Agnese Renzi in pizzo nero e trasparenze alla prima di “Inferno”

2015555_agnese-renzi3 (1)Un abito di pizzo nero e con trasperenze.Così Agnese Renzi, in compagnia del marito premier Matteo, si è presentata alla prima di “Inferno”, terzo capitolo della saga cinematografica diretto da Ron Howard e ispirato al bestseller di Dan Brown , che si è svolta sabato sera a Firenze. Saluti con il regista Ron Howard, con alcuni attori come Pierfrancesco Favino, Tom Hanks e con lo scrittore Dan Brown e l’allenatore del Leicester Claudio Ranieri.

Dimagrisce e perde 63 chili in due anni, ma la sua vita diventa un inferno: ecco perché

Dimagrisce 63 chili in due anni e mezzo, ma la sua vita diventa un inferno. Lindsey M. Adams era arrivata a pesare 136 chili dopo una vita passata a provare a dimagrire per i problemi irreversibili di salute. Lindsey ha segnalato tutti i cambiamenti sul suo canale YouTube dimostrando i suoi piccoli e grandi successi.

1515549_20160129_114755_afb2d4_fc1a459eac4341da9a44253b777a2b70

I chili in eccesso hanno però lasciato dei segni indelebili sul suo corpo e la pelle in eccesso la faceva vivere una condizione di disagio peggiore dei chili in eccesso. Mi guardavo e continuavo a pensare di essere grassa. Continuavo ad avere i rotolini di ciccia come sempre”, ha dichiarato Lindsey.
Recentemente la donna si è rivolta a un medico per operarsi e riducendo la pelle in eccesso.
Oggi, è finalmente felice, vanta una forma fisica perfetta e non si sarebbe mai aspettata dei risultati tanto incredibili.

Carmen Consoli: “Venerdì sera ero a Parigi, è stato un inferno. Ecco com’è andata”

«Venerdì ero a Parigi, ho trascorso la serata e la notte rintanata ad ascoltare rumori sinistri salire dalla strada: spari, urla, sirene».

20150409_95030_IMG-0540

E’ il drammatico racconto di Carmen Consoli, che si trovava a Parigi durante gli attentati terroristici di venerdì scorso. Un’esperienza che per la cantante non sarà facile dimenticare e che racconta sulla sua pagina Facebook.
Per questo, la Consoli ha deciso di annullare il suo tour europeo. «La musica, l’arte sono espressione di bellezza e fonte di grande felicità – ha scritto – Mi perdonerete, quindi, se in questo momento non riesco a trovare nel mio cuore la gioia che mi ha sempre spinta a suonare. Ho atteso e riflettuto, ma non posso cantare: il canto mi si ferma in gola. Tornerò presto sul palco, ma non ora. Il tour estero dovrà attendere. Scusatemi. À bientôt, Paris».