Chiara Ferragni ruba la borsa al suo “allievo”

“Quando lui ha un’ossessione e ti sta chiaramente infettando”. Di cosa parla Chiara Ferragni? Della passione di Fedez per la collezione Louis Vuitton x Supreme, la prima capsule realizzata dalla maison francese con un altro brand di moda. Il logo Supreme e il mood street del marchio si fondono nei capi iconici Louis Vuitton, dagli abiti alle borse, conquistando star e fashionisti.

C_2_box_36897_upiFoto1F

Fedez ha invaso il suo Instagram con gli scatti dei suoi (tantissimi) pezzi della collezione, che ha fatto provare pure alla nonna. Alle sfilate parigine, al fianco di una Chiara Ferragni bollente con abito trasparente e stivalone di vernice Fendi, il rapper ha scatenato l’ironia della rete per il suo outfit a cavallo tra il primo giorno di scuola e un pomeriggio all’oratorio, con tshirt, calzoncino, sneakers e ovviamente la Keepall Louis Vuitton x Supreme.
Certo è che Chiara Ferragni sembra apprezzare lo stile del futuro marito, tanto che ora è lei a farsi fotografare con la maxi bag rosso fuoco. L’allievo ha superato la maestra.

Anoressica, si salva dalla malattia facendo la webcam girl: “Mi ha dato fiducia”

Una webcam girl di 21 anni sostiene che spogliarsi e soddisfare le fantasie dei clienti in diretta web per otto ore al giorno le abbia salvato la vita, aiutandola a superare un disturbo alimentare.Jayme Jones ha sofferto per un anno di anoressia, passando da un peso di 70 kg a uno di soli 44 kg. Tutto ciò che ingeriva durante la sua giornata consisteva in un pomodoro e un foglio di carta per riempire lo stomaco: meno di 200 kcal.

1911492_webcam3

Nel giugno dello scorso anno, però, Jayme ha deciso di dare una svolta alla sua carriera, abbandonando il lavoro di commessa in un negozio di telefonia che le permetteva a fatica di pagare le bollette, ha acquistato una telecamera HD e grazie ad alcune conoscenze si è lanciata nel mondo delle webcam girl. Ora guadagna circa 66mila euro all’anno e riceve regolarmente preziosi regali dai suoi “ammiratori”. Tutto ciò le ha fornito una maggiore autostima, l’ha aiutata nella sua battaglia contro l’anoressia e a riacquistare peso.
L’ossessione di Jayme per il suo corpo è cominciata quando aveva 18 anni evoleva diventare una modella. “Pensavo di essere grassa, così ho iniziato a saltare i pasti e mangiare un pomodoro di tanto in tanto. Quando sentivo un vuoto allo stomaco mangiavo carta o stoffa, e quando dovevo mangiare per forza perché costretta da qualcuno avevo solo voglia di piangere e andare a vomitare”.Ma questo stile di vita ha cominciato lentamente a cambiare quando ha deciso di iniziare a mostrarsi in webcam: ha cominciato a sentirsi sexy, senza più badare al peso extra, e insieme al suo peso crescevano anche i clienti, arrivati a oltre cento al giorno. La famiglia e il fidanzato della 21enne supportano la sua scelta poiché notano in lei un grosso miglioramento, e la ragazza è consapevole che i soldi che sta guadagnando l’aiuteranno ad avere un futuro migliore in cui sogna un figlio.

Miley Cyrus e l’ossessione per il topless

Topless integrale, accennato, ostentato… simulato. Miley Cyrus non sa più come farlo capire: girare a seno scoperto la fa star bene.
Le ultime foto la ritraggono con una maglietta dalle maniche rosa in cui è disegnato un grosso seno fornito di capezzoli in nuance.

Miley-Cyrus-toplessIl look è tutto virato sui toni pink, grazie a un cerchietto con treccine fluo e uno zainetto a forma di pony. Ma stavolta il rosa è ben lontano dall’essere il delicato colore delle bambine.
Nulla di nuovo del resto: la tshirt indossata di recente fa il paio con la ben più nota Free the nipple, che la spavalda Miley aveva sfoggiato in un momento di filantropia col movimento.
L’ostentazione sul palco possiamo anche concedergliela. Fanno scuola le sue colleghe, da Rihanna a Lady Gaga: se non lo fai, non sei nessuno.

Miley-Cyrus-Art-Basel-Miami-BeachSul red carpet è ormai quasi obbligatorio, il vedo non vedo attira i flash. E se sei lì è proprio per quello.
Nemmeno sui social network Miley Cyrus si risparmia. Scatti “normali”, sui suoi profili non se ne trovano: la cosa positiva è che, per evitare la censura, si autoritocca i capezzoli coprendoli con fiorellini o faccine.
Ci aveva visto giusto Marc Jacobs, mettendo proprio lei, completamente nuda, su una tshirt: lo scopo era benefico, l’effetto garantito.
Insomma, sembra passato un secolo da Hanna Montana. La timida e solare adolescente protagonista del seguitissimo telefilm Disney ha lasciato il posto a una donna trasgressiva e sicura… magari anche troppo.