Bella vs Gigi: Max Mara cambia testimonial

A febbraio di quest’anno avevamo scritto che la sfilata Max Mara aveva consentito a Gigi Hadid di vincere la gara delle passerelle milanesi rispetto alla sorella Bella. 5 catwalk per Gigi, 4 per Bella. A luglio la situazione sembra ribaltata: Bella Hadid è la testimonial della campagna Max Mara accessori FW 17. Indovinate chi era il precedente volto? Proprio Gigi.

C_2_box_36919_upiFoto1F

Gli scatti sono dello stesso fotografo, Steven Meisel. Anche stavolta lo stesso schema: la testimonial presenta 2 borse e un paio d’occhiali della stagione autunnale. Hadid, cognome ricorrente. Solo la modella sembra cambiata: Bella ha sostituito Gigi sul trono Max Mara.
Non che Gigi Hadid possa lamentarsi della propria carriera o belezza, ma la sorellina minore gode in questo momento di una sovraesposizione mediatica che la maggiore può solo rimpiangere: agli eventi e alle feste più cool lei è il superguest, sfila per tutti i marchi che contano, è testimonial richiestissima e addirittura strappa contratti alla sorella.
Rivalità vera o presunta, ultimamente nei profili social delle sorelle Hadid non compaiono foto in cui sono insieme. Difficile affermare che si tratti di una coincidenza, dato che entrambe lavorano nello stesso settore e per gli stessi marchi. Gigi schiacciata da Bella Hadid? Appuntamento alla prossima Fashion week.

Heather Parisi contro Pippo Baudo: “Sui miei esordi è una gara a chi la spara più grossa”

Heather Parisi risponde polemicamente a Pippo Baudo che in un’intervista aveva parlato degli esordi della ballerina americana in Italia. La verità di Heather arriva direttamente dal suo sito dove ha pubblicato una lunga missiva rivolata al collega del mondo dello spettacolo: “Tu Quoque Pippo !!! … – ha scritto – Anche tu Pippo nell’intervista a BLOGO ti sei fatto prendere dalla tentazione di romanzare una storia che già di suo, è straordinariamente “fantastica”.

Heather_Parisi_2

Non c’è nulla da fare. Quando si parla dei miei esordi e della mia vita, tutti fanno a gara a chi la spara più grossa. Eppure, lo sanno tutti come sono andate le cose. Franco Miseria mi nota al Jackie O’ a Roma e mi chiede di partecipare alle selezioni di Luna Park che tiene a Piazzale Clodio in una scuola di danza …. Al mio provino invita Pippo Baudo che rimane a tal punto colpito dal mio modo di ballare che mi fissa un’appuntamento con Giovanni Salvi nel suo ufficio in Rai. E in quell’ufficio e su quella scrivania faccio la famosa performance. Quanto a Fantastico 6 (anche Fantastico 7) con Lorella Cuccarini, non sono stata io a rifiutare, ma è stato Franco Miseria a costringermi, perchè mi voleva a Serata d’Onore. Lorella, a quel tempo, era già stata una mia ballerina in tournée, e chi mi conosce sa, che non avrei mai accettato “una dilettante” nel mio corpo di ballo. A dire il vero, non mi ricordavo nemmeno chi fosse. Sarebbe stato carne per i miei denti, lavorare con lei. La Cuccarini ed io siamo esattamente agli antipodi, per stili di vita, per modo di ballare, per carattere e per convinzioni personali. Ma il nostro antagonismo è una pura invenzione degli addetti ai lavori sulla quale i giornali per anni hanno campato. Ti ringrazio, Pippo, per la definizione di “genio” . Ne sono lusingata, ma mi permetto di contestare l’aggettivo “sprecato”. Considero la mia odierna totale dedizione ai miei gemelli e alla mia famiglia, quanto di più inestimabile ci possa essere. Caro Pippo, sono davvero felice della mia vita. Un abbraccio, HP”.