Berlusconi vittima di estorsione, “un’Olgettina voleva un milione”

photo_verybig_144295Silvio Berlusconi nella sua deposizione come parte offesa in Procura, da quanto si è saputo, ha confermato, come già documentato in un esposto, di essere stato vittima di un tentativo di estorsione da parte di Giovanna Rigato, giovane che ha partecipato alle serate hard ad Arcore e che è anche indagata nel procedimento cosiddetto ‘Ruby ter’, dove l’ex premier è imputato.
Rigato, come avrebbe riferito il leader di FI, voleva un milione di euro e l’avrebbe minacciato dicendo che avrebbe cambiato versione sul caso Ruby sui media.

Agnese Renzi in pizzo nero e trasparenze alla prima di “Inferno”

2015555_agnese-renzi3 (1)Un abito di pizzo nero e con trasperenze.Così Agnese Renzi, in compagnia del marito premier Matteo, si è presentata alla prima di “Inferno”, terzo capitolo della saga cinematografica diretto da Ron Howard e ispirato al bestseller di Dan Brown , che si è svolta sabato sera a Firenze. Saluti con il regista Ron Howard, con alcuni attori come Pierfrancesco Favino, Tom Hanks e con lo scrittore Dan Brown e l’allenatore del Leicester Claudio Ranieri.

Trump attacca ex Miss universo chiamandola Miss Piggy”: “Ha girato video hard”

È guerra aperta, a colpi di tweet, tra il candidato repubblicano Donald Trump e l’ex miss Universo, Alicia Machado, chiamata in causa dalla rivale democratica del tycoon, Hillary Clinton, durante il dibattito tv e da allora al centro di feroci scontri.

6aa8163d0a2c5fc66f8818470738e570

Dopo averla dispregiativamente ribattezzata prima ‘Miss Piggy’, perché ritenuta troppo grassa, e poi ‘Miss colf’ perché di origine ispanica, Trump sferra un attacco senza precedenti con una raffica di tweet postati quando il sole non era ancora sorto – tra le 5.14 e le 5.30 del mattino, ora di Washington – in cui evoca un video hard girato dalla miss che adesso sta con Hillary Clinton.
La determinazione con cui Trump si ostina a prestare il fianco a questa storia nonostante chi da più parti gli consiglia di lasciar cadere l’argomento non passa inosservata ai media americani. che ne fanno oggetto di dibattito, così come salta agli occhi l’orario in cui Trump ha postato quei tweet. Machado accusa il tycoon di alimentare la polemica nei suoi confronti allo scopo di distrarre dai «veri problemi» della sua campagna. Anche l’ex Miss Universo risponde via social network e su Instagram scrive, in spagnolo: «Con la sua campagna di odio il candidato repubblicano insiste nello screditare le donne, che è decisamente una delle sua caratteristiche più terrificanti. Così facendo tenta di distrarre dai suoi veri problemi dalla sua incapacità di fingere di essere il leader di questo grande Paese».

Michelle Obama scatenata nel karaoke in macchina con James Corden e Missy Elliott

Scatenata a cantare successi di Stevie Wonder e Beyoncé, con tanto di mossette per ripetere le coreografie dei video. Michelle Obama è stata sicuramente una First Lady moderna e con la sua partecipazione alla trasmissione di James Corden, “Carpool Karaoke”, lo ha dimostrato un’altra volta.

C_2_articolo_3021709_upiImagepp

Duettando anche con la rapper Missy Elliott. Il programma, molto celebre negli Stati Uniti, ha visto sfilare sulla macchina di Corden un gran numero di vip. Ma in genere si tratta di cantanti, come Elton John, Adele, Jennifer Lopez e molti altri. Vedere all’opera la moglie del presidente degli Stati Uniti da un certo effetto. Ancora di più vedendola così sciolta e a proprio agio nel lasciarsi andare alla musica, esattamente come farebbe un gruppo di amici durante un viaggio.
D’altronde Michelle con la musica si è sempre sentita a casa, tanto che uno dei pezzi interpretati durante il programma è “This Is For My Girls”, un singolo realizzato da una serie di artiste per aiutare le giovani donne in tutto il mondo a completare la loro formazione, e che Michelle ha voluto e sponsorizzato fortemente. Quale migliore occasione quindi per dimostrare di sentirlo veramente suo, cantandolo con Missy Elliott?

Belen scende in campo ed è trasparente

Scende in campo per solidarietà e volta le spalle alla politica. Così Belen non si fa vedere nel suo locale milanese, dove era previsto un drink con la stampa per il candicato sindaco Stefano Parisi, ma appare bellissima e trasparente al galà del “Bocelli & Zanetti Micght” all’Open Air Theatre dell’area Expo.

13307270_932033443585562_3791800998868574811_n

I flash sono tutti per i suoi vedo-non vedo.Un abito lungo e con inserti in pizzo sotto il quale si nota chiaramente l’assenza del reggiseno.La showgirl argentina arriva insieme all’amica Antonia Achille, sorridente e rilassata.

13310621_931878133601093_1508040509011718884_n

Il suo look lascia senza fiato e i fotografi non la perdono di vista. Fondoschiena da urlo stretto nell’abito che lascia intravedere le forme e la pelle nuda e décolleté perfetto.Insieme a Belen sul red carpet sfilano anche Alena Seredova, Melissa Satta con Boateng, Gianluca Zambrotta con la moglie, Allegri, Leonardo, Seedorf e tanti altri vip. L’iniziativa serviva per raccogliere fondi per le fondazioni P.U.P.I. Onlus e Fondazione Andrea Bocelli, impegnate in progetti sull’educazione dei bambini dell’America Centro Meridionale.

Maria Elena Boschi prende le critiche di petto

Maria Elena Boschi è ancora una volta al centro della bufera.
Intervistata domenica da Lucia Annunziata, il ministro per le Riforme ha parlato del referendum sulla riforma costituzionale del prossimo autunno aggiungendo che, in caso di vittoria del no, lei e Matteo Renzi si dimetterebbero.

image (44)

La Boschi ha fatto riferimento alle critiche dell’ANPI, l’associazione nazionale dei partigiani, dicendo che i “partigiani veri, quelli che hanno combattuto, voteranno sì alla riforma”. E via di polemiche, dalla minoranza del PD e dal web.
Ma Maria Elena Boschi non si è fatta scalfire e, sempre nella giornata di domenica, ha dimostrato di saper affrontare le critiche… di petto.

traviata_roma_boschi_kardashian_puccini_bova_rocio_645

Invitata alla prima de La Traviata, diretta da Sofia Coppola, al Teatro dell’Opera di Roma la Boschi ha infatti optato per un abito verde con una profonda scollatura.
Bellissima e audace, Maria Elena Boschi ha incantato nel suo abito della collezione primavera-estate 2016 di Valentino, maison che ha anche curato i costumi dello spettacolo.
Da Kim Kardashian a Keira Knightley fino a Monica Bellucci, le altre star sono impallidite davanti a questa sensuale Maria Elena Boschi… color bosco!

Matteo Salvini ed Elisa Isoardi coppia ufficiale, eccoli a tavola insieme: “Non ci siamo mai nascosti”

“Non c’è mai stata volontà di nasconderci, ma solo discrezione: volevamo conoscerci prima in privato”.

1725928_4

Va in scena a Roma, nel quartiere di Trastevere, l’ufficializzazione dell’amore fra Matteo Salvini e Elisa Isolardi: i due sono stati fotografati a tavola, con tanto di bacio, da “Diva e donna” durante la presentazione del libro del leader della Lega Nord: “Nel libro che ha scritto – ha confidato la conduttrice – emerge quella sensibilità che conosco io e che a volte non viene fuori per il suo carattere istintivo”.

Se Donald Trump diventerà presidente, questa sarà la First Lady degli Usa

Se il candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti dovesse vincere le elezioni, sua moglie sarebbe di regola la First lady. La moglie di Donald Trump è Melania, e potrebbe essere la sua arma segreta.

melania-knauss-704026

Di origine slovena, la terza signora Trump ha un passato da modella di lingerie, anche se fonti vicine alla famiglia dicono che sia una persona molto riservata. Infatti, la bella 45enne non si vede spesso in pubblico al fianco del marito, e preferisce prendersi cura del loro figlio di 9 anni, Barron.

MelaniaTrump518

Nonostante la sua timidezza, Melania ha fatto alcune dichiarazioni sul suo rapporto con Donald sotto le lenzuola: “Facciamo sesso incredibile, almeno una volta al giorno. A volte anche di più”. Melania e Donald si sono incontrati in un night club di New York nel 1998. La modella aveva 28 anni, lui 52 e aveva da poco divorziato dalla sua seconda moglie, Marla Maples. La coppia si è sposata nel 2005 con una cerimonia super lussuosa, caratterizzata da una torta nuziale alta un metro e mezzo e un abito da sposa Christian Dior da oltre 275mila euro.

Pier Silvio Berlusconi tiene per mano la senatrice Rossi: “È tutto un equivoco”

«È tutto un equivoco: Pier Silvio Berlusconi stava uscendo a passo veloce da Palazzo Grazioli e nel cortile ha salutato al volo la senatrice Rossi».

20151119_111421_p

Lo precisano fonti vicine all’amministratore delegato di Mediaset. Il riferimento è alla fotografia scattata ieri a Roma – pubblicata stamane dal Corriere della Sera e ripresa in giornata da numerosi siti – in cui Pier Silvio Berlusconi e Maria Rosaria Rossi sembrano camminare mano nella mano. Il Corriere della Sera, che ha pubblicato la foto a corredo di un servizio nelle pagine di politica, non avanza alcuna ipotesi interpretativa della fotografia e si limita a una didascalia con i nomi dei due protagonisti. Ma i siti online hanno lasciato intendere che si trattasse di una passeggiata romantica. Al punto che da accreditati ambienti televisivi si è sentita la necessità di precisare la situazione. Spiega la fonte:  «Ieri Pier Silvio Berlusconi, impegnato a Roma per motivi di lavoro, è passato a salutare il padre nella residenza romana di via del Plebiscito per poi affrettarsi verso l’aeroporto. All’uscita dall’edificio ha incontrato la senatrice Rossi, amica di famiglia da molti anni, e le ha stretto la mano informalmente senza smettere di camminare per raggiungere di buon passo davanti a numerosi fotografi l’auto in attesa di condurlo all’aeroporto. Questi i fatti. È evidente che ogni lettura diversa è solo frutto di un equivoco».

La cancelliera Merkel alla Bild: “Rifugiati? Non ne accoglierei mai uno a casa mia”

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, non riesce a immaginare di accogliere rifugiati a casa sua.

angela-merkel-188800

“Nonostante abbia un grande rispetto per le persone che lo fanno – ha detto in un’intervista pubblicata dal quotidiano tedesco ‘Bild’ – adesso non potrei immaginare di farlo”. “Inoltre – ha aggiunto nell’intervista, nella quale ha difeso la sua gestione della politica migratoria – vedo come mio dovere fare tutto il possibile in modo che lo Stato possa affrontare questa situazione nella maniera più ragionevole possibile”.