Madalina Ghenea è in dolce attesa

La top model rumena Madalina Ghenea ha annunciato la gravidanza su Instagram, posando senza veli. In alcuni scatti sexy mostra orgogliosa il suo pancione mostrando un fisico perfetto e morbide forme mediterranee.

1488623130541.jpg--

Cicogna in volo per la modella e attrice romena Madalina Ghenea che su Instagram cinguetta: “Sono felice di condividere con voi questa mia GIOIA così tanto attesa: il DONO di un FIGLIO. Un vero e proprio MIRACOLO“…
Fino a poche settimane fa il ventre di Madalina era ancora piatto, ma sulla copertina di Gioia si mostra in… un’esplosione di curve materne. Seno e pancia lievitate annuncia così il lieto evento con tanto di messaggio per i follower: “Sono felice di condividere con voi questa mia GIOIA così tanto attesa: il DONO di un FIGLIO. Un vero e proprio MIRACOLO. Questa copertina e questa intervista con il magazine ‘Gioia’ rappresenta il mio quotidiano e le mie giornate fatte di AMORE, FAMIGLIA, SEMPLICITÀ. Ci siamo lasciati un anno fa su quel palco che amate tanto e dove mi avete fatto sentire tanto amata. Non potevo che tornare da voi ( In Italia) per condividere questo mio momento così speciale e così tanto desiderato. LA MATERNITÀ è un regalo che auguro a tutte le donne…”.
Padre del bambino è il milionario romeno Matei Stratan con cui la Ghenea è fidanzata dall’estate del 2016. Tra gli ex amori della modella anche lo stilista Philipp Plein, l’attore Gerard Butler e l’attore irlandese Michael Fassbender.

Valentina è la prima modella trans sulla copertina di ‘Vogue’: “La moda sta cambiando”

Valentina Sampaio è una modella brasiliana già ribattezzata da molti l’erede di Gisele Bundchen ed è trangender. Ha già un primato: è la prima a campeggiare sulla copertina di ‘Vogue Paris’, il celebre magazine di moda francese che per il numero di marzo ha deciso di dedicare la copertina e un editoriale alla bellezza trangender.

15181228_1599407997033518_8492841822491958047_n

Una svolta per la rivista d’Oltralpe, che per la prima volta consacra la cover a una mannequin trans. “Questo mese siamo fieri di celebrare la bellezza transgender e il modo in cui le modelle come Valentina Sampaio, che qui posa per la sua prima copertina di ‘Vogue’, stanno cambiando il volto della moda, abbattendo i pregiudizi” scrive il magazine sui social.

16602720_1633564423617875_8282343225634100700_n

Davanti all’obiettivo del duo di fotografi Mert Alas e Marcus Piggott, Valentina, che ha 19 anni e calca le passerelle da quando ne ha 16, ha posato per due copertine differenti. Grazie ai suoi lunghi capelli castani e agli occhi color nocciola, c’è da scommettere che la modella, secondo ‘Vogue’ “una cover girl che sfida i cliché”, diventerà presto la musa delle maison più blasonate.

Barbara Palvin in topless sulla copertina di “Maxim”

MTQzMDk0MDkyMDgxOTMxNDcwBarbara Palvin, 26 anni, è una delle modelle più ricercate e pagate al mondo. Scoperta a tredici anni, per il suo fisico perfetto è anche uno degli Angeli di Victoria’s Secret. Sulla copertina dell’ultimo numero di “Maxim” compare in topless.

Kate Moss, debutto per la figlia su Vogue Italia

Con uno scatto in bianco e nero Lila Grace a soli tredici anni si è conquistata la copertina di Vogue Italia. Se il nome al momento può dire poco, sapere che è la figlia di Kate Moss vuol dire molto. Fotografata da Mario Sorrenti, mentre si lascia abbracciare dalla madre, sembra già a suo agio davanti all’obiettivo.

C_2_fotogallery_3002254_0_image

E’su Vogue Italia che la modella inglese ha deciso di presentare la prinmogenita Lila Grace, avuta dalla relazione con l’editore Jefferson Hack. Debutto precoce per la ragazza che a soli tredici anni si conquista la prima cover, a differenza della madre che sulla copertina della British Vogue è apparsa a 19 anni. Nella foto di Mario Sorrenti, Kate abbraccia teneramente la figlia. Fotogenica come la madre sembra già pronta per seguire le sue orme. “E’ tutta questione di famiglia”, confessa la Moss alla rivista.

Emma: “Questo è il disco delle scommesse: produco e mi affido ai giovani”

Si intitola “Adesso” il nuovo album di Emma, che esce venerdì 27 novembre a due anni e mezzo di distanza dal fortunato “Schiena”. Un lavoro molto diverso dal precedente, che ha visto Emma nelle vesti di produttrice per la prima volta. “Era arrivato il tempo di divertirmi e di prendermi i miei tempi” dice lei a Tgcom24. E sottolinea come la musica sia la sua vita: “Non ho piani B: fare la cantante è l’unica cosa che voglio”.

C_4_foto_1418941_image

Tra un tour via l’altro, Festival di Sanremo e partecipazioni ad “Amici” in veste di coach, a qualcuno potrebbe sembrare che Emma non si sia mai fermata. Eppure il precedente lavoro (fatto salvo la riedizione “Schiena contro Schiena”) era ormai datato 2013. “Adesso” è un album che vive di contrasti, dal bianco e nero della copertina all’alternarsi di stile da un brano all’altro. Un continuo stop-and-go che ha caratterizzato anche i tempi della lavorazione, dove Emma non ha voluto correre (“Ho detto all’Universal che l’avrei consegnato solo quando lo avrei ritenuto pronto. Questa è la figata di essere produttore”) ma ha anche fatto molte cose in tempi strettissimi (“Le canzoni che sono sull’album sono quasi tutte la prima versione che ho cantato. Sette di queste sono state addirittura registrate in un giorno solo. Devo fare le cose di pancia, quando rifaccio viene sempre peggio che alla prima take”).
Un lavoro che è la fotografia di quello che Emma è diventata ora. Dagli inizi nel circuito indipendente facendo musica elettronica, alla rivelazione ad “Amici” arrivando a oggi, facendosi strada tra difficoltà e pregiudizi.”Oggi mi sento una donna che fa la musicista e che ha preso coscienza di se stessa – spiega -. Mi sento ancora nel pieno della gavetta ma sono sicuramente più serena. Come dico in una canzone non sarò mai in equilibrio, non ci so stare. Ma ho imparato a cadere. E fondamentale per rialzarsi e andare avanti”. Emma non si preoccupa di parlare di quelle che definisce le sue “zone d’ombra”. “Magari per oroglio non le faccio vedere ma ci sono – continua -. Spesso preferisco passare per presuntuosa o stronza che mostrarmi fragile o in preda al panico. Ma non posso pensare di fare a meno di questo mestiere: ho fatto tanti lavori per mantenermi ma sin da piccola ho sognato questo mondo e da grande è diventata una vera malattia. Se non faccio la cantante non so che fare: non ho piani B”.
Le canzoni di “Adesso” vedono molte firme, dalla stessa Emma a Giuliano Sangiorgi, passando per Giovanni Caccamo, Zibba, Ermal Meta, Amara, Cheope e giovani come Dario Faini e Matteo Buzzanca. “E’ il disco della scommesse – afferma – fatto con autori giovani e amici. I pezzi non sono stati commissionati ma sono nati magari da una serata al pub o da una condivisione di esperienze. Ed essendo produttrice non mi sono fatta problemi a riaprire il disco che era già chiuso per inserire il brano di Caccamo”. Ma con tante mani è stato un problema dare una linea omogenea al tutto? “Quello l’ho fatto con la produzione (curata insieme a Luca Mattioni – ndr) e i suoni – risponde -. Il pezzo di Zibba quando è arrivato sembrava una canzone di Guccini. Alla fine è diventata quasi un pezzo degli Ac/Dc”.
Perché in questo album ci sono tante cose che potrebbero cogliere di sorpresa i fan abituali di Emma. Tante deviazioni in direzioni diverse, dall’elettronica al rock più pesante. “Io vengo da un background completamente diverso – afferma -, ma quel mondo era necessario per arrivare dove mi era prefissa. La mia è un’evoluzione, che devo fare per gradi. Non posso svegliarmi una mattina e fare heavy metal. Sarei presuntuosa e nemmeno coerente. Devo accompagnare anche il mio pubblico verso altri lidi. E comunque la Emma degli inizi questo album lo ascolterebbe… dai, c’è di peggio in giro”.
Ovviamente c’è in vista anche un tour, ma davanti c’è quasi un anno di tempo, visto che le prime date saranno a settembre 2016. “Questo è il disco del tempo dilatato – spiega lei -. Ho voluto prendermi il tempo per organizzare uno spettacolo davvero figo. Non sarà un concerto ma uno show sensoriale a 360°. Ho già un po’ di idee visionarie in testa: se vedete in giro uno con i capelli bianchi e lo sguardo preoccupato è il mio promoter”.

Alessandra Ambrosio, cover nuda per Maxim

Alessandra Ambrosio è la più sexy donna d’affari del mondo. E quando è nuda affascina ancora di più. Parola di Maxim, che l’ha scelta per la cover del mese di dicembre negli scatti di Gilles Bensimon. Il sex appeal della top model, nonché angelo di Victoria’s Secret, è universale e nelle foto della rivista lo dimostra.

209_1215_alessandra_sl2

Nella copertina appare in tutto il suo splendore, come mamma l’ha fatta posa coperta solo da un giornale che le copre appena il seno. Le foto sono bollenti, ma eleganti e mai volgari. Nella cornice azzurro e soleggiata di onte Carlo, la Ambrosio fa risaltare tutta la sua bellezza brasiliana.

209_1215_alessandra_sl8

Alessandra è un’icona della moda, uno delle modelle più pagate di tutti i tempi, una donna sexy e potente, ma lei ancora ha i piedi per terra. “Mi piacciono i miei pantaloncini di jeans e t-shirt bianca,” dichiara la modella che sa passare dal look più sofisticato a quello più semplice mostrando sempre la stessa raffinatezza e glamour. Calca i red carpet e le passerelle con disinvoltura da un capo all’altro della Terra. Trova il tempo per lanciare una sua linea di costumi trasformando il suo marchio in un impero commerciale. E’ mamma di Anja Louise e di Noah Phoenix. Fa yoga, pilates, balla e corre. Tutto al top.