Star senza specchio: le peggio vestite del 2016

Ci sono donne bellissime che scelgono abiti sbagliati e ci sono donne che, nonostante siano tutt’altro che perfette, optano comunque per look che non le valorizza affatto. Infine c’è chi, se un abito non è trash non se lo mette proprio. Passano gli anni, cambiano le collezione ma il mood non cambia: a fine anno si fa sempre la classifica delle peggio vestite.

c_2_box_20973_upifoto1v

Il 2016 ha regalato molto in questo senso, con tante star che hanno fatto a gara per accaparrarsi il vestito meno adatto. Come non partire da Madonna al Met Gala con una tuta in pizzo di Givenchy, scotch sui capezzoli, tiara in testa e fasce nere? Pizzo mal riuscito anche per Lara Stone, che però il seno lo mostra tutto.
Puntano sul lato A anche Nicki Minaj, bicolore e sfacciata in un abitino viola e arancione di Balmain e una Kim Kardashian futurista con stivaloni Balenciaga e abito trasparente color bronzo. Omaggia invece il film Romeo + Juliet Keke Palmer. L’attrice americana è indefinibile con un completo in pvc di Namilia con tante foto di Leonardo DiCaprio nelle scene della pellicola.
Smessi abiti teatrali e platform da 30 centimetri, Lady Gaga ha deciso di mostrarsi più al naturale. Ma tra i minishorts e il top tagliato svela davvero troppo.
E ora torniamo sul red carpet. Donna stupenda ed elegante, Nicole Kidman ha fatto diverse scelte discutibili quest’anno sul tappeto rosso, come l’abito con fiocco (o è un cigno?) di Versace. Se Rita Ora tiene uniti piccoli pezzi di tessuto con le corde in nuance, Elettra Lamborghini copre (pochissimo) con le forme geometriche. Infine cosa dire Giulia Salemi e Dayane Mello al Festival di Venezia? Meglio tacere.

Basta calcio! Irina e Bradley, affiatati e complici, al torneo di Wimbledon

Irina Shayk ha ritrovato il sorriso accanto a Bradley Cooper. La loro love story, prima sussurrata, poi vissuta apertamente senza bisogno di proclami o dichiarazioni è stata la svolta positiva nella vita della supermodella.

13592180_1701307526800055_8466567794672559158_n

Dopo i pettegolezzi, i litigi e le ripicche Irina Shayk è di nuovo serena e innamorata.
Basta Ronaldo e basta calcio: meglio il tennis! La coppia Cooper-Shayk non ha perso nemmeno uno dei match di Wimbledon. Divertiti e affiatati, Irina Shayk e Bradley Cooper fotografati nella tribuna vip si sono lasciati andare a un tifo partecipe, ma senza tralasciare le effusioni.

13620712_1701216266809181_2146063933994294074_n

Ad ogni torneo il copione è stato lo stesso: lei ha chinato la testa sulla spalla di lui, Bradley affettuoso le ha sussurrato parole dolci. Stretti stretti l’uno all’altra, entrambi bellissimi e invidiatissimi.
Sussurri, risatine e occhiate inequivocabili. Sono sguardi d’amore puro quelli che traspaiono anche attraverso le lenti: Carrera a specchio per Cooper, mentre Irina Shayk ha alternato una montatura nude Celine a una scura Givenchy.

Capezzoli in vista per Lara Stone a Cannes

Lara Stone non ha mai avuto problemi a mostrare il suo formoso corpo nudo. Campagne, editoriali e calendari audaci sono il pane quotidiano della modella olandese.
Ma finché si tratta di posare davanti all’obiettivo di un fotografo di fama mondiale è un conto, la nudità è infatti più accettata se relegata alle patinate pagine di una rivista.
Sul red carpet la storia cambia ma non per Lara Stone evidentemente.

Lara-Stone-abito-Givenchy-hc-SS16Per il tradizionale amFAR Gala durante il Festival di Cannes, Lara ha optato per una creazione tutta pizzi neri della collezione haute couture primavera-estate 2016 di Givenchy. Certo le maniche sono lunghe, il collo è alto e la gonna scende fino ai piedi ma l’abito è completamente trasparente e, fatta eccezione per un paio di culotte a vita alta che coprono l’inguine, il resto è esibito, capezzoli compresi. Del resto lo scopo della serata è raccogliere fondi a favore della lotta all’AIDS e tutte le bellissime che accorrono voglio sicuramente far parlare dell’evento il più possibile.

Nel caso di Lara Stone ce ne sono di cose da dire…