testa”, “Se hai bisogno di una pelliccia per sentirti bella e importante vali davvero poco!”, “Ma la pelliccia di un animale morto è necessaria? Ok è trendy…ma il cuore non lo è?” e via così.
Alcuni fan difendono Melissa Satta, commentando: “Ma leggere prima di commentare??? Ah scusate non sapete l’inglese!!!”. E ancora: “È finta ed è imitata benissimo”.
Il dibattito sulla necessità di usare pellicce va avanti ormai da decenni e le prese di posizione sono spesso agguerritissime e violente.
In questo caso, il tanto criticato parka indossato da Melissa Satta è in effetti di pelo vero. Il modello in cotone di AS65 ha profili in murmasky e fodera in coyote. E’ lo stesso brand a segnalare, con uno scatto social, la Satta a spasso per il centro con addosso il giaccone verde militare.
Oltre a scaldarsi, Melissa Satta può usare tutto quel pelo per nascondersi dai fan infuriati.

Simona Izzo e le altre stravolte dal botox

Dopo Gabriel Garko, anche Simona Izzo finisce nel tritacarne per colpa di un’apparizione tv. La moglie di Ricky Tognazzi appare diversa dal solito, ringiovanita, rifatta… La rete si scatena, girano i commenti e le foto a confronto tra la regista oggi 63enne e qualche anno fa. Ma non è la sola ad essere ricorsa alla chirurgia estetica…SIMONA IZZO, L’ULTIMA DI TANTE…

C_4_foto_1436118_image

Ospite di Bruno Vespa al programma Rai Porta a Porta, la regista appare decisamente cambiata. I giornali titolano sul volto magicamente ringiovanito, gli internauti si scatenano nei commenti e nelle illazioni. “Ieri sera ho visto una che aveva la voce di #SimonaIzzo e non le assomigliava per niente…” scrive una; “#SimonaIzzo ma che cavolo gli è venuto in mente di farsi?!? Stava tanto bene prima!! Che follia!!” aggiunge un altro; “Ma che è successo a #SimonaIzzo ???” ripetono in tanti.
In effetti era impossibile non notare le rughe d’espressione completamente sparite, le labbra a canotto e un volto molto più giovane. Ma lei lo aveva detto qualche mese fa in un’intervista a Di Più: “Mi sono fatta il lifting e ne sono felicissima. Lo consiglio a tutte“. E aveva aggiunto: “Non è finita qui. Ne ho già parlato con il medico e, molto probabilmente, intorno ai 65 anni dovrò fare un altro lifting. Nel frattempo continuo a tenere curata la pelle del volto”. Ma a quanto pare deve aver deciso di rifarsi ancora, prima dei 65…
THURMAN, ZELLWEGER, ZETA JONES…
Non solo la Izzo, sono molte le star sedotte dalla chirurgia estetica e che si sono ritrovate un un volto drasticamente rifatto. Uma Thurman non lo ha mai confermato, anzi ha parlato solo di trucco nuovo, ma pare che l’attrice abbia dato un nuovo volto alla sua espressività grazie al botulino. Renée Zellweger è stata stravolta dalla chirurgia, mentre Catherine Zeta Jones si è fatta spianare le rughe e ringiovanire il viso.

“Fammi vedere come vengo da morta”. E il nipote si fa un selfie con lei

“Fammi vedere come vengo da morta”. È la richiesta che una simpatica nonnina di Corridonia, classe 1929, ha fatto a suo nipote Valentino. E la foto ha fatto il giro del web. Nonna Paolina, alla veneranda età di 86 anni, ha deciso di esorcizzare il giorno del suo funerale vestendosi di nero, stringendo il rosario fra le mani ed allungandosi nel letto come ad una veglia funebre; poi ha chiesto al nipote di farle una foto per vedere come sarebbe venuta da morta.

1463588_20160105_113944_20160105_c2_mergnani

“Ho ascoltato la sua simpatica richiesta – dice il nipote della donna -. Mi sono fatto un selfie con nonna Paolina e ho pubblicato la foto su Facebook”. L’immagine ha fatto il giro del web, con tantissimi commenti che apprezzano lo spirito della nonnina di Corridonia. A differenza di altre sue coetanee che, giunte a questa età, sono terrorizzate dall’idea che la morte si avvicini, l’86enne ha deciso di scherzarci su, dimostrando ancora un volta il temperamento e la forza delle donne di un tempo.
A dispetto dei classici selfie dei più giovani, nonna Paolina questa volta ha sorpreso tutti con una idea bizzarra quanto inaspettata. Doppia soddisfazione per l’anziana signora che è stata felice quando il nipote le ha parlato del successo che aveva ottenuto la sua foto su Facebook. Una foto un po’ macabra, ma che alla fine ha strappato un sorriso al popolo del web.