Berlusconi vittima di estorsione, “un’Olgettina voleva un milione”

photo_verybig_144295Silvio Berlusconi nella sua deposizione come parte offesa in Procura, da quanto si è saputo, ha confermato, come già documentato in un esposto, di essere stato vittima di un tentativo di estorsione da parte di Giovanna Rigato, giovane che ha partecipato alle serate hard ad Arcore e che è anche indagata nel procedimento cosiddetto ‘Ruby ter’, dove l’ex premier è imputato.
Rigato, come avrebbe riferito il leader di FI, voleva un milione di euro e l’avrebbe minacciato dicendo che avrebbe cambiato versione sul caso Ruby sui media.

Trump attacca ex Miss universo chiamandola Miss Piggy”: “Ha girato video hard”

È guerra aperta, a colpi di tweet, tra il candidato repubblicano Donald Trump e l’ex miss Universo, Alicia Machado, chiamata in causa dalla rivale democratica del tycoon, Hillary Clinton, durante il dibattito tv e da allora al centro di feroci scontri.

6aa8163d0a2c5fc66f8818470738e570

Dopo averla dispregiativamente ribattezzata prima ‘Miss Piggy’, perché ritenuta troppo grassa, e poi ‘Miss colf’ perché di origine ispanica, Trump sferra un attacco senza precedenti con una raffica di tweet postati quando il sole non era ancora sorto – tra le 5.14 e le 5.30 del mattino, ora di Washington – in cui evoca un video hard girato dalla miss che adesso sta con Hillary Clinton.
La determinazione con cui Trump si ostina a prestare il fianco a questa storia nonostante chi da più parti gli consiglia di lasciar cadere l’argomento non passa inosservata ai media americani. che ne fanno oggetto di dibattito, così come salta agli occhi l’orario in cui Trump ha postato quei tweet. Machado accusa il tycoon di alimentare la polemica nei suoi confronti allo scopo di distrarre dai «veri problemi» della sua campagna. Anche l’ex Miss Universo risponde via social network e su Instagram scrive, in spagnolo: «Con la sua campagna di odio il candidato repubblicano insiste nello screditare le donne, che è decisamente una delle sua caratteristiche più terrificanti. Così facendo tenta di distrarre dai suoi veri problemi dalla sua incapacità di fingere di essere il leader di questo grande Paese».

Un fan le invia una foto hard, l’attrice Debra Messing la mostra a tutti

Un fan su Instagram le manda una foto decisamente di cattivo gusto e lei pubblica tutto sul suo profilo. Autrice del gesto Debra Messing, attrice di film di successo e protagonista della serie “Will & Grace”.

messing-3

Nella chat direct del social un uomo le ha mandato una foto del suo pene con un messaggio provocatorio e di cattivo gusto. Senza batter ciglio Debra ha pixellato la foto, lasciando ben visibile il messaggio e il volto dell’uomo, pubblicando poi quanto ricevuto sulla sua pagina ufficiale. «Rispetta le donne, rispetta te stesso», ha aggiunto nel commento al suo post, ricevendo su Twitter decine di messaggi da parte di uomini che si scusano per quanto accaduto a nome di tutto il genere maschile.

Miley Cyrus, il “Milky Milky Milk tour” è il più provocatorio di sempre

Palloni colorati, coriandoli a profusione, enormi soli con lo smile, bandiere della pace e parrucche viola fluo. Ma anche nudità e simboli sessuali indossati provocatoriamente. Il “Milky Milky Milk Tour” si candida a essere il più eccessivo e provocatorio di Miley Cyrus, che in quanto a provocazione ha già fatto vedere parecchio.

C_4_foto_1416526_image

Con lei sul palco Dan Deacon e Flaming Lips. Il tour, che si svolgerà per un mese tra Stati Uniti e Canada, è di supporto all’album “Miley Cyrus & Her Dead Petz” che Miley ha pubblicato a sorpresa la notte degli Mtv Video Music Awards, offrendolo per un download gratuito in Rete.
Se qualche artista in questi giorni ha preferito annullare tour e concerti dopo i fatti di Parigi, o di scegliere magari un profilo basso per il clima non esattamente festaiolo che il mondo sta vivendo, altri hanno deciso di reagire rivendicando la necessità di continuare a vivere la vita come sempre fatto. E la Cyrus si è spinta persino oltre, arrivando a presentarsi in un momento dello show con indosso seni e fallo finti, in un’esibizione dalle tinte hard, anche se condita dall’autoironia che da sempre caratterizza Miley. Certo, se ai concerti il pubblico si è mostrato entusiasta, in Rete le critiche sono piovute pesantissime. Ma lei non sembra preoccuparsene.

“Vieni in chat su Skype che ci divertiamo”: ma l’esperienza hard si trasforma in un incubo

«Vieni in chat che ci divertiamo». Purtroppo quell’esperienza è finita con un incubo per un bellunese 40enne, finito nelle maglie della truffa cosiddetta “ivoriana”.Profili con foto di affascinanti ragazze che chiedono l’amicizia a uomini tra i quaranta e i cinquant’anni su Facebook, dichiarando di essere originarie del Nord America o dell’Europa.

1593120-27264189

Dopo le confidenze e lo scambio di immagini intime, scatta sempre il ricatto, con un’operazione gestita da una vera e propria organizzazione di cyber-criminali soprattutto del Nord-Africa. Un copione che ha vissuto sulla sua pelle il 40enne bellunese che domenica pomeriggio ha chiamato, preso dal panico, la sala operativa della questura di Belluno. L’uomo voleva sapere come comportarsi di fronte a una estorsione: o pagava 3mila 500 euro o quella persona che aveva conosciuto su Facebook, avrebbe pubblicato, contattando tutti i suoi amici, il video osé registrato. Il consiglio ovviamente è quello di non pagare a andare a denunciare il fatto alla polizia postale che potrebbe risalire agli autori. «Si tratta – spiega Silvia Silvestris, commissario Capo della polizia di stato di Belluno – di un fenomeno criminale che non conosce confini ed è in costante aumento». Finire nella trappola è facile. Gli autori contattano le vittime attraverso chat e servizi di messaggeria o Facebook e la bella ragazza della foto profilo chiede un contatto Skype. È qui che inizia la truffa. Parte il video, una registrazione, dove si vede una ragazza provocante anche mezza nuda ma contemporaneamente la conversazione continua scrivendo messaggi. La truffatrice riesce a convincere l’uomo a mostrarsi in webcam in esibizioni sessuali o equivoche, che, a sua insaputa, vengono registrate. Appena la sexy-interlocutore “ottiene” il video scatta l’estorsione.

«Il pagamento – sottolinea la polizia – non garantisce che il video compromettente venga effettivamente distrutto. Il consiglio è di non dare seguito a questo rapporto on-line e di interrompere la comunicazione».

Shakira e Piqué, scandalo a luci rosse: ricattati per un video hard

Il mondo del calcio continua a tremare. Dopo il caso Valbuena, che ha visto protagonista (negativo) anche l’attaccante del Real Madrid Karim Benzema, questa volta sarebbe toccato al difensore del Barcellona Gerard Piqué finire sotto ricatto.

pique-shakira

Lo spagnolo e la sua illustre fidanzata Shakira, infatti, sarebbero al centro di uno “scandalo” a luci rosse a causa di un video hard, che li ritrarrebbe amoreggiare a bordo di una imbarcazione, pronto ad essere diffuso da presunti estorsori. La vicenda, o, meglio, la notizia dell’esistenza di un ipotetico “filmino” girato dalla celebre coppia, a dire il vero, risalirebbe a tre anni fa ma è tornata d’attualità grazie a “El Diario Vasco”, un quotidiano basco che ha (ri)parlato del fattaccio collegandolo a un eventuale tentativo di pressione economica nei confronti delle star.
A minacciare Piqué e Shakira sarebbero due ex dipendenti di quest’ultima, ancora così scossi, a quanto pare, da un non recentissimo licenziamento (per loro naturalmente ingiusto) da volersi vendicare con la pubblicazione, in caso di mancato pagamento, del sextape.
Per ora né il campione azulgrana né la popstar colombiana hanno voluto commentare l’indiscrezione, una scelta imposta anche al momento della prima esplosione della “bomba” mediatica e nel 2013, quando sui social cominciò a circolare un link che rimandava a un filmato di circa 15 minuti in cui i due, genitori dei piccoli Sasha e Milan, venivano immortalati sopra uno yacht. Si trattava di una sorta di antipasto in attesa del piatto forte – cioè del video hot integrale – e, quindi, di un pericoloso avvertimento? Lo scopriremo nelle prossime puntate.