Tina, Emily, Elle… sideboob per tutte

Minuti, prorompenti, naturali o con aiutino. I décolleté delle star si presentano in tutte le forme e le dimensioni. E a loro piace tantissimo mettere in mostra la loro mercanzia. Tanto che in queste ultime settimane i red carpet sono stati letteralmente invasi da celebrities col sideboob in bella mostra.

C_2_box_34124_upiFoto1F

Vetrina di moda e chiacchiere, il Festival di Cannes ha fatto parlare per buona parte del mese di maggio ed era ovviamente zeppo di bellissime col seno in bella vista. Tina Kunakey ha vinto la gara delle più sexy, con un sideboob incorniciato in un svolazzante abito glicine con corpetto a triangolo. Si è piazzata egregiamente, come al solito, anche Emily Ratajkowski, sensuale in un vestito color champagne che fasciava le forme. Ha invece stupito tutti Elle Fanning. La giovane attrice non ha avuto vergogna a mostrare il décolleté delicato tra le piccole foglie di paillettes. Sempre sulla Croisette, la top Shanina ha optato per una lunga creazione in argento.
Se a New York Robin Wright era elegantissima con un abitino nero allacciato al collo che ha svelato un delicato sideboob, a Montecarlo Pamela Anderson ha lasciato pochissimo all’immaginazione, coprendo a malapena i capezzoli. Chi può vantare il sideboob più bello? Decidilo sfogliando la gallery.

Gli scolli delle star over 40 sono profondissimi

Over 40 e più sexy che mai. Se è vero che la sfontatezza aumenta con l’età, sono tante le star che hanno sensualità da vendere. Passano gli anni, gli eventi si riempiono di nuove, tonicissime ragazze pronte a tutto per il successo ma ci sono una serie di bellissime che non passano mai di moda. Anzi.

C_2_box_30632_upiFoto1F

C’è un particolare che, nelle ultime settimane, lega queste stupende donne sul red carpet: lo scollo esagerato, che svela décolleté ancora da urlo.
Prima fa tutti, Sharon Stone. Alla soglia dei sessant’anni, l’attrice è più bella che mai. Audace lo è sempre stata e non sembra intenzionata a smettere.
Lato A in bella vista anche per Jennifer Lopez, bomba latina avvolta nel velluto e nei ricami Elie Saab.
Non ha vergogna a mostrarsi Charlize Theron, sul red carpet con lo scollo profondissimo dell’abito interamente ricoperto di paillettes di Saint Laurent.
Opta invece per una tessuto nero e verde l’eterea Jessica Chastain, delicata e provocante al tempo stesso nella creazione Alexander McQueen. Punta su azzurro e argento Eva Longoria, nel vestito con pantaloni a plissè di Genny con scollo quasi ombelicale.
Infine, è un vanto nazionale Isabella Ferrari, splendida e maliziosa cinquantatreenne nel vestito con scollo a V decisamente rivelatore di N°21. Chi è la tua preferita?

Una colata di lustrini sexy per le star

Per enfatizzare l’abbronzatura estiva, per spiccare sui red carpet affollatissimi o semplicemente perché proprio non riescono a stare cinque minuti senza attenzione mediatica, fatto sta che in questo settembre carico di eventi, le stelle fanno a gara più che mai per brillare.

kim-638x425

Con un abito interamente ricoperto di paillettes il gioco è presto fatto.
Durante la Mostra del Cinema di Venezia Hollywood si trasferisce in Laguna. Nell’edizione 2016 le bellissimi si sono buttate su lunghi abiti in paillettes.

Mostra cinema Venezia look red carpet 6

Dakota Fanning è una principessa luccicante con una creazione argento dall’ampia gonna Miu Miu, stretta in vita da una cintura.
E’ l’oro il colore scelto dalla top model Eva Riccobono che, avvinghiata al compagno Matteo Ceccarini, è sensuale con un vestito scollato di Prada.

venezia-abiti-fronteretro-006eva-riccobono

Gara di bellissime anche alla New York Fashion Week. Alla sfilata di Tom Ford Rita Ora seduce con un lussuoso tubino al polpaccio che enfatizza natiche e décolleté. Per una volta la modella Karlie Kloss è seduta in prima fila, in un sinuoso abito lungo fino ai piedi, invece di calcare la passerella.
Come poteva mancare Kim Kardashian nel gruppo delle più esibizioniste? La socialite è una colata d’argento nel vestito Vetements che fascia le forme abbondanti. La chicca? La star l’ha fatto riprodurre in versione mini anche per la figlia North, che lo sfoggia con sapienza come la più semplice delle tshirt.

Valeria Marini, nude look stellare ma sicuro

Valeria Marini abbandona le “Seduzioni” e si butta a capofitto su “Baci stellari“. La showgirl sarda ha lanciato il nuovo progetto nel campo della moda con un party presso il prestigioso Grand Hotel del Gianicolo, a Roma.

Valeria-Marini-abito-Baci-stellari-by-Valeria-Marini-borsa-Braccialini-scarpe-Loriblu

Una collezione fatta di abiti ricamati in pietre e paillettes, abiti da red carpet e cerimonia, cui si aggiunge una liena casual per un pubblico giovane, fatta di t-shirt, pantaloni e mini dress.
Non poteva che essere Baci Stellari by Valeria Marini il nome del brand, legato al suo tipico modo di salutare amici e fan, sia in tv che sui social network dove la Marini specifica con un dito sulle labbra: “I baci stellari sono sempre pieni d’amore, di gioia e di sogni che si realizzano”.
Uno dei pezzi più particolari di questa collezione all’insegna della seduzione, ovviamente lo ha indossato lei: un abito blu lungo ma trasparente, con ricami di pietre e perline a nascondere le zone intime. Sotto la stoffa impalpabile, per fortuna, Valeria Marini ha indossato la biancheria intima: consapevole che il formoso corpo andasse protetto in qualche modo. Ben venga quindi il reggiseno a fascia e il perizoma color carne!
Molti i vip intervenuti, da Beppe Convertini a Massimo Boldi, da Arianna David a Emanuela Titocchia e poi la principale sostenitrice di Valeria Marini: sua madre Gianna Orrù.

Lady Gaga canta l’America ma veste l’italiano

Sì, i Denver Broncos hanno battuto i Carolina Panthers. Sì, alla soglia dei quarant’anni Peyton Manning ha guidato la squadra alla vittoria. Sì, i Coldplay hanno fatto sbadigliare gli spettatori, tra l’ironia social. E infine sì, le esibizioni di Beyoncè, militar-sexy in Dsquared2, e Bruno Mars in total-leather Versace, hanno convito e fatto ballare.

Super-Bowl-50-Lady-Gaga-total-Gucci

Ma al Super Bowl 50 è stata Lady Gaga ad infuocare veramente lo show. La popstar ha conquistato tutti con la sua perfomance di Star-Spangled Banner, l’inno nazionale degli Stati Uniti, cantato prima della partita. Con un outfit tutto paillettes rosse, bianche e blu Lady Gaga era quanto di più americano ci potesse essere al Levi’s Stadium di Santa Clara, in California. Ma l’outfit della cantante era in realtà italianissimo.
Firmato Gucci, il completo è composto da giacca avvitata e pantaloni a zampa in tessuto brillante. Una vera chicca gli altissimi sandali costum-made dal brand: uno blu glitterato, l’altro a stelle e strisce rosse.
Blu elettriche le unghie, color rubino l’ombretto e biondissimi i capelli cotonati.
Chi si aspettava una Lady Gaga mezza nuda e mal vestita dovrà ricredersi. La star camaleontica ha stupito ancora una volta con un look quasi sobrio, almeno per i suoi standard, e che è insolitamente piaciuto a tutti.