Bella, Gigi, Chiara… star con lo stivale fetish

Lo stivale al polpaccio va bene solo d’inverno? Falso. Soprattutto se sei una star. In questa infuocata estate 2017 le bellissime alzano ulteriormente le temperature con il cuissard rosso acceso di Fendi. Il modello, della collezione autunno-inverno 2017, è composto da un pannello frontale in vernice rossa e da uno posteriore in maglina.
Se l’accessorio cult è stato presentato in passerella da Bella Hadid, è la sorella Gigi Hadid insieme a Kendall Jenner a posare nella nuova campagna del brand con addosso lo stivalone.

C_2_box_38540_upiFoto1F (1)

La prima a portare questo cuissard sul red carpet è stata invece Hailey Baldwin, che ha spezzato la nota romantica dell’abitino nude con la calzatura fetish.
Durante la Paris Haute Couture di luglio, nonostante i 30 gradi in città, lo stivale è stato sfoggiato da Delfina Delettrez Fendi che l’ha quasi celato sotto il lungo abito in pizzo e dalla socialite e deejay Caroline Vreeland, nipote della storica direttrice di Vogue Diana Vreeland.
Poteva mancare all’appello Chiara Ferragni? La blogger si aggiudica il premio di più sexy: ai cuissard bollenti infatti aggiunge un abito rivelatore che lascia poco all’immaginazione.

Perché Baby George indossa pantaloni corti sia in estate che in inverno? L’esperto spiega il motivo

Baby George è sicuramente l’erede al trono più social di tutti i tempi. Le immagini ufficiali che lo ritraggono con il suo irresistibile broncio hanno fatto il giro del pianeta. Ma all’occhio dei più attenti non è sfuggito il fatto che in ogni stagione dell’anno il principino inglese indossa solo pantaloncini.

13631442_1139157442809264_2042536966810582516_n

In barba alla temperature rigide, il piccolo di casa Windsor scorrazza sempre a gambe nude. Anche durante l’ultima visita ufficiale in Canada, George ha indossato il suo immancabile indumento. Motivo? Non si tratterebbe di sadismo da parte dei genitori, ma di una ben più elegante questione di etichetta. Insomma, il pantalone corto “fa nobile”.
Lo spiega l’esperto William Hanson a Harper’s Bazaar: “I pantaloni lunghi sono per i ragazzi più grandi e gli adulti, mentre i pantaloni corti sono una silenziosa affermazione delle etichette sociali in Inghilterra. Sebbene i tempi stiano lentamente cambiando, un paio di pantaloni lunghi su un bambino è considerato borghese, quasi provinciale. E nessun nobile con un minimo di amor proprio vorrebbe essere assimilato a chi vive in periferia- men che meno la Duchessa di Cambridge”. Insomma il piccolo George potrebbe indossare i pantaloncini fino all’età di 8 anni, come già papà William e zio Harry. L’etichetta reale non fa sconti.