Tina, Emily, Elle… sideboob per tutte

Minuti, prorompenti, naturali o con aiutino. I décolleté delle star si presentano in tutte le forme e le dimensioni. E a loro piace tantissimo mettere in mostra la loro mercanzia. Tanto che in queste ultime settimane i red carpet sono stati letteralmente invasi da celebrities col sideboob in bella mostra.

C_2_box_34124_upiFoto1F

Vetrina di moda e chiacchiere, il Festival di Cannes ha fatto parlare per buona parte del mese di maggio ed era ovviamente zeppo di bellissime col seno in bella vista. Tina Kunakey ha vinto la gara delle più sexy, con un sideboob incorniciato in un svolazzante abito glicine con corpetto a triangolo. Si è piazzata egregiamente, come al solito, anche Emily Ratajkowski, sensuale in un vestito color champagne che fasciava le forme. Ha invece stupito tutti Elle Fanning. La giovane attrice non ha avuto vergogna a mostrare il décolleté delicato tra le piccole foglie di paillettes. Sempre sulla Croisette, la top Shanina ha optato per una lunga creazione in argento.
Se a New York Robin Wright era elegantissima con un abitino nero allacciato al collo che ha svelato un delicato sideboob, a Montecarlo Pamela Anderson ha lasciato pochissimo all’immaginazione, coprendo a malapena i capezzoli. Chi può vantare il sideboob più bello? Decidilo sfogliando la gallery.

Pamela Anderson a Cannes, i fan preoccupati: “Irriconoscibile”

Pamela Anderson è ormai irriconoscibile. La bagnina più famosa della televisione è apparsa sul red carpet del settantesimo Festival del Cinema di Cannes e i fan hanno potuto notare come sia magrissima.

pamela_21134931

La star, 49 anni, ha sfilato in occasione della premiere del film “120 Beats Per Minute” con un abito Versace stile anni ‘80.

Pamela Anderson e Julian Assange fidanzati, lei conferma: “Sì, ci amiamo”

«Sì, amo Julian Assange e voglio combattere con lui la guerra per i diritti dell’uomo». Sono parole di Pamela Anderson, che conferma a Vanity Fair le voci sull’amore con il giornalista di Wikileaks.

pam-anderson-julian-assange-love-letter__oPt

Nei piani per il futuro, una casa in Francia, insieme all’ultimo figlio di Julian. La scintilla, racconta l’ex bagnina di Baywatch, è scoccata grazie a Vivienne Westwood: «Ma quando l’ho incontrato, a più riprese, nella sua minuscola stanza nell’ambasciata dell’Ecuador – ricorda Pamela – mi sono accorta che non erano solo i suoi principi a interessarmi». E ora, la relazione tra i due «è talmente straordinaria e complicata che non saprei descriverla», racconta l’attrice, che difende il suo compagno dalle accuse di stupro: «Sono certa che Julian non abbia mai usato la violenza della quale è accusato. Non ci sono prove, a parte un preservativo rotto. È una montatura per estradarlo verso gli Stati Uniti, che vogliono distruggerlo. Per questo chiedo per lui asilo in Francia, come lo chiedo per tutti i rifugiati politici».

Pamela Anderson e Julian Assange, cʼè del tenero?

La prima visita ad ottobre con un pranzo vegano in regalo, poi di nuovo a novembre, dicembre e infine il 21 gennaio. Pamela Anderson sembra nutrire una certa “simpatia” per Julian Assange. L’ex bagnina sexy di Baywatch infatti è già andata a trovare ben cinque volte in pochi mesi il fondatore di WikiLeaks, che ormai “vive” presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra. E sempre con doni alimentari e abiti sexy…

322026-thumb

L’ultima volta Pam ha portato a Julian una borsa piena di generi alimentari Whole Foods. Apparentemente i due non sembrano avere molto in comune, ma le apparenze spesso ingannano. Un attivista politico ha rivelato a Page Six, che la Anderson ha sfoggiato sempre il suo guardaroba più sexy ogni volta che è andata a fare visita al fondatore di WiliKeaks, e pare che Julian sia sempre stato un suo fan. Ma non è tutto. I due avrebbero in comune anche una certa simpatia per la Russia… Il flirt è servito.