Michelle Hunziker: “Ecco perché creo dipendenza”

Di notte torna sempre a casa dalle sue figlie, ad Aurora manda decine di sms, col marito divide tutto a metà e la tata perfetta ancora non l’ha trovata. Michelle Hunziker racconta al settimanale Grazia il suo universo famigliare e confessa: “Creo dipendenza. Tomaso sostiene che quando non ci sono io le bambine frignano, i cani non mangiano, tutti vogliono la mamma”.

C_2_fotogallery_3011696_4_image

“Non riesco mai a trovare la tata giusta. Vorrei che fosse una specie di Mary Poppins: intelligente, stimolante, sportiva, capace di cantare, di far ridere, di far felici le bambine. Ma anche molto pulita, se possibile bellina, allegra, discreta, molto ordinata… Dice che mi sto allargando?” racconta Michelle. Anche nei confronti della figlia più grande è sempre presente: “Mi sveglio la mattina e il mio primo pensiero è: Aurora! Vado a letto la sera e mi dico: Aurora? So che sta bene, che è innamorata e felice. Ma insomma, sa com’è, no?Ci mandiamo decine di messaggi” continua la Hunziker.
Lavora tanto, ma alle bambine ha promesso di essere a casa tutte le notti: “Sempre. Da quando è nata Aurora ho scelto solo contratti che mi consentissero di non mollarla mai. E così faccio con le piccole. Io lavoro moltissimo in Germania e mi capita di alzarmi alle 4 del mattino per prendere un aereo. Vado, lavoro e acchiappo un volo serale per tornare. Se non riesco, perché è tardi, mi faccio il regalo di noleggiare un aereo privato. Un lusso vero. Perché io devo tornare a casa. Anche solo per due ore, ma devo”. E, aggiunge, lo fa soprattutto per sé: “Sono io che ho bisogno di loro. E’ a casa che mi ricarico davvero”.
E con Tomaso patti chiari sin da subito: “Lui con la sua azienda, io con la mia carriera. Ma è stato subito chiaro che avremmo fatto a metà: su tutto, sempre. Poi se lui vuole regalare un viaggio, io sono felice. E poi, se voglio, ricambio”. C’è pure un’ossessione che non ti aspetti: “Considero la mia casa un tempio. Deve essere sterile, pulita, profumata. Chi entra deve togliersi le scarpe”.

Il ricordo di Diana Del Bufalo: «Noi insieme ad “Amici”, mi si ferma il cuore»

«Era il 2010 e stavamo provando ad entrare ad “Amici” insieme. Eri la mia compagna di stanza e lo sei stata per mesi. Ora vengo a sapere cosa ti hanno fatto e mi si ferma il cuore. Non ho tue notizie. Io sono qui che attendo di sapere che stai bene e che tutto si risolverà».

2193242_notaro1

Diana Del Bufalo, attrice e conduttrice, ricorda con un commovente post su Instagram l’amica Gessica Notaro, la giovane sfregiata al volto dall’alcol dall’ex fidanzato.
La ragazza riminese di 28 anni, ex Miss Romagna finalista a Miss Italia 2007, aveva sempre avuto il sogno del canto e aveva partecipato alle selezioni per “Amici”, il programma di Maria De Filippi, dove aveva conosciuto l’allora esordiente Diana Del Bufalo.
Proprio ieri Gessica ha detto a chi le ha fatto visita in ospedale: «Sono viva, ce la farò». Oggi l’udienza di convalida del fermo di Jorge Edson Tavares, il 29enne di Capo Verde accusato di averla sfregiata con l’acido.
I due avevano convissuto per un periodo, prima che lei si trasferisse dalla madre. Ad agosto era stato aperto un fascicolo contro l’uomo e il questore aveva emesso un provvedimento di ammonimento.
Intanto sul suo profilo Facebook continuano ad arrivere centinaia di messaggi di incoraggiamento: «Forza Jessica, non arrenderti».

Irina Shayk nasconde il pancino col telefono

Irina Shayk è al centro del gossip più che mai. La top model infatti sarebbe incinta del suo primo figlio dal compagno Bradley Cooper. Sulla passerella del Victoria’s Secret Fashion Show a Parigi, Irina ha provato a camuffare le forme tra trench in seta e frange rosso fuoco ma il pancino pareva proprio esserci.

Irina-Shayk-Solarin-Sirin-Labs-5

Schivi e molto attenti alla privacy, Irina e Bradley non hanno confermato la notizia… ma non si sono nemmeno affrettati a smentirla. Incinta o no? Ancora non si sa ma quel che è certo è che gli hacker non potranno rubare messaggi ed ecografie dal telefono della modella.
Irina Shayk infatti non si separa mai dal suo Solarin, il cellulare di lusso creato dalla start up inglese Sirin Labs dotato di sistemi crittografici di livello militare. A letto in pigiama, sul divano in reggiseno o davanti allo specchio in slip, la Shayk non perde occasione per lodare l’amato telefono.
In attesa di fare spese folli per il suo bebè per ora è lei a divertirsi con questo giocattolo tecnologico da 12mila euro.