Kate Hudson, nude look e capelli rasati: “Ho copiato il taglio a mio figlio”

Capelli cortissimi e un abito super sexy argentato, mono spalla e con schiena completamente a nudo. Kate Hudson brilla di luce propria sul red carpet dell’Urbanworld Film Festival a New York.

C_2_fotogallery_3082849_5_image

L’attrice, 38 anni sorride al braccio del fidanzato, il chitarrista Danny Fujikawa, con il quale è felicemente accoppiata da quasi un anno. La Hudson ha rasato la sua bionda chioma per un ruolo cinematografico nel film “Sister”, un progetto scritto e diretto da Sia.
L’attrice ha detto addio alla sua folta chioma bionda per esigenze lavorative, dunque, e la sua fonte di ispirazione per il nuovo taglio è stata il figlio 13enne. “Ho copiato Ryder, lui li aveva così prima. E’ stato rasato per molto tempo” ha confessato l’attrice a ET “Mi ha detto ‘Mamma, mi fai sfigurare’ ed è rimasto sorpreso quando l’ho fatto. E’ stata la prima volta che ha potuto vedere quanto assomiglia alla sua mamma”.

Cara Delevingne, nuovo look: rasata a zero per un film

Trasformazione shock per Cara Delevingne, dopo il taglio pixie color platino con riflessi rosa di qualche giorno fa. La ventiquattrenne top model è stata fotografata a Toronto completamente rasata a zero.

C_2_articolo_3068769_upiImagepp

Nessuna paura però, dato è sul set del film “Life In A Year” dove veste i panni di una ragazza malata di cancro. Con lei c’è Jaden Smith nei panni del suo fidanzato. Le riprese sono entrate nel vivo e il film arriverà al cinema nel 2018.
Di certo il taglio corto è al momento molto di moda nello star system. Negli ultimi mesi sono state protagoniste dal parrucchiere Kristen Stewart, che si è rasata e ha tinto i capelli di biondo platino, e Katy Perry che ha dato un taglio netto dopo la rottura con Orlando Bloom.

Nuda, la foto frontale: Scarlett Johannson da panico, si vede la patonza

E’ una Scarlett Johansson versione manga, sexy, nuda anche se coperta da una corazza. L’attrice è la protagonista assoluta del film tratto dalla celebre serie di manga della Kodansha Comics creata da Masamune Shirow. Ghost in the shell, diretto da Rupert Sanders, arriverà nelle sale il prossimo 30 marzo. È uscito nel frattempo un nuovo trailer italiano in cui Scarlett è se. xy ai massimi livelli.

1487233846816.jpg--

Ghost in the Shell racconta la storia dell’agente speciale Major, un ibrido tra cyborg e umano unico nel suo genere, che guida la task force speciale Section 9. Incaricata di fermare i più pericolosi criminali ed estremisti, la Section 9 dovrà confrontarsi con un nemico il cui obiettivo singolare è quello di annientare i progressi nel campo della cyber technology della Hanka Robotic.

Dakota Johnson provoca in camicia da notte

I fan non stanno nella pelle, il 9 febbraio esce in Italia Cinquanta sfumature di nero, sequel di Cinquanta sfumature di grigio e adattamento cinematografico della celebre trilogia ero. tica della scrittrice inglese E. L. James.

C_2_box_23910_upiFoto1F

Per la premiere di Los Angeles la protagonista Dakota Johnson, che nella pellicola è la timida e impacciata (almeno nel primo capitolo della saga) Anastasia Steele, ha interpretato appieno il mood del film, presentandosi sul red carpet… in camicia da notte. La delicata creazione color cipria di Valentino è un mix di romanticismo e sensualità, tra il tessuto scivolato e lo scollo profondo che svela il décolleté. Labbra marcate, capelli corvini e unghie nere svelano il dark side di Dakota Johnson, in netto contrasto con l’abito in seta.
L’affiatamento sul red carpet con il co-protagonista Jamie Dornan è palese, i due si guardano con passione. Se sul tappeto rosso c’è così tanta complicità, chissà cosa ci aspetta in questo nuovo, bollente capitolo.

Scandalo a Cannes, è arrivata Bella Hadid!

Fermi tutti! Il red carpet del Festival di Cannes ha appena preso fuoco. Perché? Perché è arrivata Bella Hadid.
In un’edizione già ricca di spacchi, trasparenze, sideboob e scolli profondi la modella californiana ha sbaragliato tutta la concorrenza presentandosi praticamente nuda alla premiere del film La Fille Inconnue: è lei la più scandalosa di questo sessantanovesimo festival.

bella_hadid_incidente_sexy_cannes_645

A diciannove anni e con un fisico perfetto, Bella Hadid ha acceso gli animi sulla Croisette con un abito rosso in seta di Alexander Vauthier.
Il vestito, chiuso in vita da una piccola fibbia, ha uno spacco vertiginoso, la schiena è lasciata completamente scoperta e la scollatura a V mostra il décolleté sia dal davanti che di lato.
Come se non bastasse Bella gioca coi fotografi piegandosi in avanti, muovendo la gonna e ammiccando.
A differenza di altre bellissime presenti che, dopo aver scelto abiti audaci, si sono scoperte insolitamente pudiche davanti ai flash, Bella Hadid pare non conoscere la timidezza.
Preziosi gioielli de Grisogono completano l’outfit ma, francamente, chi fa più caso agli orecchini?

Kate e Lottie Moss: sfida tra sorelle a Cannes

Kate Moss e Lottie Moss hanno 24 anni di differenza e un po’, dati anche gli stravizi della maggiore, si vede. Le due sorellastre sono sbarcate al Festival di Cannes ma hanno tenuto le distanze.

Kate-Moss-e-Lottie-Moss-Cannes-2016-premiere-Loving-abiti-Halston-e-Dior

Sul red carpet per il film Loving, Kate e Lottie hanno addirittura scelto lo stesso colore di vestito, il rosso fuoco, ma non hanno mai posato insieme.
Se Kate Moss ha deciso di mostrare le gambe, ancora perfette a 42 anni, in un abito vintage dalla forma morbida e asimmetrica di Halston Heritage, Lottie Moss ha preferito esibire la schiena, con una profonda scollatura a V nel vestito Dior Couture.
“Facciamo stragi in rosso”, ha scritto la piccola di casa per accompagnare una foto-collage su Instagram che la vede insieme alla sorella ma si è apprestata ad aggiungere che il look in pendant non è stato studiato a tavolino. Unico punto in comune, i raffinati gioielli Chopard.
Insomma Lottie Moss vuole emergere da sola mentre Kate Moss vuole continuare a brillare e non essere offuscata dalla giovane, bellissima sorella. “Parenti serpenti”, mai ci fu proverbio più veritiero

Checco Zalone, folla in delirio al Salone del libro di Torino

Folla in delirio al Salone del Libro di Torino per Checco Zalone. “Il comico è un lavoro umile, ma come potrò esserlo da ora in poi?” ha scherzato tra le risate del pubblico, che ha atteso due ore per entrare in Sala Gialla. Durante l’intervento ha parlato dei suoi sogni e non si sottratto alla richiesta di cantare: “E’ la canzone del mio primo film, che piace tanto ai bambini. E quando piacciono ai bambini sono contento”.

Checco Zalone al Salone Internazionale del Libro di Torino

Con lui sul palco dell’evento “L’Italia vista dalla Puglia” anche Pietro Valsecchi, produttore dei suoi film super campioni di incasso, che ha ricordato: “Quando abbiamo iniziato era complicato, abbiamo avuto molti no, ma io sono caparbio. Con i 4 film siamo arrivati a oltre 200 milioni. Grazie a lui il cinema italiano è risorto”.
Zalone ha poi raccontato i primi passi nel mondo dello spettacolo, quando andava allo Zelig di Milano: “A Milano il pubblico è più abituato al cabaret. Se non fossi andato al nord non avrei avuto successo, non per sacrificare la Puglia ma è la verità”. Finora ha sfornato un successo ogni due anni, ma sul prossimo progetto ha frenato “no, me la tiro… fra tre anni, non sono Totò”. Diversa invece l’opinione di Valsecchi che ha annunciato “forse a Natale, forse il 1 gennaio”.

Kevin Costner: “Vi racconto il mio sogno…”

“Tutti sanno che non sono perfetto come persona ma nella vita ho avuto molta fortuna: ho dei figli sani, ho potuto realizzare i miei sogni, ho realizzato quasi tutte le mie imprese. Ovviamente, tutti noi abbiamo le nostre ferite, anche io ho i miei trascorsi, ma posso dire di sentirmi realizzato”. Kevin Costner si racconta in una video-intervista in diretta a Domenica Live, tra ricordi e sogni.“Il mio sogno – confida – è quello proprio di tirare su i miei figli (n.d.r ne ha sette), insegnare loro a essere qualcuno. Questo vale per maschi e femmine. È un privilegio che non voglio cedere a nessuno”.

KEVIN-COSTNER-FAMIGLIA-645

L’inizio della carriera di Costner è stato segnato da una “benedizione” molto speciale. Prima di intraprendere il mestiere di attore, ha incontrato in aereo Richard Burton.
“Gli ho chiesto qualche consiglio. Non ho mai dimenticato quell’incontro. L’unico lato triste è che non l’ho potuto incontrare di nuovo e ringraziare personalmente, quando sono diventato attore”.
Kevin Costner è in Italia per promuovere il suo nuovo film, “Criminal”, in uscita nelle sale italiane il 13 aprile, in cui il suo personaggio viene sottoposto a un trapianto di cervello, ricorda la D’Urso, che gli domanda, di chi, se fosse possibile, vorrebbe avere una parte di cervello.
Costner glissa e ribadisce la semplicità dei suoi desideri: “Credo di essere stato più fortunato di qualsiasi persona sulla faccia della Terra. Il mio sogno è che i figli riescano nelle loro imprese individuali. Quando vedo che hanno successo… penso sia la miglior ricompensa per un uomo”.

“The Revenant”, Leonardo DiCaprio manda in tilt Roma alla première del film

Leonardo DiCaprio incrocia le dita per l’Oscar (si tratta della sua quinta candidatura), ma intanto ha già conquistato il pubblico italiano. Erano in migliaia infatti ad aspettarlo alla prima romana di “The Revenant”, film che esce nelle sale italiane il 16 gennaio. Per contenere la folla di fan, soprattutto adolescenti, è dovuta intervenire anche una piccola squadra di carabinieri in assetto antisommossa.

LAPR0508-021-kMhE--656x492@Corriere-Web-Sezioni

Atteso per le otto, l’attore si è presentato oltre le nove e il suo arrivo ha scatenato le urla della folla. Leo non si è negato ai suoi ammiratori e ha impiegato una decina di minuti per percorrere i cento metri di red carpet che erano stati preparati in suo onore davanti alla Casa del cinema, firmando decine di autografi e concedendosi ai selfie. Poco prima la passerella era stata impreziosita da Alejandro Gonzalez Iñarritu, ma l’interesse per il regista messicano (che l’anno scorso si aggiudicò tre Oscar con “Birdman”) è durato un minuto, giusto il tempo che arrivasse DiCaprio. Nessun rancore però tra i due, che hanno posato in coppia davanti ai fotografi abbracciandosi e bisbigliandosi parole all’orecchio.
“The Revenant” ha ricevuto ben 12 candidature ai Premi Oscar, tra cui miglior film, miglior regia e miglior attore protagonista. Ha inoltre trionfato ai Golden Globes, dove è stato premiato come miglior regia, miglior film drammatico e miglior attore.

Roberto Alpi e Marina Giulia Cavalli, la notizia inaspettata dopo la morte della figlia

Non è stato un anno facile per Roberto Alpi. L’attore, celebre nel ruolo di Ettore Ferri nella soap ‘Centovetrine’, prima ha dovuto fare i conti con la fine improvvisa della fiction e poi ha dovuto affrontare la morte della figlia. Ora però sembra che lavorerà affianco all’ex moglie Marina Giulia Cavalli, con la quale ha di recente condiviso il dramma della perdita della figlia Arianna.

e-morta-la-figlia-di-Marina-Giulia-Cavalli-e-Roberto-Alpi-600x300

La giovane si è spenta a soli 21 anni, per via di una grave malattia. Alpi, infatti, passerà presto in Rai e, a partire dalla prossima settimana, sarà tra i protagonisti di ‘Un posto al sole’ indossando i panni di Giancarlo Petrone. Sarà il proprietario della radio in cui lavora Michele Saviani e il padre della giovane di cui il figlioccio di Franco Boschi, Nunzio Cammarota, è innamorato. Il suo personaggio, inoltre, sarà protagonista di scene appassionate con Marina Giordano, che dopo la tormentata relazione con Roberto Ferri, potrebbe interessarsi proprio a Giancarlo Petrone.