Naike Rivelli nuda e con lo spinello al microfono: “Spengo Sanremo”

Video all’insegna della provocazione per Naike Rivelli sul proprio profilo Instagram. La figlia di Ornella Muti non smette di stupire (e denudarsi) davanti alla telecamera. Naike non parla,e tiene in mano quello che ha tutta l’aria di essere uno spinello di marijuana.

2244565_naike_rivelli

Naike accompagna il curioso video con una lunga spiegazione: “Il tag #spengosanremo è importante, non tanto per Sanremo, ma per vedere quanti siamo realmente. Una voce unita per noi stessi. Dicono che tutti lo guardano.. dicono che nessuno lo guarda. Dove sta la verità..? Sui giornali? In radio? In tv? Sarebbe bello, con la propria autonomia, un video una foto e un tag- per prendere una semplice posizione. I social non mentono. Siamo piccole entita che creano la massa. Solo noi possiamo unirci per mano e mettere una firma virtuale. Il nostro piccolo umile pensiero. spengosanremo”.
Naike non fa nulla per nascondere il suo gradimento per la sostanza, si deduce anche dal tag @marijuana presente alla fine del post, e anche dalla foto precedente, della quale approfitta per proporsi come Presidente del Consiglio.

“Stessa ragazza, diverse angolazioni”, la fitness blogger mostra la verità sui social

Fisici perfetti e vite perfette. Questo sembra emergere dai sempre più numerosi profili di fashion blogger e fitness blogger, ma una di loro, la 31enne Ashlie Molstad, ha voluto mostrare l’altro lato della medaglia. In uno stato su Facebook ha pubblicato due foto di lei in due pose diverse: una in cui sta in piedi e ha un fisico perfetto, l’altra in cui è seduta e si vede la pancetta. Lo scopo della blogger è stato quello di lanciare un messaggio agli utenti e far capire loro che quelli che vengono considerati difetti fisici sono la normalità anche per chi trascorre il proprio tempo ad allenarsi.

15027988_1135401573239760_7965730707118248942_n

«Vi mostro il mio corpo in maniera meno lusinghiera. Perché, contrariamente a ciò che la società ci ha insegnato, il nostro valore non si misura in base a quanti rotoli abbiamo sulla pancia, quante fossette abbiamo sul sedere o quanto oscilla il nostro grasso sotto le braccia. Amare noi stessi come siamo è difficile. Perché per anni ci è stato detto che non andiamo abbastanza bene. Ma la vera magia avviene quando abbracciamo ciò che siamo, ogni nostro angolo e dimensione. Questo non significa che io non fatichi ad accettare il corpo che mi è stato dato, ma significa che capisco che lavorare su di me per imparare ad amarlo è l’esercizio più importante da fare». Questo il messaggio di Ashlie ai suoi seguaci e poi conclude: «I nostri corpi non sono rotti. Questo è il messaggio che la società sta cercando di trasmetterci. Ricordiamoci che siamo degni, belli, speciali e vivi. Smettiamola di aggiustare i nostri corpi e iniziamo ad aggiustare il mondo».

Kim Kardashian, Kanye West chiede il test di paternità

Una notizia che ha dell’incredibile sta scuotendo casa Kardashian. Secondo quanto riporta Hollywood Life, Kanye West potrebbe richiedere presto un test di paternità per scoprire se è il padre biologico di North. Secondo quanto riporta il sito, Kim potrebbe aver utilizzato lo sperma di un ex fidanzato per concepire la bambina e se questa fosse la verità West chiederebbe il divorzio.

kim-kardashian-kanye-west-met-gala

Sarebbe scioccante per Kim Kardashian: il terzo divorzio! La prorompente socialite, che nelle ultime ore è apparsa in topless con l’amica Emily Ratajkowski, avrebbe – secondo quanto riporta Hollywood Life – congelato alcuni embrioni che aveva creato con lo sperma di un suo ex, per poterli utilizzare quando sarebbe stata pronta a diventare mamma. Così una volta deciso che con West era il momento giusto per avere un bambino e davanti alla sua indecisione, avrebbe deciso di utilizzare gli embrioni congelati in passato. La notizia ha dell’incredibile, ma se fosse confermata Kanye potrebbe chiedere il divorzio. Chissà come andrà a finire…

Giovanni Conversano e la verità su Serena “Non fu vero amore, interessi commerciali”

“Non fu amore. Non puoi innamorarti di una ragazza vedendola mezz’ora al giorno”. Dopo molto tempo Giovanni Conversano torna sulla sua love story al tempo di “Uomini e donne” con Serena Enardu: “Non è possibile – ha fatto sapere a “DiPiù”, come riporta gossipblog – Chi lo dice, mente.

giovanni-conversano-serena-enardu

La nostra fu una unione dettata anche da forti interessi economici. I locali, specie le discoteche, facevano a gara per averci. C’erano vere e proprie aste. Ospitarci poteva costare anche venticinque mila euro alla volta. Se, invece, andavo nei locali da solo, costavo circa cinquemila euro”. La storia non è finita per mancanza d’amore: “non c’erano affinità caratteriali e non c’erano obiettivi in comune. Avevamo e volevamo due vite completamente diverse. Smettemmo di vederci quando l’interesse dei gestori per averci nei locali in coppia venne a mancare. All’improvviso non la sentii più”.
Il tempo del trono è lontano: “Sette anni – racconta l’ex tronista al settimanale Di Più – in cui sono cresciuto, invecchiato, cambiato dentro e fuori. Non sono più la persona che ero: sono diventato un uomo. Ho smesso di andare in televisione, ho smesso di correre dietro le ragazze che avevo intorno, mi sono fidanzato e mi occupo della mia agenzia di comunicazione”.

Fa sesso con una donna conosciuta su Tinder: ma ​lei non gli dice la verità. E lui la denuncia

Conosce una ragazza su Tinder e ci fa sesso, poi scopre di avere l’herpes genitale e la denuncia.
Un uomo originario di Las Vegas ha prima fatto sesso non sicuro con una donna conosciuta grazie all’app di incontri e poi ha voluto denunciarla ritenendola colpevole della sua malattia.

sesso_36

La donna gli avrebbe detto di aver avuto molti partner sessuali conosciuti in Rete, ma dopo aver appreso l’uomo era particolarmente preoccupato per le malattie sessualmente trasmissibili, gli ha assicurato di aver sempre utilizzato una protezione. I due hanno fatto sesso non protetto, ma pochi mesi dopo la donna ha chiamato il ragazzo rivelandole che aveva scoperto di avere l’herpes genitale, contratto dall’ex marito circa 20 anni fa. Di tutta risposta il ragazzo l’ha denunciata e ha chiesto un risarcimento morale di 10 mila dollari.