Beve un bicchiere della sua urina ogni giorno: “Mi aiuta a stare in forma e a curarmi”

Beve ogni mattina un bicchiere di urina calda e se ne spruzza un po’ sul viso. Quella di Dave Murphy, 54 anni, sembra essere una vera e propria routine di bellezza. L’uomo ha perso 48 chili grazie a questo trattamento fai da te.

Father-of-two Dave Murphy, 54, drinking a glass of his own urine, from Basildon, Essex, Thursday 4th May, 2017. Dave has drank nothing but his own urine for the last five years and believes it to be the elixir of life, holding it responsible for his astonishing 8-stone weight loss, youthful looks and tip-top health. Dave Ð who went from 20 stone to 12 stone after drinking his own wee  Ð also believes that the practice of urine therapy could be a means of solving the world food shortage Ð and slashing peopleÕs grocery bills.  As most days, Dave survives on little else besides one grapefruit and two glasses of his own urine. His only indulgence is a small portion of chips from his local chippy three times per week. In fact for thirty days in 2012, Dave subsisted on nothing else but his own urine. Dave also uses his urine to moisturize his face and wash in. He maintains that wee is the ultimate anti-aging product.   ... SEE COPY AND VID   É  PIC BY NEWS DOG MEDIA É  +44 (0)121 517 0019

L’uomo è stato costretto a bere urina quando nel 2012 è rimasto disperso per 30 giorni, notando dei benefici sul suo corpo, ha così deciso di proseguire anche in casa: «Inizialmente la bevevo fredda», ha confessato l’uomo a Metro, «poi mi sono reso conto che calda dava anche maggiori benefici». Grazie alla sua urina Dave ha detto di aver perso oltre 40 chili, in questo modo infatti, ha meno bisogno di nutrienti dal cibo e dalle bevande, ottenendo attraverso la sua stessa pipì tutto quello di cui il corpo ha bisogno. «L’urina non fa bene solo se bevuta», ha aggiunto Dave, «dà molti benefici anche se ci si lava con essa: è un ottimo prodotto anti invecchiamento e aiuta anche nel trattamento dei dolori». Non è stato semplice ovviamente, inizialmente ha ammesso di essere stato disgustato all’idea di bere la propria urina e la mescolava con il succo di pomplemo, poi è riuscito a superare il suo blocco psicologico e oggi non potrebbe più farne a meno.

Il dramma di Alba Parietti: “Ho avuto il cancro…”. Il post choc

A pochi giorni dalla puntata di Report sui vaccini contro il papilloma virus, in un post su Facebook Alba Parietti racconta il suo dramma: “Anch’io ho avuto il cancro”. Ecco il suo racconto: “Nell’estate 1997 a 36 anni a causa del papilloma virus, venni sottoposta d’urgenza, a un’operazione chirurgica che ,grazie alla prevenzione e allo scrupolo del mio ginecologo si rivelò risolutiva.

Alba_Parietti_2

Il papilloma mi aveva causato una neoplasia grave, tradotto in termini semplici: un cancro maligno al collo dell’utero, che senza la prevenzione mi avrebbe certamente portato a gravissime conseguenze. Se non alla morte in altri tempi”.
E continua: “Tutto era dovuto alla degenerazione del papilloma e trascuratezza da parte di medici poco capaci di fare diagnosi precoci. Pap test, colposcopia e biopsia che mi permise di prendere atto della mia grave patologia. Il papilloma non porta sempre al cancro, intendiamoci, ma può degenerare, va tenuto sotto controllo, se contratto . La vaccinazione è importante a mio avviso”. Per Alba fortunatamente c’è stato un lieto fine. “La mia storia è stata fortunata e io ho vissuto serena , ho avuto una vita assolutamente felice e normalissima, non bisogna avere paura di sapere, si combatte il nemico se lo si riconosce. Dopo l’intervento, tutto bene e senza conseguenze, festeggiai con le amiche che mi avevano accompagnato supportato, uscii senza nemmeno terapie successive di chemio o radio, ma dovetti fare solo un secondo intervento anni dopo che ha risolto definitivamente il problema. Senza menomazioni o traumi. Prevenire il peggio. La medicina e la ricerca ha fatto progressi. La prevenzione salva la vita. Le vaccinazioni pure. Progrediamo anche noi”.

Nadia Rinaldi, ecco com’è oggi con 75 chili in meno: “In lingerie a teatro”

Nadia Rinaldi è un noto volto televisivo, ma fisicamente è cambiata molto, con un percorso durato 15 anni, nei quali è dimagrita di ben 75 chili. Ultimamente la si può spesso come ospite da Barbara D’Urso per parlare di diete, sempre pronta a polemizzare con il “dottor” Lemme, il farmacista che promette il dimagrimento facile.

2394309_2140_nadiarinaldidieta

Grazie ad un regime di dieta ferrea e al movimento fisico, passata anche per un’operazione allo stomaco, l’attrice oggi interpreta un ruolo teatrale che le sarebbe stato proibito tanti chili fa. All’interno dello spettacolo ‘Gente di facili costumi’ Nadia Rinaldi interpreta Anna, una prostituta, trovandosi spesso sul palco in lingerie. “Tanti anni fa molte donne mi davano della grassona. Oggi loro hanno il botox e sono decrepite, invece io con l’età e con i chili persi, ho riacquistato giovinezza, energia, consapevolezza, salute, luce e sicurezza. E’ una grande vittoria”. La rivincita di Nadia, grazie alla sua grande forza di volontà.

“Mia madre mi ha portato all’obesità e ad un passo dalla morte, pesavo 290 kg”

«Mia madre era così ossessionata dall’anoressia da portarmi a un passo dalla morte per via dell’obesità». Questo il racconto di una donna di 48 anni, Debbie Reason, di Warrington, in Inghilterra, riportato da Metro.co.uk.

2066612_titoloo.jpg.pagespeed.ce.qcsHnTu1ng

La donna racconta di un’infanzia ed un’adolescenza molto difficili: sua mamma, obesa, era ossessionata dal cibo e dalla paura di perdere peso. Per questo motivo la donna spinse la figlia a consumare pasti ipercalorici per tutto il giorno, portandola presto sulla strada dell’obesità. Né Debbie, né suo padre Michael, erano in grado di opporsi, nonostante anche le più semplici attività quotidiane stessero diventando imprese impossibili a causa del fisico. Una volta diventata adulta, Debbie arrivò a pesare oltre 290 kg. Ed è dopo i trent’anni che la donna decise di reagire e prendere una decisione. L’aveva promesso, d’altronde, a suo padre, che prima di morire per un male incurabile le aveva chiesto di sottoporsi a interventi chirurgici e liposuzione, ma facendolo a insaputa della madre. Gli eventi, poi, precipitarono: la madre di Debbie, ormai provata dall’obesità, fu ricoverata d’urgenza a causa di varie complicazioni. A questo punto, Debbie decise di farsi operare per evitare di fare la fine della mamma, che morì in ospedale e nelle ultime ore le confessò: «Quando avevi trent’anni, i medici si offrirono di operarti, ma io rifiutai. Avevo paura di perderti, mi dispiace». Oggi Debbie, tra diete e operazioni, ha perso oltre 200 kg. Ora sta cercando di raccogliere le 60 mila sterline necessarie per un nuovo intervento che elimini la pelle in eccesso, l’ultimo brutto ricordo di un’obesità imposta e di una morte sfiorata: «Non rimprovero mia madre, ma la sua morte per me è stata la mia salvezza».

Carolyn Smith: “Ho finito la chemio e sconfitto il tumore”

“Mi sto riprendendo dal momento più duro, vissuto questa estate”. Carolyn Smith racconta la sua lunga e dura battaglia contro il tumore al seno al settimanale “Oggi”. La coreografa, ballerina e presidente di giuria in “Ballando con le stelle” non si è mai arresa e ora confida il suo ottimismo dopo aver concluso l’ultimo ciclo di chemioterapia.

Carolyn-Smith-VF-06-2016_980x571

“A maggio sono stata operata, una mastectomia completa al seno – prosegue – A luglio, a causa di un’infezione, sono stata ricoverata e ho dovuto affrontare una seconda operazione”. La Smith, che non ha mai nascosto la sua malattia, afferma: “Le donne quando mi incontrano per strada mi abbracciano e mi ringraziano, mi dicono che le sto aiutando, ma, in realtà, sono loro che aiutano me, mi danno la forza”.

“La mia gravidanza è stata un incubo”, il racconto choc di una giovane madre

Non sempre la gravidanza è un periodo bello per una futura mamma. Brittany Scala è una mamma di 26 anni e lo scorso settembre ha dato alla luce la sua prima figlia, Milena Grace. Purtoppo però non riesce a ricordare quei giorni come momenti felici a causa della depressione.

13407279_1044563648914722_3921110055986842776_n

«La maggior parte delle donne soffrono di nausea e vomito durante la gravidanza, io mi sono ammalata di depressione prenatale per nove mesi», così ha raccontato la donna al Daily Mail, spiegando cosa significa convivere con questa malattia mentre si aspetta la propria figlia.Brittany piangeva in continuazione, era sempre triste, soffriva di ansia e si sentiva terribilmente sola, nonostante la vicinanza di tutti i suoi familiari: «Ci sono stati giorni in cui deliravo così tanto che non riuscivo a camminare. Dormivo sul pavimento per ore fin quando non tornava mio marito e mi metteva a letto». Un terribile stato emotivo che ha preoccupato tutti, temendo potesse peggiorare con la nascita di Milena. Fortunatamente, però, dopo il parto tutto è tornato come prima, ma Brittany si sente in colpa nei confronti di sua figlia per essere arrivata quasi al punto di rifiutarla. Oggi la giovane mamma consiglia a chiunque dovesse percepire qualcosa che non va di rivolgersi a un medico e di non vergognarsi perché, purtroppo, la depressione pre natale è più diffusa di quanto si creda.

Brenda di Beverly Hills 90210, combatte il cancro: lacrime su Instagram mentre rasa i capelli

Siamo stati abituati per anni a vederla nei panni di Brenda Walsh, l’eccentrica gemella di Brandon (alias Jason Priestley), protagonista della fortunata serie tv “Beverly Hills 90210”. Ma oggi Shannen Doherty, 45 anni, sta combattendo la sua battaglia più importante. Come riporta il sito del Corriere della Sera, dallo scorso agosto l’attrice fronteggia un cancro al seno.

1866704_b6

E la battaglia continua tuttora. L’artista si sta sottoponendo alla terapia per ridurre la massa tumorale prima dell’intervento. Doherty ha deciso di condividere questa prova così importante con i fan e su Instagram ha condiviso le foto che la ritraggono con due amiche mentre si rasa i capelli.I commenti commossi dei suoi sostenitori da tutto il mondo non si sono fatti attendere: “Sii forte, non arrenderti mai”.

“Temiamo possa morire”, il dramma dei genitori del bimbo che a 10 anni pesa oltre 190 chili

Arya Permana è considerato uno dei bambini più obesi del mondo: ha soltanto 10 anni e pesa la bellezza di 192 chili. Un record negativo che preoccupa non poco i suoi genitori che, da qualche tempo, hanno paura che il loro figliolo possa morire a causa del suo peso eccessivo. La famiglia, originaria di un remoto villaggio chiamato Cipurwasari, in Indonesia, è entrata prestissimo nel guinness: Arya mangia per cinque volte al giorno una quantità di cibo che sarebbe capace di sfamare due adulti.

aa_29180239

Riso, pesce, carne di manzo, zuppe di verdure e, per concludere il ricco menù, un tortino di soia tradizionale del luogo. Ma questo regime alimentare gli provoca non pochi problemi: per andare a scuola ha bisogno di una persona che lo accompagni perchè da solo non è in grado di camminare. “Mio figlio sta ingrassando ad un ritmo molto elevato e sono preoccupata per la sua salute – ha ammesso sua madre, Rokayah Somantri -. Ora gli sto dando meno cibo ma sembra non funzionare. Non conosco un altro rimedio valido, abbiamo bisogno di aiuto”.Una fame che accompagna il bimbo in ogni fase della giornata: “Lui è perennemente affamato e mangia come due uomini. Il suo peso lo fa essere sempre stanco e si lamenta che gli manca il respiro. Quando non mangia si getta nella vasca da bagno e rimane li per ore: credo che gli dia un po’ di sollievo”.  Arya avrebbe bisogno di cure costose per migliorare la sua situazione di salute: “Ci hanno detto che dovrebbe andare in una struttura specializzata – ha continuato la mamma – ma purtroppo non abbiamo i soldi per farlo curare li. Ora gli sto facendo mangiare solo riso integrale, vedremo se dimagrirà”.

Paura per Giorgia Surina, in ospedale per un’operazione

Momenti di tensione per Giorgia Surina, attualmente su Rai 1 con la fiction “Non dirlo al mio capo”. L’attrice ed ex veejay di Mtv è stata operata per l’asportazione di un tumore benigo. «Un po’ di Rock and Roll come anestesia, grazie.

giorgia-surina

Per il risveglio fatemi sentire il vostro affetto! #everythingwillbealright», ha scritto sui social.
Al risveglio la bella Giorgia ha rassicurato i fan con un «E’ tutto apposto amici! Grazie per i vostri messaggi. Mi hanno aperta e richiusa come una scatoletta di tonno ma almeno il tumore (per fortuna benigno) ha fatto spazio al bello che verrà. Voi, se potete, fate prevenzione. Avete tutta la vita da guadagnarci. Questa è la realtà».

Perde 92 kg ma rimuove la pelle in eccesso con la chirurgia: l’incredibile trasformazione

Simone Anderson, una ragazza di 25 anni, pesava quasi 170 Kg fino a quando un giorno ha deciso di cambiare stile di vita e di dimagrire. In poco tempo ha perso 92 kg, ma con qualche piccola conseguenza a cui ha dovuto rimediare con la chirurgia estetica.

1750970_simone-anderson

Un paio di anni fa si è sottoposta a un bypass gastrico per perdere peso; subito dopo l’intervento la pelle in eccesso era così tanta che non riusciva ad accettare il suo corpo, così nel 2015 è finita nuovamente sotto i ferri per nove ore con lo scopo di rimuoverla. Sul suo profilo Instagram ha deciso di condividere il risultato e l’incredibile trasformazione del suo corpo. La giovane racconta: “Ho completamente rivoluzionato il mio stile di vita con la dieta e l’esercizio fisico. Trentatré settimane dopo l’addominoplastica sono fiera di mostrare quello che ho ottenuto… La maggior parte della mia pelle è stata rimossa ad eccezione delle cosce”.
Ora la sua vita è cambiata e si diverte a fare selfie che la fanno sentire bella. Continua a fare dello sport per migliorare il tono muscolare e a darne dimostrazione ai suoi fan che da quando è iniziata la dieta sono aumentati notevolmente. Ora Simone ha 136mila followers e condivide consigli e regimi alimentari.