Selena Gomez, sideboob super sexy per le vie di Los Angeles

La mise di Selena Gomez, 24 anni, a Los Angeles per promuover il suo nuovo singolo Bad Liar, ha catalizzato i flash dei paparazzi.

C_2_fotogallery_3012709_2_image

Una camicetta bianca con ampi spacchi laterali che lasciavano poco spazio all’immaginazione… La popstar, ex di Justin Bieber e attualmente in coppia con The Weekend (il cui vero nome è Abel Tesdaye, ndr) ama sfoggiare look sempre molto osé e sexy. L’ex stellina della Disney è proprio cresciuta!

Tina, Emily, Elle… sideboob per tutte

Minuti, prorompenti, naturali o con aiutino. I décolleté delle star si presentano in tutte le forme e le dimensioni. E a loro piace tantissimo mettere in mostra la loro mercanzia. Tanto che in queste ultime settimane i red carpet sono stati letteralmente invasi da celebrities col sideboob in bella mostra.

C_2_box_34124_upiFoto1F

Vetrina di moda e chiacchiere, il Festival di Cannes ha fatto parlare per buona parte del mese di maggio ed era ovviamente zeppo di bellissime col seno in bella vista. Tina Kunakey ha vinto la gara delle più sexy, con un sideboob incorniciato in un svolazzante abito glicine con corpetto a triangolo. Si è piazzata egregiamente, come al solito, anche Emily Ratajkowski, sensuale in un vestito color champagne che fasciava le forme. Ha invece stupito tutti Elle Fanning. La giovane attrice non ha avuto vergogna a mostrare il décolleté delicato tra le piccole foglie di paillettes. Sempre sulla Croisette, la top Shanina ha optato per una lunga creazione in argento.
Se a New York Robin Wright era elegantissima con un abitino nero allacciato al collo che ha svelato un delicato sideboob, a Montecarlo Pamela Anderson ha lasciato pochissimo all’immaginazione, coprendo a malapena i capezzoli. Chi può vantare il sideboob più bello? Decidilo sfogliando la gallery.

Da Selena Gomez a Kylie Jenner, ecco le regine dei social

Sexy, di successo e… sempre più social. L’azienda di social media intelligence Blogmeter ha stilato una classifica delle celebrità più presenti sui diversi canali, attraverso il nuovo tool Social Influencer. Kylie Jenner, la piccola di casa Kardashian, è la top influencer piu’ famosa del mondo mentre la rapper Nicki Minaj è la più attiva. Selena Gomez vanta invece il maggior seguito, con 242,8 di fan tra Instagram, Twitter, Facebook e Youtube.
Dietro Kylie, al secondo posto, la youtuber di origini venezuelane Lele Pons.

C_2_fotogallery_3012394_0_image

Semisconosciuta in Italia, la 21enne è seguitissima oltreoceano grazie ai video divertenti pubblicati sul suo canale Youtube e alle sue forme perfette. Medaglia di bronzo a Miley Cyrus, che sale in classifica grazie al lancio del nuovo singolo “Malibu”. La trasformazione da bad girl a fidanzatina d’America le ha portato fortuna e molti clic. Il video di “Malibu” è stato infatti il contenuto più condiviso dell’ultimo mese e l’ha riportata dritta dritta nell’olimpo social.C_2_articolo_3074227_upiImagepp

Nella classifica non potevano mancare poi le Kardashian, che hanno fondato il proprio successo sui selfie senza veli e sulle pose hot. Lo scettro di influencer spetta a Kylie Jenner, ma al quarto posto troviamo anche l’icona fashion Kim Kardashian e poco più giù, al settimo, la sorella maggiore Kendall Jenner.

Irina Shayk a Cannes, il primo red carpet post parto

C_2_fotogallery_3012180_3_imageMamma sensuale sul red carpet di Cannes, Irina Shayk in giallo lascia senza fiato con la sua scollatura e lo spacco laterale. La modella 31enne, compagna dell’attore Bradley Cooper, è tornata in splendida forma in tempi record dopo la nascita della piccola Lea avvenuta a marzo.

Gracia De Torres: “Non sono perfetta, tutte le mie foto hanno un ritocco”

«Ci tengo a dire, soprattutto alle giovani ragazze, che la perfezione non esiste. Non sono perfetta, non siamo perfetti». Questo il primo messaggio che la modella spagnola Gracia De Torres, ex ‘naufraga’ dell’Isola dei Famosi, ha voluto mandare ai propri follower su Instagram, prima di aprirsi e raccontarsi per una vera e propria lezione di vita.

17951997_1873196416276628_2970458978320205150_n

«Ho cellulite, smagliature, imperfezioni sul viso e macchie. Insomma, tutto quello che abbiamo noi donne. Ci tengo a dire che la maggior parte delle mie foto sono ‘professionali’, ovvero hanno avuto dei piccoli ritocchi. Questo per farvi capire che la perfezione non esiste e conta solo una cosa» – ha scritto Gracia – «Quello che è davvero puro, sincero e vero è l’amore. Amatevi più di ogni cosa perché nessuno lo farà per noi».
A corredare il racconto una foto scattata a Ostia in cui Gracia compare insieme al compagno, il cestista della Virtus Roma Daniele Sandri. Dopo la fine della stagione in cui Daniele ha incantato sul parquet e Gracia sugli spalti del PalaTiziano, per la coppia è tempo di vacanze in Andalusia, dove la modella è nata e cresciuta. Sole, mare, flamenco e soprattutto tanto amore per una coppia meravigliosa.

Pamela Anderson a Cannes, i fan preoccupati: “Irriconoscibile”

Pamela Anderson è ormai irriconoscibile. La bagnina più famosa della televisione è apparsa sul red carpet del settantesimo Festival del Cinema di Cannes e i fan hanno potuto notare come sia magrissima.

pamela_21134931

La star, 49 anni, ha sfilato in occasione della premiere del film “120 Beats Per Minute” con un abito Versace stile anni ‘80.

Halle Berry e la svolta sexy a cinquant’anni

A vedere Halle Berry così non possiamo che avere la conferma sul fatto che più passano gli anni e più le star si scoprono audaci. Halle è sempre stata stupenda e consapevole del suo fascino, tanto che ha iniziato la sua carriera proprio come reginetta di bellezza, ma ora che ha da poco compiuto 50 anni le cose si sono fatte decisamente più sexy.

C_2_box_31817_upiFoto1F

A vedere Halle Berry così non possiamo che avere la conferma sul fatto che più passano gli anni e più le star si scoprono audaci. Halle è sempre stata stupenda e consapevole del suo fascino, tanto che ha iniziato la sua carriera proprio come reginetta di bellezza, ma ora che ha da poco compiuto 50 anni le cose si sono fatte decisamente più sexy.
Il tutto è iniziato qualche mese fa, quando Halle Berry ha pubblicato due scatti di lei in intimo decisamente maliziosi, per lanciare la collaborazione col brand di lingerie Scandale. Poi ecco susseguirsi una serie di red carpet che l’hanno vista sempre più svestita. E’ il nero il colore di elezione di Halle, tra pizzi, trasparenze e pelle scoperta.
Che sia un minidress ricoperto di perline, una tuta trasparente con tanto di lungo strascico (entrambi Atelier Versace) o un completo pantaloni con spacchi (di Ports 1961), Halle Berry sa benissimo come catturare l’attenzione. Una svolta selvaggia, enfatizzata anche dai capelli al naturale e da un trucco minimal, che sta facendo impazzire i fan.

Blasi, Bova, Parodi: i #LovyFighters Trussardi

Nuovo progetto speciale e importante in casa Trussardi. Il brand si unisce alla Onlus Doppia Fidesa, fondazione nata dalla volontà di Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno, per combattere la violenza di genere attraverso attività di sensibilizzazione e prevenzione.

C_2_box_31904_upiFoto1F

Il progetto si chiama #LovyFighters e chiama a raccolta star del mondo dello spettacolo e influencer, che si sono messi in posa davanti alla lente di Julian Hargreaves con addosso la tshirt col logo dell’iniziativa. Sono tante le personalità che hanno sposato la causa, da Ilary Blasi a Silvia Toffanin passando per Ambra, Alessandro Cattelan, Isabella Ferrari, Ilaria Spada, Raoul Bova e molti altri.
Anche la Lovy Bag, la borsa iconica di Trussardi, scende il campo per il progetto e, declinata in un colore rosso fuoco, diventa simbolo di lotta, supporto e sensibilizzazione.
Erano tanto i vip che a Palazzo Trussardi hanno partecipato all’evento di lancio della campagna e all’inaugurazione della mostra fotografica. In prima fila ovviamente le donne di casa: Gaia Trussardi in fucsia, Michelle Hunziker con un delicato completo e Aurora Ramazzotti che ha optato per il rosso.

Pamela Anderson e Julian Assange fidanzati, lei conferma: “Sì, ci amiamo”

«Sì, amo Julian Assange e voglio combattere con lui la guerra per i diritti dell’uomo». Sono parole di Pamela Anderson, che conferma a Vanity Fair le voci sull’amore con il giornalista di Wikileaks.

pam-anderson-julian-assange-love-letter__oPt

Nei piani per il futuro, una casa in Francia, insieme all’ultimo figlio di Julian. La scintilla, racconta l’ex bagnina di Baywatch, è scoccata grazie a Vivienne Westwood: «Ma quando l’ho incontrato, a più riprese, nella sua minuscola stanza nell’ambasciata dell’Ecuador – ricorda Pamela – mi sono accorta che non erano solo i suoi principi a interessarmi». E ora, la relazione tra i due «è talmente straordinaria e complicata che non saprei descriverla», racconta l’attrice, che difende il suo compagno dalle accuse di stupro: «Sono certa che Julian non abbia mai usato la violenza della quale è accusato. Non ci sono prove, a parte un preservativo rotto. È una montatura per estradarlo verso gli Stati Uniti, che vogliono distruggerlo. Per questo chiedo per lui asilo in Francia, come lo chiedo per tutti i rifugiati politici».

“Troppo bella e sexy per recitare”: il ​governo bandisce attrice 24enne da cinema e tv

Un corpo troppo sexy, vestiti troppo succinti: è questa la motivazione con cui il governo cambogiano ha deciso di bandire dal mondo dello spettacolo Denny Kwan, un’attrice 24enne, vietandole per un anno di girare film e di apparire in tv e chiedendo alle case di produzione di non farla lavorare. Una decisione che ha provocato indignazione in tutto il Paese, scatenando le proteste di varie associazioni femminili e per la parità di genere che accusano l’esecutivo di aver violato la Convenzione Onu sull’eliminazione di tutte le forme discriminatorie contro le donne.

2405822_Schermata_2017-04-27_alle_13_57_08

Denny, che ha recitato in diversi film e vanta oltre 300mila follower su Facebook, racconta di aver appreso online del provvedimento preso nei suoi confronti e di non capirne la motivazione: secondo lei si tratta di una punizione “mirata”. «In Cambogia ci sono attrici molto più sexy di me – ha detto al Phnom Penh Post – I ruoli erotici che ho interpretato io sono niente rispetto a quelli di altre mie colleghe. In ogni caso, so benissimo che è mio diritto vestirmi come voglio, ma la nostra cultura, la gente cambogiana, non riesce ad accettarlo. E io non voglio parlarne oltre, perché ogni mia parola potrebbe provocare altri effetti negativi: so solo che devo accettare questa decisione. Vorrà dire che ora cercherò di non essere sexy come invece sono quando posto le mie foto su Facebook». L’accusa nei suoi confronti è di aver violato il codice di condotta del 2010, varato per promuovere la “conservazione, il mantenimento delle arti, la cultura, la tradizione e l’identità della nazione”. Denny, che è la prima artista cambogiana a essere punita in base a quel codice, nel maggio dell’anno scorso era già stata richiamata all’ordine dal ministero della Cultura e delle Belle arti che l’aveva convocata per “rieducarla” e spingerla ad atteggiamenti meno sexy. «Mi hanno educato come si fa con una figlia – racconta la ragazza – ma io avevo detto che mi sarei riservata il diritto di continuare a vestirmi come volevo». Il provvedimento ha scatenato nel Paese le ire delle associazioni per la libertà delle donne. Il gruppo Gender and Development Cambodia ha attaccato il ministero sia per motivi etici che giuridici. «Non avevano il diritto di punirla – dice Ros Sopheap, direttore esecutivo – perché non esiste alcuna legge che vieti di indossare qualunque abito si voglia: il governo sta violando la Convenzione Onu sull’eliminazione di qualunque discriminazione verso il sesso femminile». E Thida Khus, capo di Silaka, gruppo per i diritti delle donne, definisce “spaventosa” la mossa del ministero: «Queste punizioni avvengono solo nei confronti delle donne, è una discriminazione di genere». Il ministero della Cultura, dal canto suo, si dichiara convinto di aver agito correttamente. Chamroeun Vantha, capo del consiglio disciplinare, ha detto che Denny è stata punita per non aver rispettato la promessa scritta fatta al ministero con cui si impegnava a non vestirsi in modo sexy: «I membri del consiglio hanno deciso di punirla vietandole per un anno di lavorare nel settore dello spettacolo, come ad esempio cinema, tv e karaoke». E Pon Putborei, portavoce del ministero degli Affari delle donne, ha dichiarato che, in quanto personaggio pubblico, la signorina Kwan non ha il diritto di indossare ciò che vuole: «Deve stare attenta ai valori della nostra cultura».