Elettra Lamborghini contro Karina Cascella: “Ti conosco solo per l’incidente erotico

«Tu saresti famosa? Io ti conosco solo per l’incidente erotico che hai avuto». Questa frase di Elettra Lamborghini, rivolta a Karina Cascella, è stata il centro della consueta lite in tv, senza esclusioni di colpi, a Domenica Live.

2414148_1322_elettra_lamborghini_karina_cascella

L’ereditiera della casa automobilistica di lusso, che ha partecipato al Grande Fratello Vip spagnolo e non nasconde di vantarsi di vivere nello sfarzo più totale, era ospite di Barbara D’Urso per parlare di ‘figlie di’. Insieme a lei Platinette, Francesca De Andrè e, appunto, Karina Cascella. A cui Elettra si è rivolta così: «Ti conosco solo per l’incidente del dildo incastrato». La vera replica è giunta su Instagram, con una storia pubblicata dalla Cascella: «Trattasi di leggenda metropolitana, ma il vero problema è che quando qualcuno non sa dove attaccarsi inizia ad infangare tirando fuori determinate cose».

Francesca De Andrè choc da Barbara D’Urso: “Mio padre ha massacrato di botte mia sorella”

Francesca De Andrè, nipote di Fabrizio De Andrè, durante la puntata di Domenica Live ha rilasciato delle dichiarazioni choc nei confronti del padre Cristiano.
Tra i due i rapporti non sono mai stati idilliaci ma le accuse che Francesca ha lanciato sono molto forti: “Alice ha 17 anni – acconta alla D’Urso Francesca – se fosse maggiorenne sarebbe qui a raccontarlo.

14908203_1181909935204353_5111727022501650541_n

Quest’estate l’ha letteralmente massacrata di botte. Lei ha sbattuto la testa e si è fatta male, sono intervenute le guardie. Se fossi stata presente io non so cosa sarebbe successo. Mia sorella è dovuta scappare di casa alle 6 di mattina. Quando lei se ne è andata di casa, lui non l’ha nemmeno chiamata o cercata. Lei ora non gli parla più”. Barbara D’Urso visibilmente sorpresa le fa però notare che le accuse lanciate dalla nipote di De Andrè sono molto forti e che se ne deve assumere ogni responsabilità. “Io sono pienamente consapevole di quello che sto dicendo – risponde Francesca – Mio padre ha picchiato mia sorella Alice” . “Hai delle prove”, chiede la D’Urso. “Come prova – prosegue Francesca – ho il suo racconto, quello di sua madre e la parola dello psicologo che la sta seguendo. Alice ha sempre provato a dirmi che mio padre era cambiato, ma la verità è un’altra e ora è venuta fuori”.

Leotta contro Balivo, a Domenica Live animi accesi tra Karina Cascello e Dayane Mello

Le critiche all’abito scelto da Diletta Leotta per il palco del festival di Sanremo. E le polemiche per l’imitazione che di Sandra Milo, sempre al festival, ha fatto Virginia Raffaele. Nel mezzo, l’abito con lo spacco di Dayane Mello che diede “scandalo” sul red carpet del festival di Venezia, e le foto fatte scattate da Asia Argento a Giorgia Meloni, criticandola per il fisico post-gravidanza.

15894630_1341314685931875_8213333077871594431_n (2)

Toni accesi a Domenica Live sul tema “donne contro le donne”, dopo le polemiche degli ultimi giorni, dalle critiche mosse sui social da Caterina Balivo alla Leotta per l’abito scelto per parlare del caso di foto sexy rubate che l’ha vista protagonista nei mesi passati fino alle battute della Raffaelle, su amanti, relazioni e trasgressioni della Milo, che hanno provocato le proteste della figlia.
A scaldarsi, sin dai primissimi istanti, sono Karina Cascella e la Mello, entrambe in studio. La Cascella, infatti, sostiene che la modella ad oggi sia ricordata per quell’abito e non per la sua intelligenza. Affermazione condivisa anche da altri in studio, che la Mello respinge con forza.
A “raffreddare” gli animi pensa Lory Del Santo che invita la Mello al sorriso: “Ha un corpo che è peccato coprire – dice, parlando della modella”. Poi, rivolgendosi direttamente a lei: “Però sei fai scelte del genere, dovresti avere maggiore ironia”. L’appello cade nel vuoto.
Richiamo all’ordine anche da Platinette. Nel caso della Leotta, dice, “Non c’entra la questione della minigonna che provoca gli uomini, tirata in ballo da Maria De Filippi. Il tema è un altro: è che la minigonna magari a un funerale potrebbe non essere adatta”. E se l’abito della Leotta poteva andare bene per il festival, in studio ci si chiede se non fosse il tema ad essere sbagliato per l’occasione.
Sotto i riflettori, anche il caso Milo-Raffaele.
“Io credo che Virginia Raffaele sia una grandissima attrice che potrebbe usare l’ironia come arma e invece non lo fa, la usa nel modo più facile, con commenti da ragazzini, come: Mani grandi, c…. piccoli – dice Sandra Milo – Il fatto che attacchi così fortemente le donne non mi piace. Io le donne le amo”.
“È vero che la parodia deve anche essere feroce, ma io l’ho trovata solo volgare – commenta la figlia della Milo, Azzurra – Non l’ho trovata divertente, non mi ha strappato neanche mezzo sorriso”.
“È vero che io non ho mai nascosto i miei amori – aggiunge la Milo – ma non ne ho mai fatto questione di sesso”.
La Milo torna a raccontare in studio la telefonata ricevuta da Virginia Raffaele, però la Raffaele, raggiunta al telefono, smentisce di averla contattata.
“Lei mi ha detto che mi vede come una perenne bambina tutta rosa – dice la Milo – L’ho trovato così svilente. Come fa una donna a vedere un’altra donna come una bambina tutta rosa? Io credo che Virginia Raffaele sia bravissima ma credo che avrebbe bisogno di essere consigliata o di avere degli autori”.
Il mistero di quella chiamata rimane. E più in generale rimane come mistero il senso del buongusto, dimenticato tra chiacchiere, rimandi e silenzi poco eleganti o, al contrario, a volte, purtroppo mancati.
Per Filippo Facci il problema è vecchio: se quell’imitazione fosse stata fatta di un uomo e fosse stato detto che “si era sdraiato tutta Cinecittà” sarebbe stato applaudito, una donna invece viene criticata.
O forse chissà – ma l’argomento non viene toccato – imitazioni del genere, oggi, svilirebbero chiunque.

Bonaccorso: “Possono pure spararmi, non ho paura”. L’ex-moglie di Schillaci si oppone allo sfratto

Lo sfratto è ormai imminente: Rita Bonaccorso, ex-moglie di Totò Schillaci, dovrà lasciare la sua casa entro il 28 aprile, quando, ricorda Barbara D’Urso, “la butteranno fuori”. La conduttrice di Domenica Live ha seguito passo passo il dramma della Bonaccorso e così racconta l’approssimarsi di quella che dovrebbe essere l’ultima puntata.

rita-bonaccorso

Il condizionale però è d’obbligo in una vicenda che va avanti da anni e non senza colpi di scena.
“Uccidetemi o mandatemi in galera, ma io in strada non ci vado, aveva detto ai microfoni della trasmissione poco più di un mese fa la Bonaccorso, che ribadisce la ferma volontà di non lasciare la casa per una condanna che ritiene ingiusta. “Dovranno arrestarci tutti, possono pure spararmi, io non ho paura”, afferma in video -collegamento.
La Bonaccorso sarebbe stata condannata per pagare i creditori di una gioielliera fallita nel 1994, di cui la donna risulterebbe “socia apparente”. Un ruolo che la ha sempre negato, anche attraverso i suoi legali. A coinvolgerla, afferma, sarebbe stata quella che credeva un’amica, titolare dell’attività, cui aveva fatto da testimonial per un periodo, nel tentativo di darle una mano. Più volte l’ex-moglie di Schillaci si è dichiarata innocente ma invano.
Ad affiancarla Roberto Corsi, l’uomo che già l’aveva spalleggiata in passato, finendo perfino per darsi fuoco alle mani durante un atto dimostrativo: “Si parla di tortura, dopo venti anni di processo non si può parlare di giustizia. Faccio un appello al giudice affinchè si ravveda su questo provvedimento. Non c’è rapporto tra l’immobile e 200mila euro di debito. Si dice che non si può parlare di truffa, ma la truffa la sta subendo Rita Bonaccorso”.
Rita Bonaccorso annuncia che i suoi legali “hanno trovato dei documenti importantissimi che dichiarano la mia totale innocenza”.
“Chi è che sfugge al confronto? – commenta Corsi – Qualcuno sfugge al confronto”.
Verso la fine del collegamento, la “sorpresa” di un’irruzione di tre persone con la maglietta gialla, la “Banda Panetta”, che affiancheranno il 28 aprile la Bonaccorso per segnalare le difficoltà di molti italiani. “Le famiglie si stanno ammazzando – dicono – siamo abbandonati da tutte le istituzioni”.

Annalisa Minetti: “Basta polemiche, vi racconto il mio miracolo”

“È il caso di dirlo: la fortuna è cieca..”. È con una battuta che Annalisa Minetti decide di introdurre a Domenica Live il fidanzato, con cui sta per sposarsi, ma prima di farlo vuole rispondere alle polemiche che l’hanno investita nelle ultime settimane, fino ad arrivare alle accuse, pesantissime, di aver sfruttato la sua cecità. La prima “prova” che la Minetti porta della sua autonomia è un video che racconta il suo modo di vivere, efficiente, nonostante la disabilità, perché ripete più volte “organizzato”.

Annalisa-Minetti-Foto-Facebook-7

Nuove accuse arrivano da una video-intervista a Mario Bongi, vice presidente dell’Unione Ciechi d’Europa, che contesta quello che definisce il “sensazionalismo” di alcune affermazioni della Minetti e “la divulgazione di notizie non vere sulla possibilità di guarire”.“Il bastone e il cane per molte persone sono la soluzione e sono l’autonomia – replica la Minetti – ma quello che vorrei è che fossero scelte autonome, non un’imposizione. Non c’è solo quella possibilità di vita. La gente deve scegliere come vivere la propria vita. La speranza non è illusione e la cura c’è. Contatterò personalmente questa persona e la andrò a trovare. Mi fa sorridere vedere quanta paura fa una persona che vive un disagio e ha cultura e intelligenza e si informa. Io non tacerò mai. Voglio che i disabili siano informati e io sarò lo strumento attraverso cui questo accadrà”.
Dalla polemica si passa alle congratulazioni. Entra in studio, Michele.
“In estate, inizio autunno ci sposiamo”, annuncia Annalisa.
Come le hai chiesto di diventare tua moglie?, chiede la D’Urso al fidanzato.“Era un periodo che lei stava sempre in ritiro con la nazionale – racconta Michele – io potevo vederla solo poche ore. Ho preso un gazebo al centro dell’Aquila, l’ho fatto allestire tutto in bianco. Ho nascosto l’anello dentro un libro, con un buco”.
“Ho trovato il sale e il pepe dentro una scatola – aggiunge Annalisa – e mi ha detto: noi siamo come il sale e il pepe, due ingredienti che nella vita non devono mancare mai. Mi ha dato il libro, dicendomi che quello sarebbe stato il volume su cui avremmo scritto la nostra storia e dentro c’era l’anello. Poi, al ritorno, in macchina, mi ha confessato che quel libro di 500 pagine non aveva le pagine bianche come mi aveva detto, ma era il Codice Tributario”.
Dopo il video con la prova degli abiti da sposa, la Minetti confessa il “segreto” di quell’amore.
“Avevo chiesto alla Madonna di fare il miracolo, facendomi incontrare un uomo che potesse farmi felice. Lo ha fatto e io ho fatto fioretto, ci devono essere delle cose che devo fare fino al matrimonio. Lui mi ha fatto ridere, credo che questo sia un’arma letale con una donna”.

Kevin Costner: “Vi racconto il mio sogno…”

“Tutti sanno che non sono perfetto come persona ma nella vita ho avuto molta fortuna: ho dei figli sani, ho potuto realizzare i miei sogni, ho realizzato quasi tutte le mie imprese. Ovviamente, tutti noi abbiamo le nostre ferite, anche io ho i miei trascorsi, ma posso dire di sentirmi realizzato”. Kevin Costner si racconta in una video-intervista in diretta a Domenica Live, tra ricordi e sogni.“Il mio sogno – confida – è quello proprio di tirare su i miei figli (n.d.r ne ha sette), insegnare loro a essere qualcuno. Questo vale per maschi e femmine. È un privilegio che non voglio cedere a nessuno”.

KEVIN-COSTNER-FAMIGLIA-645

L’inizio della carriera di Costner è stato segnato da una “benedizione” molto speciale. Prima di intraprendere il mestiere di attore, ha incontrato in aereo Richard Burton.
“Gli ho chiesto qualche consiglio. Non ho mai dimenticato quell’incontro. L’unico lato triste è che non l’ho potuto incontrare di nuovo e ringraziare personalmente, quando sono diventato attore”.
Kevin Costner è in Italia per promuovere il suo nuovo film, “Criminal”, in uscita nelle sale italiane il 13 aprile, in cui il suo personaggio viene sottoposto a un trapianto di cervello, ricorda la D’Urso, che gli domanda, di chi, se fosse possibile, vorrebbe avere una parte di cervello.
Costner glissa e ribadisce la semplicità dei suoi desideri: “Credo di essere stato più fortunato di qualsiasi persona sulla faccia della Terra. Il mio sogno è che i figli riescano nelle loro imprese individuali. Quando vedo che hanno successo… penso sia la miglior ricompensa per un uomo”.

Annalisa Minetti e la cecità: “Ormai per me il buio sarà totale”

“Io arriverò al buio totale ma so che gli altri continueranno a vedere la luce che ho dentro”. Annalisa Minetti ha commentato così, in studio a Domenica Live insieme alla sorella Francesca, affetta dalla stessa patologia, il dramma della sua cecità ma soprattutto il coraggio con cui ha affrontato la notizia del “buio totale” che la attende.

annalisa-minetti

E attende anche la sorella. “Tra tre anni, però – dice – si potrebbe trovare la cura per questa malattia degenerativa”.
Alla Minetti, la D’Urso ha riservato diverse sorprese familiari, dalla lettera del padre alla presenza della madre , passando per la sala cinema emozionale, novità di questa edizione della trasmissione, in cui la Minetti ha potuto ascoltare dalla voce della madre, i grandi successi della sua vita, dalla vocazione per lo spettacolo evidente già nell’infanzia fino alla partecipazione a Sanremo, dall’esibizione davanti al Papa fino ai traguardi sportivi e all’amore. Finale tra le lacrime per tutto lo studio.

Annalisa Minetti a Domenica Live presenta il suo nuovo fidanzato Michele

Nel salotto di Domenica Live Barbara D’Urso ospita Annalisa Minetti, con la cantante che è pronta a presentare il suo nuovo amore. Dopo un commovente filmato della sorella, la Minetti inizia a parlare di Michele, il nuovo fidanzato.

annalisa-minetti-fidanzato

“Era il mio fisioterapista – racconta Annalisa alla presentatrice partenopea – poi è scattato l’amore. Ora siamo felicissimi, mi ha già chiesto di sposarlo”. Quando la D’Urso decide di far entrare il ragazzo così da farlo vedere a tutti, la cantante ironizza con un “beati voi”. La battuta verte proprio sulla sua disabilità, un fattore che per la Minetti non è mai stato un handicap: “Per me non è mai stato un limite”.

“Ci sposiamo alla faccia di tutti”. La senatrice Pezzopane dice sì all’ex-spogliarellista

“Ci sposiamo per noi ma ci sposiamo anche alla faccia di tutti”. Così la senatrice Stefania Pezzopane annuncia l’imminente matrimonio con il giovane compagno, l’ex-spogliarellista Simone Coccia Colaiuta.“Il nostro matrimonio sarà per noi un evento molto importante – dice la senatrice – a me piacerebbe un castello per sognare.

20150224_91502_unnamed

Abbiamo iniziato questa nostra storia tra mille tormenti e mille difficoltà. La storia è continuata di è di giorno in giorno più bella ed emozionante. Ci sembra giusto godercela, continuare il sogno. La scorsa estate abbiamo visto un bel castello in Sicilia, ma ce ne sono tanti anche nella nostra terra”. “Probabilmente ci sposeremo in Abruzzo, la nostra terra”, ribadisce Simone.  Dopo la proposta di matrimonio fatta da Simone a Ponte Milvio, con l’aiuto di Domenica Live, cui la senatrice rispose, per sua stessa ammissione, in modo incerto per lo choc, i due hanno riparlato della questione in privato e, ribadisce sorridente la senatrice, “Abbiamo deciso di andare avanti”.

Veronica Maya, proposta di matrimonio in diretta tv

Proposta di matrimonio in diretta tv per Veronica Maya, ospite di “Domenica Live” insieme ai figli Riccardo e Tancredi, di 3 e 2 anni. La conduttrice televisiva, incinta di una bimba che nascerà a gennaio, ha ricevuto la visita a sorpresa del compagno Marco Moraci, che si è inginocchiato chiedendole la mano: “Dopo questi tre bellissimi bimbi, ti chiedo se mi vuoi sposare.

C_4_articolo_2135681__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image

Per sempre”. Sorpresa e commossa, la Maya ha detto sì.” E’ già per sempre”. “Andremo in chiesa, io, tu Tancredi, Riccardo e la piccola Katia, dopo che sarà nata”, ha detto una Veronica Maya emozionata, prima di baciare il compagno Marco Moraci, tra gli applausi del pubblico e di un entusiasta nonno Mario, in collegamento (anche lui a sorpresa) da Sorrento.Proprio l’anziano nonno della Maya, 80 anni e grande vitalità, ha dato la spinta decisiva al chirurgo plastico affinché formulasse la proposta: “Ritengo che Marco non solo sia disponibile, ma aspetti anche lui questo momento bellissimo”, ha incalzato. “Barbara, quello che hai fatto tu in questa puntata, non ero riuscita a farlo io in cinque anni”, ha detto alla fine Veronica Maya, ringraziando la D’Urso.