Julia Roberts sfila per Calzedonia. Alla serata dedicata ai collant anche Chiara Ferragni

Calzedonia ha presentato con Julia Roberts la collezione collant durante l’esclusiva sfilata #CalzedoniaLegShow a Verona nell’headquarter dell’azienda.
Quest’anno il marchio ha deciso di rappresentare il suo core business, il collant, protagonista indiscusso dello show, e celebrare questo accessorio che sta vivendo un momento di grande ritorno nella fashion industry, come visto sulle più importanti passerelle della moda internazionale.

a20116cf-3880-4608-b299-890479daa739

La collezione, che è stata indossata da 20 modelle di fama internazionale, vede protagonisti collant dalle più svariate fantasie, dall’intramontabile trama a rete, ai pois, alle divertenti longuette, ai glitter e alle stampe sempre più originali. Grazie a uno styling minimal e sensuale, le gambe delle donne e la collezione collant autunno/inverno sono stati protagonisti di uno show con il sapore di una sfilata moderna e glam, arricchita da coreografie ed elementi grafici che incarnano il mondo tutto al femminile di Calzedonia.
L’evento ha visto la partecipazione straordinaria della testimonial d’eccezione del marchio Calzedonia, Julia Roberts, che ha presenziato in prima fila alla sfilata serale del 5 Settembre.
I numerosi followers di Calzedonia hanno seguito attivamente l’evento su tutte le piattaforme social, grazie all’hashtag dedicato #CalzedoniaLegShow.
Non poteva quindi mancare la top influencer Chiara Ferragni, presente alla sfilata del 5 Settembre alle ore 12.00.

Bella e Kendall in topless tra le trasparenze

Cosa metto sotto un vestito trasparente? Assolutamente niente, altrimenti perché indossarlo? Due sono le professioniste di questa tecnica: Bella Hadid e Kendall Jenner. Le due supermodelle dal fisico stratosferico non mancano occasione per mostrare come va solleticato l’occhio altrui rinunciando all’intimo sotto un tessuto velato.

C_2_box_39017_upiFoto1F (1)

Per esigenze di lavoro o comodità nel tempo libero, il reggiseno sembra non faccia parte del loro guardaroba. O meglio, non risulta necessario. Fondamentale ovviamente avere un seno piccolo, proporzionato e supertonico e in questo Bella Hadid e Kendall Jenner non sono seconde a nessuna.
Ha lasciato il segno il topless di Bella Hadid svelato dai fotografi durante l’ultima sfilata di Alexander Vauhtier. Stesso dicasi per la sfilata Fendi, dove entrambe hanno indossato con disinvoltura trasparenze sul seno nudo.
Non è sfuggito ai media l’outfit nero di Kendall Jenner al mare, in Grecia, con l’amica del cuore. Bissato poco dopo dal topless sotto la maglia floreale, a New York. E che dire della passeggiata dell’anno scorso, in cui il piercing sul capezzolo le era valso clamore e malelingue?

Bella vs Gigi: Max Mara cambia testimonial

A febbraio di quest’anno avevamo scritto che la sfilata Max Mara aveva consentito a Gigi Hadid di vincere la gara delle passerelle milanesi rispetto alla sorella Bella. 5 catwalk per Gigi, 4 per Bella. A luglio la situazione sembra ribaltata: Bella Hadid è la testimonial della campagna Max Mara accessori FW 17. Indovinate chi era il precedente volto? Proprio Gigi.

C_2_box_36919_upiFoto1F

Gli scatti sono dello stesso fotografo, Steven Meisel. Anche stavolta lo stesso schema: la testimonial presenta 2 borse e un paio d’occhiali della stagione autunnale. Hadid, cognome ricorrente. Solo la modella sembra cambiata: Bella ha sostituito Gigi sul trono Max Mara.
Non che Gigi Hadid possa lamentarsi della propria carriera o belezza, ma la sorellina minore gode in questo momento di una sovraesposizione mediatica che la maggiore può solo rimpiangere: agli eventi e alle feste più cool lei è il superguest, sfila per tutti i marchi che contano, è testimonial richiestissima e addirittura strappa contratti alla sorella.
Rivalità vera o presunta, ultimamente nei profili social delle sorelle Hadid non compaiono foto in cui sono insieme. Difficile affermare che si tratti di una coincidenza, dato che entrambe lavorano nello stesso settore e per gli stessi marchi. Gigi schiacciata da Bella Hadid? Appuntamento alla prossima Fashion week.

Selfie vestite Scervino (ma una è senza slip)

Succede di incontrarsi per caso a un evento, riconoscersi, salutarsi con gioia, sedersi vicine. Chiacchierare fitto fitto del più e del meno, farsi un selfie, divertirsi ignare di ciò che c’è attorno. L’evento era la sfilata di Ermanno Scervino, durante la Milano Fashion Week, loro sono Federica Fontana, Natasha Stefanenko, Barbara Snellenburg e Filippa Lagerback.

C_2_box_25908_upiFoto1F

Attorno è il caos pre-sfilata: ultimi momenti organizzativi, la ricerca del posto. Il parterre è ricco di personaggi noti, ma le 4 bionde spiccano per questa verve. Tutti le guardano, le fotografano, loro ignare continuano la loro reunion casuale. Belle ed eleganti, l’italiana Federica, la russa Natasha, l’olandese Barbara e la svedese Filippa sono una gioia per gli occhi.
“Siamo eccitate di vedere la nuova collezione”. Cosa indossate, chiediamo? “Ovviamente Ermanno Scervino!”. “Anche l’int. imo!”, precisa Natasha Stefanenko. “Io non lo porto” scherza una di loro, non diremo chi. Le altre ridono.
Giusto il tempo di chiedere il brand delle scarpe (Le Silla, Alaia, Gedebe, Krizia) e le lasciamo così, complici ed effervescenti, nel circo della Moda.

Bella Hadid, una fatina tutta nuda da Dior

Ride e scherza Bella Hadid, all’aftershow party per la sfilata haute couture di Dior. Poco le importa di avere il seno completamente in vista, anzi, con una disinvoltura ammirevole si fa fotografare avvinghiata a un mucchio di persone.

16195767_1467106013307803_3456409175873167500_n

Del resto, la top model non ha mai avuto vergogna di mostrare il suo corpo perfetto, sul red carpet e nella vita di tutti i giorni. Il suo abito da fatina tutto azzurro della maison è completamente ricoperto di cristalli ma è talmente trasparente da svelare il décolleté. A celare le parti basse ci pensano invece un paio di mutandoni in nuance del brand.
Circondata da Chiara Ferragni, Eva Herzigova, Kendall Jenner… tutti vogliono farsi una foto con Bella Hadid, regina indiscussa della serata, almeno in fatto di sensualità. Fresca di separazione da The Weeknd, che ora sembra aver iniziato una relazione con Selena Gomez, Bella Hadid si gode la vita da single. O sta provando il tutto e per tutto per fa pentire l’ex fidanzato della sua scelta?

Irina Shayk, la bambola di carta di Moschino

Non smette di stupire Jeremy Scott che, per la collezione Moschino primavera-estate 2017 presentata durante la Milano Fashion Week, ha trasformato le sue modelle in perfette bambole di carta.

14344795_10154659861514866_4676769949955149975_n

Lo stilista americano ha preso ispirazione dal romanzo The Valley of the Dolls del 1967, che racconta del tracollo di tre ragazze di belle speranze in seguito all’abuso di farmaci.
In passerella si assiste al tripudio del trompe-l’oeil, con un gioco di illusione riprodotto su tutti gli accessori – in vendita online sul sito del brand subito dopo la sfilata – e sugli abiti con pecette pieghevoli ai lati che ricordano i giochi di bambina, pagine e pagine di outfit da ritagliare e ripiegare sulle bambole di carta.
Sono tante le top model/star in passerella, a partire da Bella e Gigi Hadid. Ma la più bollente di tutti è Irina Shayk, prima fasciata in un body dipinto pieno di loghi e poi statuaria con un abito da sera blu monospalla. La parrucca a caschetto spettinato aggiunge una nota sensuale ai look.
Questa bambola è più reale che mai.

Gisele Bündchen, dalle stelle alle… ciabatte

Alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Rio Gisele Bündchen ha conquistato il mondo con la sua sensuale falcata.
Sulle note di Garota de Ipanema di Tom Jobim, la top model ha attraversato per 128 metri il Maracanã davanti a 75mila spettatori sugli spalti e a cinque miliardi di persone davanti ai teleschermi.

Gisele-Bundchen-abito-Alexander-Herchovitch-e-Etro

Portabandiera della bellezza brasiliana nel mondo, Gisele si è guadagnata con merito il titolo di modella più pagata dell’ultimo decennio.
Per quella che è stata forse la sfilata più importante della sua vita, all’inaugurazione di Rio 2016 appunto, Gisele Bündchen ha lavorato a lungo con lo stilista carioca Alexandre Herchcovitch per la realizzazione di un abito che ha decisamente contribuito ad aumentare la magia del momento.
Il vestito, ricoperto di paillettes d’oro, cambiava colore a seconda delle luci dello stadio. Il modello, dallo spacco inguinale e dalla scollatura generosa, è stato ispirato dalle opere dell’architetto brasiliano Oscar Niemeyer.
Calato il sipario sull’evento però Gisele Bündchen ha subito una trasformazione inaspettata. Il giorno dopo infatti si è presentata al Reimagine Rio Cinema Festival con un look davvero sciatto.
Se il caftano in seta fantasia di Etro è fresco ed elegante, le infradito in pelle potevano anche rimanere chiuse nell’armadio.
Al Maracanã Gisele Bündchen aveva il mondo ai suoi piedi, ora a quei piedi ha solo un paio di ciabatte consunte.

Miami in bikini: modelle hot in passerella per la sfilata di Maaji

1868648_99-921602-000110Tra feste ed eventi, vista anche l’alta presenza di vip, di certo a Miami non ci si annoia.

1868648_99-921602-000101

La cittadina balneare della Florida ha infatti ospitato la presentazione della nuova collezione dei costumi da bagno Maaji in occasione della “Miami Fashion Week Swim”, dedicata proprio al mondo della moda mare: sulla passerella hanno sfilato diverse modelle in bikini, apprezzate tanto dal pubblico maschile, tanto da quello femminile, impegnato a cogliere le tendenze della stagione e “distratto” dai modelli in costume.

Paris Hilton a Milano tra Corona e Belen

Vacanza milanese per la bionda Paris Hilton. In attesa di prendere parte alla sfilata di Philipp Plein questo weekend, durante la fashion week maschile, l’ereditiera occupa le sue giornate meneghine con le più svariate attività.
Paris Hilton ha ovviamente la sua base nel quadrilatero della moda, sede delle migliori boutique, dei ristoranti più famosi e degli hotel a cinque stelle.

1466080875_paris_hilton_milano_5

Sono tutti firmati Philipp Plein i look della Hilton, che opta prima per un total white pizzato e ricamato e poi per un militar-chic borchiato con jeans camouflage e giacca in pelle.
La mattinata di Paris inizia con un po’ di shopping, prosegue con un pranzo made in Italy dal Salumaio, ritrovo tanto caro alle star, per poi fare un salto da Italia Independent, per scegliere gli occhiali da sole più adatti al suo outfit.
Il giorno dopo ecco che Paris Hilton fa una capatina da Giampaolo Cannizzo, rinomato dentista di molti vip tra cui Fabrizio Corona.
Non sappiamo quali trattamenti ha applicato il dottore ai denti della Hilton ma quel che è certo è che poi Paris si è recata al Salone Cotril, creato dal brand di bellezza insieme a Belen Rodriguez, per dare una sistemata ai capelli.
Le giornate milanesi di Paris Hilton proseguono così, tra una visita dal dentista, un po’ di acquisti e una messa in piega… sulle orme di Corona e Belen.

Satta: “Per mio figlio rinuncio al perizoma”

Un tripudio di musica e colore ha fatto da cornice al Calzedonia Show 2016, l’eclettica sfilata di costumi in cui è stata presentata la collezione beachwear del brand.
A raccontarci il mood di questo spettacolo, nel backstage, è stata la stessa Melissa Satta, da anni testimonial per il gruppo Intimissimi:
“Ci sono tanti temi e toccheremo diversi stili. Si inizia in bianco e nero e si finisce in brasile. Poi siamo stati molto attenti allo sport: costumi da bagno fitness, per invogliare la gente a muoversi!”.

melissa-satta-calzedonia-summer-show-2016-4

Bellissima e molto più magra dal vivo che in video, l’ex velina ha svelato a Lookdavip anche qualche curiosità personale, qualche segreto di stile e commentato con noi alcune tappe della sua carriera.
Melissa, il tuo modello di bikini preferito, se dovessi costruirtelo addosso, come sarebbe?
Di sopra, porto sia fascia che triangolo. Non amo i costumi imbottiti perché sono già abbastanza dotata quindi l’imbottitura nel mio caso è inutile.

Schermata-2016-04-07-alle-11.20.26

Però mi piace essere comoda quindi dipende un po’ dall’occasione, tra fascia e triangolo mi sbizzarrisco.Magari la culotte la eviterei: al mare è un po’ eccessiva. All’inizio, da ragazzina brasiliano tutta la vita. Adesso sono mamma quindi cerco di contenere un po’ di più. Sotto prediligo uno slip coi fiocchetti, il classico slip carino e sexy. Il nero e la tinta unita vanno sempre, però in estate bisogna osare quindi viva il colore e le fantasie.
Costume intero, invece, meno. Non è la mia prima scelta per andare in spiaggia. Però può essere il cambio quando alle 7 vuoi fare l’aperitivo.
E’ un costume che tutte le donne dovrebbero avere. Molto adatto per esempio per la piscina.

Schermata-2015-04-21-alle-11.12.54

Melissa Satta in passerella: da quanti anni sfili per Calzedonia?
Ho perso il conto, è davvero da tanto. In passato ho sfilato anche per Intimissimi.
Hai esordito come modella, ti ricordi la tua prima sfilata?
Certo. A 16 anni per L’oreal: capelli e acconciature. Era Moda Mare Porto Cervo, un evento importantissimo che andava su Canale 5. Erano i miei primi lavoretti. I miei genitori non mi permettevano di fare tanto perché ci tenevano che studiassi.
Cosa non può mancare nell’armadio della Satta?
I jeans, gli short di jeans e le tshirt bianche basiche. Io così son vestita e son contenta!
E’ cambiato il tuo guardaroba da quando sei mamma?
E’ cambiato eccome! Adesso quando esci devi pensare cosa vai a fare. Se devi uscire da sola, per questioni lavorative, è un conto. Se devo andare al parco con mio figlio, oppure portarlo a mare, cerco di essere un pochino più attenta. Non sto più col brasiliano ma cerco di mettere una mutanda un po’ più coprente. Non tanto per i paparazzi, ma soprattutto per rispetto degli altri bimbi. Secondo me ci vuole sempre un decoro in ogni situazione: non mi sembra carino che sei li con altri bimbi a giocare con sabbia e palette e la mamma è in perizoma. Cerco di contenermi insomma!
Calzedonia è sinonimo di collant. Molte donne non li sopportano, altre li portano addirittura sotto i pantaloni, altre ancora preferiscono le autoreggenti: tu che tipo di calze usi?
Il collant per me è un accessorio. Ne posso fare a meno ma lo uso perché mi diverte. Deve completare ciò che indosso, definendo il mio look.
Non uso collant per coprire o per il freddo, perché non soffro il freddo. E’ semplicemente un accessorio. Per esempio, sotto un jeans strappato se metti un collant un po’ particolare, un po’ pazzo, ci sta. Vanno molto di moda e a me piacciono da morire i collant con i tatuaggi…
Conservi qualcosa dei costumi da velina?
Quanti ne ho messi! In tre anni, andando in onda tutti i giorni. Ma conservo poco e niente.
A proposito di Striscia, tu eri in coppia con Thais: vi sentite ancora?
Lei è tornata in Brasile, per cui c’è una grande distanza, però siamo rimaste in buoni rapporto.
Melissa Satta a Tiki Taka, sempre sexy e sotto gli occhi dei tifosi: come la vivi questa esperienza?
E’ stata una sorpresa avere un pubblico anche femminile. Quando è nato il programma, si pensava a un pubblico esclusivamente maschile e invece abbbiamo avuto un ritorno molto positivo anche da parte delle donne. Per quello mi diverto molto anche a giocare con i look, non essendo un programma troppo istituzionale di calcio, troppo serio.
E’ un talk-show divertente, cerchiamo di toccare tutti i temi. Il tema principale è il calcio ma cerchiamo di scherzare col gossip e anche con la moda. Ci sono sempre ospiti di vario genere… E’ questa secondo me la chiave di successo del programma.
una bella esperienza, sono già tre anni. Un successo che si riconferma!